• thewebcoffeeyt@gmail.com
  • Italia
Tutti
Etichette alimentari: come leggere la carta d’identità dei prodotti

Etichette alimentari: come leggere la carta d’identità dei prodotti

Le etichette alimentari sono una garanzia per il consumatore. Le indicazioni in esse riportate dovrebbero fornire tutte le informazioni di cui il consumatore ha bisogno per l’acquisto e per l’uso del prodotto alimentare

Le etichette alimentari dovrebbero rappresentare la carta d’identità di ciascun prodotto. Occorre, dunque, saperle leggere ed interpretarne correttamente le informazioni. Le indicazioni sull’uso, la cottura o la conservazione dei vari alimenti sono, ad esempio molto importanti, e non devono essere ne’ sottovalutate ne’ fraintese.

max_e624a4d7fec927c5e9d3d5e281769a22-320x160 Etichette alimentari: come leggere la carta d'identità dei prodotti
Fonte: Il quaderno

 

Solo da poco tempo, nel nostro Paese, l’etichettatura del cibo confezionato è divenuta obbligatoria per legge. Le norme sono contenute in 20 articoli del DPR n.322 del 18 maggio 1982 e sanciscono le indicazioni da riportare sulle etichette dei prodotti alimentari confezionati:

  • la denominazione di vendita.
  • l’elenco degli ingredienti.
  • il quantitativo netto.
  • il termine minimo di conservazione.
  • le modalità di conservazione e di utilizzazione.
  • le istruzioni per l’uso.
  • il nome, o la ragione sociale, o il marchio depositato .
  • la sede del fabbricante, o del confezionatore, o di un venditore.
  • il luogo e l’origine di provenienza.
  • la sede dello stabilimento di fabbricazione o confezionamento.

 

maxresdefault-1-320x180 Etichette alimentari: come leggere la carta d'identità dei prodotti
Fonte: Youtube

 

Oltre alle indicazioni di legge,molti prodotti riportano anche -in uno specifico riquadro- il valore nutritivo degli alimenti, nonché i dati relativi ai principali componenti presenti. L’etichetta nutrizionale rappresenta un nuovo e valido strumento di informazione per i consumatori e per i produttori, un utile mezzo di promozione e valorizzazione dei prodotti stessi.

La denominazione di vendita è un elemento particolarmente importante: il prodotto deve essere venduto con il nome specifico con cui è comunemente conosciuto e consumato, e non con nomi di fantasia o di marchio di fabbrica. L’elenco degli ingredienti, poi, deve essere fatto in ordine decrescente di peso, anche quando quest’ultimo non è espressamente indicato.

La lettura degli ingredienti aiuta, infine, a capire di che cosa è fatto un determinato prodotto, oltre che agevolare il confronto con altri prodotti analoghi.

 

 

Fonte: AA.VV., Cultura che nutre. Strumenti per l’educazione alimentare, 2008.

 

Milena Vittucci

icon-stat Etichette alimentari: come leggere la carta d'identità dei prodotti
Views All Time
881
icon-stat-today Etichette alimentari: come leggere la carta d'identità dei prodotti
Views Today
1