Info utili sullo yogurt parte 1: la differenza tra alimento sano e junk food

Non tutti sanno che, quando si parla di yogurt, esiste una linea sottile tra alimento sano e junk Food. Ecco, dunque, una mini guida da salvare e da tenere sempre a mente per ogni evenienza.

Lo yogurt al naturale è generalmente privo di aggiunte di zuccheri e di grassi. E’, dunque, considerato un alimento prezioso, nutriente e semplice allo stesso tempo, contenente solamente latte e fermenti lattici.

Devi, però, essere a conoscenza del fatto che, in commercio, si possono trovare numerose varianti dei cosiddetti “finti yogurt“, che altro non sono che semplici creme contenenti zuccheri, sciroppi, aromi dolcificanti, coloranti e in alcuni casi anche una discreta percentuale di grassi vegetali; ecco, dunque, la definizione di junk food.

Quali sono le categorie da cui preservarsi

  • Presenza di frutta, aromi e latte intero
  • Presenza di frutta e aromi e latte parzialmente scremato
  • Creme cosiddette “finte”
  • Contenente frutta e aromi (tipologia greto)
  • Yogurt vegetali alla frutta e agli aromi

Da un punto di vista nutrizionale, dunque, la scelta più corretta e migliore da effettuare al momento dell’acquisto riguarda quella dello yogurt intero al naturale, bianco, e con soli due ingredienti fondamentali: latte e fermenti lattici vivi.

Come affrontare la scelta dello yogurt: guida all’acquisto

  • Fai attenzione agli zuccheri: cerca sempre di evitare di acquistare i prodotti con zuccheri aggiunti, sciroppi vari, aromi e purea di frutta sciroppata. Piuttosto, aggiungi successivamente allo yogurt naturale pezzettini di frutta di stagione, semi di chia e, magari, qualche scaglia di cioccolato fondente.
  • Non trascurare la percentuale di grassi contenuti: molti di noi, spesso, cadono nella trappola della dicitura “light” o “senza grassi” che, non sempre, equivale ad un alimento sano; anzi, molto spesso si verifica proprio il contrario!.
  • Occhio, infine, alla data di scadenza degli alimenti: tengo nuovamente a ribadire il fatto che le, etichette alimentari dei prodotti, equivalgono alla loro “carta di identità” che è  di non trascurabile importanza. E’ fondamentale, dunque, porre attenzione alla data di scadenza dello yogurt perché, con il passare del tempo, il contenuto dei fermenti lattici tende a diminuire.

 

Fonte: https://www.my-personaltrainer.it/nutrizione/yogurt.html