Salute e Benessere

Sos pasto libero: come viverlo tranquillamente senza sentirsi in colpa

Per “pasto libero” si intende un pasto alternativo rispetto ai soliti presenti nella nostra dieta ordinaria, che ci permette di soddisfare una particolare voglia. 

Tale affermazione, però, non deve diventare per noi un pretesto da poter sfruttare al fine di esagerare con i vari alimenti e per “riempirsi” lo stomaco fino a stare male.

food-3301662_1920-320x213 Sos pasto libero: come viverlo tranquillamente senza sentirsi in colpa
Fonte: Pixabay

Bensì, quella del pasto libero deve essere una preziosa occasione di convivialità -magari- da cogliere, in cui pensiamo meno alla quantità ed alla qualità degli alimenti e di più a seguire le nostre voglie nella scelta del piatto da gustare.

Assecondare, dunque, le proprie voglie è fondamentale!

Lasciati andare, qualche volta, e abbandona gli schemi ordinari della tua dieta giornaliera. Il pasto libero impedirà al tuo corpo l’instaurarsi di circoli viziosi e pericolosi per la tua psiche. Non devono mai mancare, dunque, nella tua alimentazione, almeno uno o due pasti liberi a settimana.

Il pasto libero, infatti, ha un valore prevalentemente psicologico. Rinunciare a cibi gustosi per il palato, in maniera costante e senza sosta, ti condurrà solamente ad una repressione psicologica. Che weekend sarebbe, ad esempio, senza una bella cioccolata calda o un gustosissimo dolce fatto in casa?

eclair-3366430_960_720-320x213 Sos pasto libero: come viverlo tranquillamente senza sentirsi in colpa
Fonte: Pixabay

Concedendoti i tuoi sfizi periodicamente, sarai più motivato a mangiare correttamente nei giorni successivi

  • Scegli, allora, il piatto che più desideri, senza momentaneamente pensare all’alternativa più salutare da adottare.
  • Non esagerare con le restrizioni: ascoltati sempre ma soprattutto  ascolta ciò che il tuo stomaco richiede in determinati momenti.
  • Vivi serenamente i pasti successivi, senza alcuna ansia e senza futili digiuni. Non saranno, di certo, un paio di pasti liberi a rovinarti la linea!
  • Non eliminare mai un macro-nutriente. Piuttosto, riduci leggermente le porzioni dei pasti successivi, attuando scelte più leggere.
  • Questo perché un surplus calorico di un cosiddetto “cheat day”, dunque, porterà il tuo corpo a ri-riregolare il metabolismo basale.
  • Sappi in ultimo che, una dieta restrittiva protratta troppo a lungo, non farà altro che andare a rallentare il tuo metabolismo.

Fonte: https://www.myprotein.it/thezone/alimentazione/cheat-meal-e-cheat-day-cosa-sono-come-praticarli/

Milena Vittucci

icon-stat Sos pasto libero: come viverlo tranquillamente senza sentirsi in colpa
Views All Time
561
icon-stat-today Sos pasto libero: come viverlo tranquillamente senza sentirsi in colpa
Views Today
2