30 Ottobre 2020
vellutata di cavolo rosso

Vellutata di cavolo rosso – la mia ricetta

Ciao a tutti cari lettori!

Oggi vorrei farvi conoscere e preparare insieme una deliziosa vellutata di cavolo rosso. Anche questo ortaggio è un tipico ingrediente della stagione autunnale.
Oltre che essere gustosa e bella da vedere per il suo colore viola acceso, il cavolo rosso è tipico di questa stagione e può essere utilizzato per diverse preparazioni, specialmente come contorno.
Oggi lo lavoreremo insieme per una ricetta fuori dall’ordinario e se, come me, non l’avete mai provato, lo troverete saporitissimo e delizioso.
Difatti il cavolo rosso è un ortaggio povero, ricchissimo di sali minerali e vitamine. Sono certa che rimarrete entusiasti da questa ricetta oltre che buona, bella!
vellutata di cavolo rosso

Vellutata di cavolo rosso

Preparazione: 30 minuti

Cottura: circa 50 minuti

Difficoltà: Bassa

Costo: Basso

Porzioni: 4 persone

Ingredienti per la vellutata di cavolo rosso

  • 1 kg di cavolo rosso
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 1 patata di medie dimensioni
  • 1 carota
  • 1 scalogno
  • 50 g di panna vegetale
  • 50 g di mandorle a scaglie
  • 20 g di semi di papavero
  • Olio di oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione della vellutata di cavolo rosso

Io mi sono portata avanti preparando il giorno prima il brodo vegetale necessario. Se voi non ne avete è la prima preparazione al quale dovete dedicarvi.

In una pentola ampia facciamo soffriggere lo scalogno, la carota e la patata tagliate a cubetti e lasciamo rosolare qualche minuto facendo attenzione che non si attacchino.

Nel frattempo affettiamo e puliamo il nostro cavolo rosso, tagliando le foglie più o meno della stessa grandezza per rendere la cottura omogenea.

Possiamo unire il cavolo nel tegame e mischiamo il tutto facendo cuocere un paio di minuti facendo insaporire tra loro le verdure.

Aggiungiamo infine il brodo fino all’orlo e facciamo cuocere per circa 50 minuti e fiamma medio bassa, mescolando di tanto in tanto.

Mentre cuoce la nostra vellutata, possiamo dedicarci alla tostatura delle mandorle e dei semi di papavero e, al bisogno, possiamo preparare qualche crostino di accompagnamento da servire insieme al piatto.

Io ho utilizzato del pane in cassetta coperto con un filo di olio extravergine di oliva e infornato a 180 gradi per massimo 8 minuti, facendo attenzione che non si brucino e girandoli sull’altro verso al bisogno.

La nostra vellutata starà terminando la cottura, spegniamo il fuoco e con l’aiuto di un frullatore a immersione rendiamo cremosa la nostra fantastica zuppa, aggiungendo anche un goccio di panna vegetale.

Il tutto è pronto per essere impattato, finendo il tutto con un pò di olio extravergine di oliva e i nostri semi e mandorle tostati.

Buon appetito e vedrete che figurone!

 vellutata di cavolo rosso

Vellutata di cavolo rosso

Foto di Annamaria Benvenuti

 

Curiosità sulla vellutata di cavolo rosso

So che vi sembrerà strano da capire, ma questo è un piatto con il quale potete giocare rispetto ad altre preparazioni di questo tipo. Quasi come se fosse una magia, infatti vi sentirete un po’ tornati bambini con questa piccola scoperta e conseguente esperimento.

Il cavolo rosso possiede questo lato trasformista grazie alla presenza di antocianine, il responsabile di questo colore viola acceso e può essere schiarito a piacimento.

Per rendere il piatto più rosa che viola, basta giocare un elemento acido come il succo di limone in modo che vari il pH e, come per magia, vedrete la vostra vellutata cambiare colore e diventare sempre più rosa! L’effetto ottico è fantastico ma state attenti ad assaggiare la vostra preparazione, specialmente in questa fase, per non sbilanciare gli equilibri dei sapori ottenuti in cottura.

Ora che vi ho rivelato questo piccolo segreto , non vi resta che replicare la ricetta e rimanerne entusiasti. Non fatevi ingannare dagli stereotipi e provate per credere. Sono certa che vi conquisterà sia di gusto sia, sicuramente, alla vista!

Views All Time
Views All Time
89
Views Today
Views Today
3