Dieta del thé rosso : è davvero così efficace?

Dieta del thé rosso : è davvero così efficace?

Dieta del thè rosso africano: l’ultima tendenza delle diete lampo. Con l’ arrivo della bella stagione e della voglia di mare, si tenta di tutto, anche all’ultimo momento, per arrivare perfette alla famigerata “prova costume“, affidandoci soprattutto alle diete lampo, soprattutto quelle disintossicanti e depuranti: l’ultima tendenza sembra essere quella della “dieta del thè rosso africano”,

Cos’è esattamente il “thè rosso africano”?

thè rosso africano

Il thè rosso africano, meglio noto anche  come roobios tea, è una bevanda che viene ricavata dall’omonima pianta, che appartiene alla famiglia delle leguminose. Il roobios (il cui nome deriva dall’afrikaans, lingua tipica del Sudafrica e significa proprio “albero rosso”) è una pianta che cresce esclusivamente nel  Cederberg, regione sulla costa nordoccidentale del Sudafrica, ma che in seguito venne esportata grazie ad un colono sudafricano di origine russa.

Come viene preparato il roobios tea?

Il roobios tea viene preparato mettendo in infusione le foglie del roobios precedentemente essiccate, triturate con il pestello e sottoposte a fermentazione; da tale infusione si ricava una bevanda dal colore rosso intenso e naturalmente dolce.

Un procedimento analogo alla preparazione di altre tipologie di thè diffuse nel mondo, come il thè verde o il thè nero, ma dalle quali differisce per alcune sue proprietà peculiari.

Roobios tea : proprietà

 

Roobios tea

Contrariamente ad altre tipologie di thè, il thè rosso africano (roobios tea) è naturalmente privo di caffeina, in quanto il contenuto di tannini contenuti nelle sue foglie è molto basso, e ciò ne conferisce una naturale dolcezza, che permane nel tempo. Pertanto questo thè può essere bevuto, sia caldo che freddo, senza aggiungere ulteriori zuccheri.

Il thè rosso africano è una fonte importante di flavonoidi ed antiossidanti, e ciò lo rende un ottimo nel contrastare la formazione di radicali liberi, oltre che indicato per chi è sensibile agli effetti collaterali derivanti dal consumo di caffeina o teina; inoltre è ricco in vitamina C e minerali, come magnesio, fosforo, ferro, calcio e zinco (quest’ultimo importante per la salute di pelle e capelli).

Recentemente è stato osservato come il roobios tea presenti proprietà antivirali, in quanto aiuta contribuisce a rinforzare il sistema immunitarioIn più, essendo privo di teina, aiuta a conciliare il sonno e ne migliora la qualità.

Dieta del thè rosso africano: come funziona ?

Dieta del thè rosso

L’ultima tendenza in fatto di diete lampo, in grado di depurare in tempi rapidi il nostro organismo e farci sentire in forma (e magri) per l’estate, sembra essere la “dieta del thè rosso”. Tale dieta prevede il consumo del roobios tea, consumato sia calda che fredda, come parte di un regime alimentare ipocalorico, in quanto essendo priva di calorie, contribuisce a favorire anche i processi digestivi, e quindi un possibile dimagrimento.

Nella dieta del thè rosso sono contemplati alimenti come riso, verdura, legumi, frutta, pesce, pane integrale e uova, mentre sono totalmente da bandire bibite gassate, prodotti eccessivamente salati o ricchi di condimenti, prodotti confezionati.

Il consumo di thè rosso africano, nella dieta, può avvenire in uno o due dei pasti principali della giornata, come pure in quelli intermedi (i cosiddetti “spuntini”)

Dieta del thè rosso: controindicazioni

Nonostante gli innumerevoli benefici, anche il thè rosso presenta qualche controindicazione.

Ad esempio, è controindicato per chi soffre di particolari intolleranze e allergie di tipo alimentare, in quanto favorisce la produzione di succhi gastrici, così com’è controindicato per chi soffre di ipertensione.

Altro aspetto importante è legato al consumo in associazione con determinati alimenti, che possono alterarne l’efficacia e in generale le proprietà. Per questo è altamente sconsigliato il consumo in associazione con alcuni alimenti quali:

  • latte, che ne annulla l’efficacia
  • agrumi, in quanto può manifestare effetti eccitanti
  • cibi ricchi di ferro, come ad esempio la carne rossa, in quanto viene ridotto l’assorbimento di questo minerale 

Pubblicato da martysmith89

Se dovessi descrivere la mia vita, la definerei come un paesaggio pedemontano, dove rilievi irti e rocciosi si intrecciano con ampie vallate sconfinate. La mia prima grande passione,quella per la scienza, c'è stata fin da piccola ma ha cominciato ad assumere la forma della Biologia in seconda liceo, e dell'Immunogenetica adesso. L'altra, quella per la scrittura, quasi in parallelo, grazie ad eventi casuali: per me è stato come un fulmine, che mi ha colpita e ha lasciato un segno indelebile. Io e la scrittura siamo unite da un filo invisibile ma solido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.