Frutti rossi: piccoli alleati per il nostro benessere

Frutti rossi

Piccole gemme preziose per la nostra salute ed il nostro benessere: parliamo dei frutti rossi

I frutti rossi sono ricchi di vitamine, di antiossidanti e di sali minerali: si tratta di componenti che assolvono a varie funzioni. Tra le caratteristiche principali: sono dissetanti, dolci e contengono poche calorie.

Particolarità di questa tipologia di frutti è quella di contenere gli antociani, una particolare categoria di antiossidanti.

Gli antociani danno quel colorito che va dal rosso al viola più o meno intenso, che dipende dall’acidità del frutto.

Infatti, sono tante le tipologie di frutti rossi, alcune dei quali sono da coltivazione mentre altre, invece, si trovano nel sottobosco. Tra i più ricchi troviamo, ad esempio:

  • frutti di bosco (ribes, mirtilli rossi e neri, more, lamponi e fragoline) 
  • ciliegia
  • bacche
  • uva spina 

Sono poco calorici (fragole 27 kcal su 100 grammi , 67kcal per l’uva). Tra le vitamine troviamo la A e C è, in minore quantità la B. Contengono fosforo, calcio e potassio ed hanno, inoltre, una buona percentuale di fibre sia solubili che insolubili.

I benefici di questi frutti sono diversi, tra i quali:

  • proprietà antiossidanti
  • Effetti diuretici: il potassio aiuta a funzione renale.
  • Sono idratanti: hanno, in maniera più specifica, la caratteristica di essere dissetanti per il contenuto di acqua che apportano.
  • Anti-infiammatori
  • Lassativi: le fibre ivi contenute aiutano il transito intestinale e, lo zucchero (detto sorbitolo), attira l’acqua nell’intestino aiutandone l’evacuazione.

Un toccasana per la nostra salute:

  • Fanno molto bene al cuore! Gli esperti statunitensi e britannici sostengono, infatti, che andrebbero consumati almeno tre volte alla settimana.
  • Eludono l’invecchiamento: l’Università di Parma ha conseguito uno studio il quale afferma che, i polefinoli, contenuti nei frutti rossi, contrastano i danni dei radicali liberi e affinano le capacità cognitive.
  • Prevengono le infezione: nello specifico, la tipologia di mirtillo rosso cranberry. 
  • Aiuta a contenere il colesterolo: ed inoltre, i mirtilli rossi hanno la proprietà di bruciare i grassi.

Possono, infine, ridurre il rischio di Alzheimer. Gli antiossidanti agiscono sugli effetti negativi dell’invecchiamento, sulla mente e sul sistema nervoso.

Assumere frutti rossi fa bene anche in gravidanza per l’apporto di acido folico, una sostanza di cui il bambino ha bisogno per essere preservato da eventuali problemi di sviluppo.

 

Fonti: benessere360.com ; greenme.it