Rientro dalle vacanze: sos alimentazione e allenamento

Eccoci tornati,ormai, dalle ferie estive. Chi più, chi meno, ha certamente esagerato con l’alimentazione e non avrà minimamente osato fare un po’ d’allenamento, quindi è d’obbligo riprendere il ritmo al rientro dalle vacanze: SOS alimentazione e allenamento.

Stiamo iniziando a prendere i primi indumenti da “mezzotempo” ed a tenere a portata di mano qualcosa per coprirci in caso di pioggia improvvisa, dato che si alternano giornate estive a giornate quasi invernali. Ma è qui che vengono i sensi di colpa.

Gli indumenti che abbiamo indossato a fine primavera ci stanno stretti? Dobbiamo, allora, iniziare a smuovere le coscienze ed iniziare a pensare di rimetterci in carreggiata.

Rientro : corretta alimentazione a allenamento

Andando per ordine, la prima cosa da fare è quella di seguire un programma detox che ci purifichi dalle tossine.

Ovviamente seguire un allenamento che ci faccia buttar fuori le scorie accumulate con la sedentarietà di queste settimane.

L’organismo sarà sicuramente sovraccarico di acidi urici e, perciò, basterà iniziare limitando  proteine animali ed assumendo proteine vegetali.

Inoltre, sarà un tocca sana assumere dei multivitaminici a base di estratti vegetali, ortaggi e frutta, contenenti vitamine C-D-A- e che magari abbiano anche l’aggiunta di minerali come zinco, selenio, iodio e acido folico.

L’allenamento adatto al ritorno dalle vacanze

In realtà, sarebbe bene non interrompere mai l’attività fisica, nemmeno durante la ferie estive, che siano al mare o in montagna o in città turistiche a visitar musei.

Ma, purtroppo, quasi nessuno rinuncia ad una pausa estiva dall’allenamento, perché quando si è in vacanza dal lavoro si vuol stare in vacanza da tutto, anche dall’attività fisica.

Il prolungato periodo di stop e di lontananza dalla palestra comporta, inevitabilmente la perdita di una buona parte dell’allenamento raggiunto fino a luglio e,

uno degli sbagli maggiori  è quello di ricominciare subito con il piede sull’acceleratore.

Il consiglio degli esperti è : un allenamento blando e rilassato almeno per le prime due settimane, situazione che sicuramente non si presenterà sul posto di lavoro!

Per i primi quindici giorni sarebbe ideale fare due allenamenti a settimana, e suddividere gli esercizi per gruppi muscolari.

Fondamentale è sempre un buon riscaldamento a corpo libero, intensificando più del solito gli esercizi di stretching e allungamento, per evitare strappi e contratture.

Dopodiché seguire una scheda come questa:

  1. Lat Machine (dorsali) 3set- 10 ripetizioni
  2. Spinte con manubri su panca (spalle) 3set – 10 ripetizioni
  3. Press con manubri su inclinata (petto) 3 set – 10 ripetizioni
  4. Curl con manubri in piedi (bicipiti) 3 set – 10 ripetizioni
  5. Spinte in basso ai cavi (tricipiti) 3 set – 10 ripetizioni
  6. Leg extension (gambe) 3 set – 10 ripetizioni
  7. Calf Raise (polpacci) 3 set – max ripetizioni

Ultimi consigli

Seguite questi accorgimenti per le prime due settimane: alimentazione detossinante, sana e leggera per smaltire calorie in eccesso, liquidi accumulati e scorie depositate e allenamento fisico leggero.

Insomma, andare in vacanza è bellissimo, ma tornare è impegnativo soprattutto per riprendere poi la forma fisica di partenza. 

In più, l’allenamento per le prime due settimane sarà rigenerante, per poter poi cominciare a pieno regime un allenamento intensivo e rimettersi completamente in forma per il nuovo anno. 

 

FONTE:

https://blog.iafstore.com/it/il-rientro-dall-estate-come-approcciare-integrazione-allenamento-e-nutrizione-a602

https://www.dottorsport.info/come-allenarsi-dopo-le-vacanze-scheda-per-riprendere-il-ritmo/

Views All Time
Views All Time
28
Views Today
Views Today
1
Next Post

12 settembre : giornata mondiale senza i sacchetti di plastica.

Facebook Twitter LinkedIn La plastica sta invadendo il mondo, gli oggetti di questo materiale sono tanti, come stoviglie e sacchetti. I sacchetti di plastica sono molto utilizzati, pensate che ognuno di esso resta sulla terra circa duecento anni sono tanti, anzi troppi. Dovremmo iniziare a cambiare le nostre abitudini, perchè […]
sacchetti di plastica

Subscribe US Now