Sclerosi Multipla: la mela che vale.

Sclerosi Multipla: la mela che vale.

Con un piccolo contributo, potremmo aiutare l’associazione AISM a favorire la ricerca per la sclerosi multipla.

La sclerosi multipla è una malattia autoimmune che colpisce più di 2,2 milioni di persone al mondo (dati del 2016) con un aumento del 10% rispetto al 1990.

In Italia sono circa 122.000 le persone colpite dalla SM e a sostenerle maggiormente ci pensa l’associazione AISM (associazione italiana sclerosi multipla). Nasce nel 1968 per rappresentare i diritti e le speranze delle persone con la malattia.

Sclerosi multipla

La sclerosi multipla è una malattia neurodegenerativa demielinizzante per mezzo della quale si registrano lesioni al sistema nervoso centrale.

Lesioni che nel caso di specie, consistono in un danno o perdita di mielina nelle diverse aree colpite.

La mielina è una sostanza isolante e protettiva per le fibre nervose.

Maggiori dettagli, su una malattia che tutt’oggi non conosce cure definitive, si possono trovare sul sito AISM.

Foto "la sclerosi multipla, vuole fermarci. Insieme possiamo fermarle".
Fonte Foto AISM.it

AISM, quando una mela può aiutare

Associazione italiana sclerosi multipla nasce nel 1968 con lo scopo di garantire alle persone la possibilità di realizzare un progetto di vita; forniscono accoglienza, informazione, orientamento e supporto.

Inoltre aiutano la ricerca sperando di riuscire a trovare cure e trattamenti più efficaci o cure definitive.

Svolgono un lavoro di sensibilizzazione, informazione e cultura sulla malattia.

Il 4, 5 e 6 ottobre la mela AISM scende in 5000 piazze italiane. Recatevi presso gli stand dove troverete volontari sempre sorridenti e pronti a fornire dettagli alle vostre domande curiose sulla malattia o di cosa si occupa l’associazione.

Con gentilezza, garbo e speranza nel cuore vi daranno un sacchetto di mele che otterrete grazie alle vostre donazioni. Inoltre, per chi volesse esserci come volontario, può visitare il sito AISM e cercare la voce “unisciti a noi”: troverete le informazioni che si attribuiscono maggiormente alla vostra ricerca. Oppure proporvi direttamente come volontari presso le piazze che vi aderiscono a voi più vicine. 

foto delle mele aism, associazione italiana sclerosi multipla
Fonte Foto AISM.it

“Cristina mi confidò di aver scoperto che la causa della sua stanchezza e il suo mancato controllo sul suo corpo avevano in realtà un nome e cognome SCLEROSI MULTIPLA. 

 


Le parole dell’ambasciatrice, Tanya Villani, della campagna AISM di Santa Maria La Carità (NAPOLI). La Villani racconta, in un lungo post su facebook, il suo avvicinamento all’associazione.  

Qualche mese prima un amico mi parlò di un’associazione. La stessa che diffusa su tutto il territorio nazionale, impegna ogni piccola parte di sé per raccogliere fondi. […]

Quel giorno l’AISM entrò a far parte della mia vita ed io della sua.

Mi nominarono ambasciatrice di una città, che pur non avendo i natali, più volte mi ha aperto le braccia come solo una madre con una figlia sa fare. ” Prosegue Tanya.

“Il 4, 5 e 6 ottobre Santa Maria La Carità si trasformerà in un varco di speranza. Con i ragazzi del forum dei giovani e i loro animi pieni d’amore, vi aspettiamo per far sparire la sclerosi multipla insieme.

La sclerosi multipla è la loro realtà, noi possiamo essere il loro futuro.”

Noi dello staff THE WEB COFFEE insieme a Tanya Villani e ai ragazzi del forum dei giovani di Santa Maria la Carità, che con amore e tante speranze nel cuore, si sono impegnati in tutto e per tutto nell’organizzazione di questa campagna donazioni, ci ritroveremo agli stand di Piazza Borrelli Santa Maria La Carità (Napoli), dalle ore 9:00 fino alle 13:00 per poi riprender alle ore 16:00 fino alle ore 20:00, per dare il nostro contributo e il nostro sostegno.

Vorremmo anche noi, con piccoli gesti, cercare di fare grandi cose.

Con un solo sacchetto di mele potremmo fare la differenza. Vi aspettiamo. 

Solo insieme si è invincibili. 

Fonti: Wikipedia, aism.it, mypersonaltrainer

Annapaola Brizzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.