Pasta di legumi: che cos’è e perché fa bene al nostro organismo

Sapevate che la pasta di legumi è importantissima per il nostro organismo e per la nostra salute? Negli ultimi anni, i consumatori sono sempre più aumentati; è anche per questo motivo, dunque, che essa è divenuta un alimento molto semplice da trovare in tutti i supermercati

Ma perché scegliere di mangiare proprio la pasta di legumi? E quali sono i benefici reali che apporta al nostro organismo?

Si tratta di una tipologia di pasta proteica, che contiene circa il 20% di proteine rispetto, ad esempio, alla pasta di semola (che ne contiene circa il 10%), ha un più basso indice glicemico e contiene un maggior contenuto di fibre.

Dal punto di vista nutrizionale, la pasta di legumi non si equivale ai legumi stessi

L’apporto nutritivo, dunque, non è lo stesso e quindi non è consigliata in sostituzione dei legumi, va ma utilizzata in maniera saltuaria. Si consiglia, inoltre, di condirla in modo molto semplice, senza dover aggiungere un’ulteriore fonte proteica:

  1. con sole verdure fresche
  2. con dei pomodorini pachino, ad esempio

La pasta di legumi è ottima per i celiaci e per chi ha una sensibilità al glutine o ai fruttani -per chi, ovviamente, ha esigenze particolari di prediligere piatti a basso indice glicemico- in quanto naturalmente priva di glutine.

Non deve essere, inoltre, considerata una sostituzione della pasta di semola di grano che, se condita in modo semplice, può essere sempre presente sulle nostre tavole

Non dimenticare che il carboidrato è un elemento assolutamente fondamentale per l’uomo, perché funge da carburante per il suo organismo. In ambito puramente sportivo, si può esclusivamente decidere di optare, come fonte glucidica, su riso o pasta in base al tempo nel quale andremmo ad assumerlo, e non sulla loro completa eliminazione dai pasti. 

Tale scelta consente al nostro organismo di avere tempi di digestione e rilascio di insulina completamente differenti, distinguendo tra assunzione in pre work-out e post work-out:

La pasta, infatti, è preferibile nel pre work-out (più precisamente dalle 3 alle 4 ore prima): specie se si tratta di pasta integrale e condita in modo leggero, perché questa mantiene la glicemia ad un livello costante senza creare quei dannosi picchi molto pericolosi specie mentre ci si sta allenando.

 

Fonte: https://www.my-personaltrainer.it/carboidrati.html