20 Ottobre 2020
semi di chia

Semi di chia: portatori sani di omega tre per il nostro organismo

I semi di chia sono fondamentali per la salute del nostro organismo. Essi sono in grado di apportare numerosi benefici al nostro corpo: uno tra questi, un grandissimo quantitativo di Omega 3

Spesso, ormai, sentiamo parlare di Omega 3 e siamo fermamente convinti di assumerlo, in quantità necessarie per il nostro organismo, attraverso determinati alimenti (quali carne e pesce). Ma è davvero cosi?

Prestate attenzione agli allevamenti delle carni

Tendenzialmente, il rischio che si corre, è quello di assumere un quantitativo maggiore di Omega 6 (rispetto all’Omega 3), poiché non si è veramente a conoscenza dell’allevamento delle carni.

Come fare, allora?

  1. Cerca di informarti il più possibile
  2. Scegli con cura gli alimenti di cui ti nutri: ricorda che siamo ciò che mangiamo
  3. Leggi con attenzione le etichette alimentari: una buona guida saprà si certo aiutarti

Ed ecco, quindi, che entrano in azione i semi di chia, piccoli ma belli, ricchi di sostanze nutritive importanti per la nostra salute

Ad oggi, la chia viene coltivata soprattutto per i suoi semi: rappresentano, infatti, un alimento ricchissimo di “grassi buoni

Dai semi della chia è possibile estrarre fino al 25-30% di olio (basti pensare che, in maniera piuttosto variabile, dalle olive si ottiene circa il 10-20% di liquido lipidico, del quale solo il 9% andrebbe a costituire il ben noto olio extra vergine).

Per i più curiosi, volendo essere precisi, il 55%  della loro composizione è rappresentato da acidi grassi del gruppo Omega 3,  il 18% da omega 6, il 6% da omega 9 e il 10% da vari acidi grassi saturi.

Infine, i semi di chia sono utilizzati per l’estrazione di fibra solubile.

La composizione dei semi: siamo fatti così

  • Buona parte ha caratteristiche idrosolubili, e possiede un’ottima capacità di idratazione. Non a caso, in diluizione, i semi di chia sviluppano un composto gelatinoso che si presta alla formulazione di alcune note bevande.
  • Il profilo nutrizionale sembra essere simile a quello di molti altri semi commestibili ben più diffusi in Italia come, ad esempio,  i semi di sesamo e quelli di lino.
  • Si tratta di alimento importante per il loro potere saziante e fornisce, inoltre, vitamine e minerali fondamentali.

Se utilizzati interi, possono costituire un ingrediente alternativo alla preparazione di varie ricette

  1. Ad esempio, la farina di chia, è utile nella formulazione di certi prodotti da forno e contribuisce ad aumentarne la quantità di fibra solubile, a diminuirne l’apporto energetico ed a moderarne l’indice glicemico.
  2. I semi interi sono ottimi anche all’interno di frullati dietetici, nei mix di muesli per la prima colazione, nello yogurt come spuntino ecc.
  3. Oggi, il gel ricavato dai semi di chia (più precisamente dalla farina) svolge un ruolo molto  importante nella preparazione casalinga di “ricette dietetiche”.
  4. Nota bene: il vantaggio nutrizionale è tutt’altro che trascurabile grazie a: riduzione dell’apporto calorico, dell’apporto di acidi grassi, di diminuzione del colesterolo, dell’indice glicemico ed aumento delle fibre alimentari.

Fonte: https://www.my-personaltrainer.it/alimentazione/semi-di-chia.html

Milena Vittucci

Views All Time
Views All Time
101
Views Today
Views Today
1