Bjorli Ice Hotel, l’hotel da brivido a -5 gradi in Norvegia

previous arrow
next arrow
previous arrownext arrow
Slider

Gli hotel di ghiaccio e il Bjorli Ice Hotel

Gli hotel di ghiaccio sono molto diffusi nei paesi nordici, in particolare in quelli scandinavi. Ne esistono anche in altre parti del mondo, come, ad esempio, in Canada, che annovera l’Hôtel de Glace nella regione del Québec. Si tratta di strutture costituite prevalentemente da ghiaccio (come si può facilmente intuire dal nome) e con temperature interne che oscillano tra i -3 e i -8 gradi. Gli avventori di questo tipo di alberghi sono solitamente persone che non amano ciò che viene considerato normale e tranquillo, ma sono alla ricerca dell’insolito e della novità.

Derivano dalle costruzioni in ghiaccio che sono tipiche delle popolazioni dell’estremo Nord America, ovvero Canada ed Alaska, nonostante anche in Europa ci siano stati dei precedenti in tal senso. Il primo hotel di ghiaccio del mondo, tuttavia, venne inaugurato in Svezia nel 1990 e divennero molto diffusi in tutta la Scandinavia. Curiosamente, è nato per caso: un artista francese aveva allestito un’esposizione all’interno di un igloo nei pressi di Kiruna, in Svezia, e alcuni turisti che non erano riusciti a trovare alloggio in città hanno deciso di fermarsi a dormirci. Questo hotel ora è conosciuto con il nome di ICEHOTEL di Jukkasjärvi, il nome della località in cui sorge.

In questo articolo parleremo del Bjorli Ice Hotel, un hotel di ghiaccio molto particolare che è classificato tra i più popolari di tutta la Scandinavia. Curiosi? Continuate la lettura per saperne di più.

Bjorli Ice Hotel: dove si trova, caratteristiche

Il Bjorli Ice Hotel si trova in Norvegia, immerso nel parco nazionale del Geirangerfjord, facilmente raggiungibile in treno da Oslo. A differenza degli altri hotel di ghiaccio, al Bjorli Ice Hotel la temperatura minima è -5 gradi, il che può renderlo un luogo non adatto a tutti, e si trova a 1250 metri sopra il livello del mare.  Non è aperto tutto l’anno, bensì da dicembre a maggio, periodo in cui i ghiacci iniziano a sciogliersi.

L’albergo è provvisto di 26 letti, rigorosamente di ghiaccio, distribuiti nelle varie camere e dormitori, dotate di un’illuminazione d’atmosfera, colorata e suggestiva, con un gioco di luci spettacolare. I bagni sono comuni e si trovano a circa 20 metri di distanza, altra cosa che potrebbe risultare non troppo gradita ai più. A seconda della stagione, i clienti potranno anche cimentarsi in attività quali pesca, escursioni e canoa.

I servizi e i costi del Bjorli Ice Hotel

Nel Bjorli Ice Hotel è possibile la consumazione di tutti i pasti, colazione, pranzo e cena. La colazione è a buffet, ma ciò che rende la cucina speciale è il fatto che i pranzi e le cene sono tipici scandinavi, e quindi è possibile gustare le pietanze locali. Non si può sorvolare, poi, sulla presenza di un ice bar, un bar completamente di ghiaccio in cui è possibile sorseggiare diversi drink, e una cappella anch’essa di ghiaccio. Il vostro sogno è quello di sposarvi tra i fiordi, immersi nella neve? Allora avete trovato il posto che fa per voi.

E i prezzi? Arrivati fin qui vi starete chiedendo quanto costi pernottare in questo posto da sogno, nel cuore della natura. Un posto letto in un dormitorio misto parte da 1590 corone norvegesi per notte, il corrispondente di circa 143 euro. Non si può dire che rientri tra le tariffe più economiche ma, considerando che alcuni hotel di ghiaccio costano migliaia di euro a notte, non è eccessivamente costoso.

Insomma, un hotel che merita una visita se decidete di organizzare una vacanza in Norvegia, o un viaggio on the road per tutta la penisola scandinava. Avevate mai sentito parlare degli hotel di ghiaccio? Ci siete mai stati? Se sì, raccontateci la vostra esperienza in un commento!

Views All Time
Views All Time
303
Views Today
Views Today
2
Next Post

Come abbinare il turchese nell'interior design e nell'outdoor

Facebook Twitter LinkedIn Il turchese. Abbinalo in maniera alternativa per un effetto spettacolare Considerato da sempre il colore del mare il turchese, viene spesso utilizzato come tinta predominante per le le seconde abitazioni o per quelle dallo stile estremamente vivace. Derivato dall’unione del blu e del verde, è detto anche […]
il turchese come abbinarlo - The web coffee

Subscribe US Now