27 Ottobre 2020

Scottature estive: quali sono i cibi che le favoriscono

Siamo ormai nel clou della stagione estiva e, la maggior parte delle persone, ama particolarmente andare al mare per abbronzarsi e rinfrescarsi. Sapevate che ci sono dei cibi che possono favorire le scottature?

Con dei semplici, ma fondamentali accorgimenti, ci si può dunque abbronzare senza rischio di scottarsi

Tre sono le regole principali da tenere sempre bene a mente:

  1. applicare una crema solare con un filtro UV adeguato
  2. bere molta acqua per idratarsi
  3. evitare di esporsi nelle ore più calde

Ma quali sono i cibi che possono favorire le scottature?

Oltre a queste semplici regole da seguire, per prevenire le scottature bisogna evitare alcuni cibi che favoriscono le scottature come, ad esempio,  il lime, alcuni tipi di carote, il sedano e l’aneto, che contengono la furanocumarina.

Questa sostanza, se ingerita ,rende più sensibile la  nostra pelle all’esposizione ai raggi solari nocivi e tende a favorirne l’ustione. Ciò è stato scoperto da Robert Gniadecki ,un dermatologo dell’Università di Alberta in Canada.

Dopo aver esaminato alcuni soggetti ustionati,  egli ha constatato che tutti avevano bevuto o erano venuti a contatto con del lime e che, successivamente, si erano esposti al sole.

Negli Usa, infatti, si riferiscono a questa tipologia di fitofotodermatite (dermatite provocata dalla reazione al sole di alcune sostanze vegetali) in modo ironico chiamandola “Margarita sunburn”, scottatura da Margarita o cocktail che contiene lime.

Esistono alcuni cibi e sostanze che predispongono la pelle a scottarsi

Le furanocumarine sono, ad esempio, una classe di sostanze organiche naturali prodotte da certe varietà di piante, alcune delle quali tossiche, e che  vengono prodotte principalmente dalle piante come meccanismo di difesa per i predatori.

Si tratta di una sostanza presente in molti agrumi, specialmente nel bergamotto e nella linfa di piante invasive, come la panace gigante. Le tipologie di Furanocumarine sono diverse e si trovano in varie sostanze come, ad esempio:

  1. bergamottina- è un agrume del genere Citrus. E’ una furanocumarina naturale che si trova principalmente nel succo di pompelmo e venne trovata per la prima volta nell’olio essenziale di bergamotto.
  2. psoralene- è il capostipite della famiglia delle furanocumarine lineari ed è‘ presente in alcune piante.
  3. 4. Cumarina- è un composto aromatico. A temperatura ambiente, si presenta in forma di cristalli incolore dall’odore caratteristico.

Consigli utili per contrastare le scottature

Non è solo in spiaggia che siamo a rischio scottature: anche dentro l’acqua o sulla neve rischiamo di ustionarci perché, ad esempio, l’acqua riflette il 25% in più di UV rispetto all’erba.

Un’accorgimento utile è quello usare delle creme che formino una patina biancastra sul nostro corpo, come quelle che contengono titanio o ossido di zinco.

Ovviamente, sono estremamente sconsigliati i rimedi casalinghi per contrastare le scottature, poichè potrebbero essere dannosi e creare maggiori problemi alla nostra pelle.

 

 

Fonti:

https://www.ilmessaggero.it/salute/prevenzione/scottature_al_sole_alcuni_cibi_le_favoriscono_attenzione_al_lime_del_margarita-4608889.html

https://www.si24.it/2019/07/10/sole-e-scottature-ecco-i-cibi-piu-dannosi-per-la-pelle/

 

 

 

Views All Time
Views All Time
117
Views Today
Views Today
1