28 Ottobre 2020
beauty routine

Belle e protette al sole

Manca davvero poco, e per molte di noi sarà tempo di mare, pelle al sole e quindi abbronzatura, anche se quest’anno, come ben sappiamo dovremo fare i conti con una realtà un po’ diversa, fatta di maggior protezione e cautela.

Come più volte spiegato da esperti dermatologi, l’abbronzatura (comunemente chiamata “tintarella”), che ci fa sentire belli e che spesso diventa poi a settembre quando si rientra alla vita quotidiana motivo di invidia tra colleghi di lavoro, amici, che magari quest’anno non si sono potuti permettere la vacanza, in realtà non è altro che una risposta della nostra pelle all’esposizione al sole alla quale è maggiormente sottoposta proprio in questi mesi estivi.

Pelle al sole: a cosa dobbiamo prestare attenzione?

Come accennato in precedenza, l’abbronzatura è una risposta sviluppata dal nostro organismo, in particolare dalla nostra pelle, quando viene esposta ai raggi solari, allo scopo di proteggerci dalle radiazioni ultraviolette generate dal sole stesso.

Queste infatti, possono causare diversi danni, come invecchiamento cutaneo, indebolimento del sistema immunitario, reazioni fotoallergiche e fototossiche (es. macchie, melasma o vitiligine) e nei casi più gravi, tumore alla pelle (meglio noto come melanoma). Particolare attenzione va posta nei confronti di raggi UVA e UVB.

Per questo è importante prestare attenzione e adottare tutte le precauzioni per proteggere la nostra pelle e godere solamente dei benefici del sole (l’esposizione al sole, infatti, ha anche effetti benefici, sia in termini di umore, ma soprattutto per la produzione di vitamina D, fondamentale per la salute delle ossa in quanto favorisce l’assorbimento di calcio).

Piccole precauzioni, che possiamo adottare anche molto tempo prima dell’esposizione vera e propria, preparando al meglio la nostra pelle al sole.

Preparare la pelle al sole: 5 step fondamentali

Step 1: pulizia quotidiana

pelle al sole
Fonte: Pexels

Una corretta pulizia del viso mattino e sera è un passo fondamentale per mantenere la pelle sana, che come sappiamo rappresenta la prima barriera del nostro organismo nei confronti degli agenti esterni, come smog, polveri ma anche raggi solari, sia in estate come pure nei mesi freddi, dove siamo comunque esposti, seppur involontariamente.

In particolare una buona detersione serale aiuta ad eliminare polveri e sostanze inquinanti che si depositano sul viso durante il giorno, migliorando così l’aspetto della pelle e dell’abbronzatura.

Step 2: esfoliazione

beauty routine

Come quella del viso, anche la pelle del corpo necessita di una buona pulizia, per eliminare cellule morte e impurità; un’ottima soluzione può essere uno scrub corpo, meglio ancora se realizzato con ingredienti naturali

Step 3: idratazione

beauty routine
Fonte: Pixabay

Per godere al meglio il “buono” che ha da offrire, la pelle al sole non deve essere secca, quindi le va garantita un giusto grado di idratazione e nutrimento, per evitare desquamazione e un’accelerazione dell’invecchiamento cutaneo. Per questo è importante utilizzare prodotti idratanti, possibilmente non grassi, ma più a base d’acqua.

Step n° 4: alimentazione sana e “colorata”

pelle al sole

Per preparare la nostra pelle al sole può essere d’aiuto anche una corretta alimentazione, a base di cibi che favoriscono l’abbronzatura e che aiutano la pelle a proteggersi dall’azione dei raggi solari, grazie al prezioso apporto di vitamine, in particolare:

  • vitamina A, presente in molta frutta e verdura ( pesche, albicocche, anguria, melone, ciliegie, spinaci, broccoli, sedano, peperoni, pomodoro, rucola, cicoria, lattuga, radicchio e zucca) ma anche prodotti latteo-caseari
  • vitamina C, nota per le proprietà antiossidanti
  • vitamina E, importante per mantenere idratata ed elastica la pelle

Step n° 5: pelle protetta e sana non solo in spiaggia

Durante l’estate non bisogna limitarsi a proteggere la nostra pelle solo quando ci mettiamo sotto il sole ma durante tutta la giornata, anche quando l’esposizione è involontaria (ad esempio quando la mattina andiamo magari una camminata sulla spiaggia, o siamo sul balcone a sorseggiare un drink).

beauty routine
beauty routine

In questo un aiuto ci viene dato anche dal make up (perché, ammettiamolo, molte di noi non riescono a rinunciare al fondotinta neanche d’estate), con prodotti che uniscono protezione solare e maquillage; tra questi spiccano senza dubbio le BB cream solari, dalla texture naturalmente leggera, dotate di un filtro solare (anche se minimo), che consentono di proteggere dai raggi solari, ma anche uniformare la pelle nascondendo anche le piccole imperfezioni (es. macchie, discromie, occhiaie).

E quando ci esponiamo? Cosa fare e non fare

pelle al sole

Per un’ottima esposizione al sole, cioè in grado di proteggere la nostra pelle mantenendo la “tintarella”, tutto ruota attorno alla crema solare, la cui scelta dev’essere fatta sulla base di vari fattori, quali il nostro fototipo, ma anche il tipo di pelle. Inoltre è importante evitare le ore più calde della giornata, ed esporsi con gradualità, soprattutto se si ha una pelle sensibile (o reattiva), oltre a tenersi costantemente idratati.

Importante anche l’applicazione, a fine giornata, di una crema doposole adatta al tipo di pelle, che mantiene l’abbronzatura e al contempo idrata.

Views All Time
Views All Time
236
Views Today
Views Today
1