Come trattare i legumi per evitare il gonfiore addominale

Quanti di voi riscontrano, dopo aver mangiato i legumi, gonfiori o spossatezza a livello intestinale? E come lo si può evitare? Trattando l’alimento in un determinato modo ed eliminandone gli anti nutrienti

Ecco a voi una piccola guida da salvare e da consultare, al fine di contrastare la “spossatezza post legumi“, che posso provocare dei fastidiosi gonfiori intestinali.

Sapevi che i legumi sono un alimento prezioso e sano per il nostro organismo?

Ma, prima di introdurli nella nostra alimentazione, bisogna imparare a trattarli. Essi sono ricchi di anti nutrienti, i quali possono ostacolare l’assorbimento di vitamine e minerali provocando, cosi, il gonfiore addominale.

Ecco alcuni consigli per evitarne la spossatezza intestinale:

  1. Scegli i legumi secchi, e limita l’acquisto di quelli in barattolo o vetro
  2. Ponili in ammollo per 12/16 ore insieme ad un pizzico di bicarbonato o alga kombu, cambiando l’acqua in ammollo 2/3  volte.
  3. Cuoci preferibilmente l’alimento insieme a malva, alloro, semi di finocchietto, cumino o menta.
  4. Oppure, insieme ad alga kombu, in una pentola di terracotta.
  5. Accompagnali a verdure crude o di facile digestione come, ad esempio, finocchi, carote crude, zucchine, melanzane grigliate.
  6. Unisci gli ingredienti che aiutano la digestione come, ad esempio, zenzero, pepe e curcuma.
  7. Se, infine, avverti ancora eccessivo gonfiore, prova ad eliminarne le bucce, passandoli con un passino per circa 2 volte.

Molte persone tendono,solitamente, ad escludere totalmente i legumi dalla loro alimentazione. E’ giusto o sbagliato? E quali sono le motivazioni al riguardo? Facciamo un po’ di chiarezza

Bisogna innanzitutto affermare che, i legumi, sono dei validi e preziosi alleati per la nostra salute e per la gestione del nostro peso corporeo, a differenza invece di quanto si pensa erroneamente.

Le principali motivazioni per le quali vi si rinuncia sbagliando:

  1. Generalmente, il primo errore che viene commesso da molte persone è quello di considerarli come meri carboidrati, e non come fonte proteica.
  2. Si pensa, poi, inoltre che i legumi non abbiano abbastanza proteine. Su questo punto, si dovrebbe disquisire in maniera più dettagliata ed approfondita.
  3. In ultimo, si tende molto spesso a scambiare dei rigonfiamenti (che non si verificano con frequenza in tutte le persone) con l’aumento del peso corporeo, e si finisce quindi per credere erroneamente che i legumi ingrassino.

 

Fonte: https://www.my-personaltrainer.it/alimentazione/funzioni-legumi.html

Milena Vittucci

Views All Time
Views All Time
108
Views Today
Views Today
2
Next Post

Comic-Con 2019: quali novità sono state presentate

Facebook Twitter LinkedIn Il Comic-Con è uno degli eventi più attesi, per scoprire le prossime uscite nel campo di cinema, serie tv e videogiochi. Vediamo quali sono state le novità di questa edizione.   Il San Diego Comic-Con International, alias Comic-Con, è l’evento nerd per eccellenza, una convention annuale dedicata […]

Subscribe US Now