Una gita alle Cascate del Niagara – Canada’s Week

Una gita alle Cascate del Niagara – Canada’s Week

Le Cascate del Niagara, le abbiamo sentite nominare spesso, che sia nei film, in tv o semplicemente a scuola. Si trovano al confine tra gli Stati Uniti d’America e il Canada, più precisamente nel nordest.

Le cascate non sono molto alte, contano poco più di 50 metri di altitudine. Sono considerate le cascate più grandi dell’America del nord, e sono famosissime in tutto il mondo per il particolare scenario che creano. Meta di tantissimi turisti ogni anno, giungono nella Niagara Peninsula per godere questo spettacolo meraviglioso che la natura ha da offrire. Oltre ai turisti ci sono gli americani in viaggio di nozze, o le famiglie che trascorrono serenamente il loro week-end.
Ciò che le ha rese così famose, è sicuramente in parte da attribuire al cinema, se si pensa al film “Niagara” uscito negli anni 50 o a “Superman 2”.

Nel 1853 fu costruita la prima centrale idroelettrica che produceva corrente elettrica alimentata dall’acqua. Più tardi arrivarono anche delle condotte sotterranee e in seguito una nuova centrale elettrica. Una batteria di luci fu montata al suolo per illuminare nelle ore notturne la cascata. Per questo, lo spettacolo è godibile sia di giorno che di notte, quando l’acqua si colora di tantissime luci. Inoltre, sorgono numerose piattaforme di osservazione, soprattutto sul lato canadese.

 

Sul posto, è possibile partecipare ai tour, uno di mattina e uno di pomeriggio dove è incluso un giro a bordow della “Maid of the Mist” che parte percorre le cascate, fino ad arrivare alla “Skylon Tower“, uno dei punti panoramici da dove godersi lo spettacolo delle cascate.

Altre caratteristiche delle cascate sono i tunnel scavati nella roccia e le numerose grotte presenti. Inoltre, d’inverno, il freddo potrebbe dar origine ad un altro fenomeno naturale: il gelo della cascata.

Come detto in precedenza, numerose luci illuminano di notte il paesaggio, colorando l’acqua, ma se ciò non fosse abbastanza, ci sono sempre i fuochi d’artificio delle cascate. D’estate, quasi tutte le sere, prima di mezzanotte e nei weekend invernali, i fuochi sono altra fonte di spettacolo assieme ai salti d’acqua.

Non bisogna dimenticare però le isole. All’interno del fiume Niagara, da cui hanno origine le tre cascate, ci sono infatti numerose isole. Le isole sono piccole e disabitate anche se molte di esse possono essere visitate, e da qui si possono ammirare gli schizzi d’acqua con un altra prospettiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.