Idee outfit gonne: sceglile in base al tuo fisico

Idee outfit gonne: sceglile in base al tuo fisico

Gonne per l’estate, come non sbagliare la scelta del modello

La gonna è il capo femminile per eccellenza e, finalmente, l’arrivo delle giornate più calde, ci permetterà di sfoggiare tutti i modelli di tendenza per quest’estate 2020.

Come sfoggiarla con stile?

Con la bella stagione possiamo scoprire tutte le varianti di gonne esistenti e scoprire come rendere alla moda il nostro guardaroba, scegliendo il modello adatto al nostro fisico. Innanzitutto, bisogna tenere bene a mente che una gonna deve avere tre, importanti, caratteristiche: comodità, eleganza e freschezza.

Quindi, partire dal tessuto giusto, che non vi faccia ribollire la pelle e poi capire quale possa essere perfettamente adattabile al nostro corpo. Non tutte, infatti, possono permettersi di osare qualunque modello esistente in commercio. Ogni scelta, quindi, dovrà essere fatta in base al buon senso e, soprattutto, alla propria forma fisica.

Le gonne sono uno dei capi più amati dalle donne ed hanno radici molto lontane. Sono state per definizione, simbolo di femminilità, già in epoca antica, poichè sono il primo indumento utilizzato dagli esseri umani per coprirsi contro il freddo.

L’evoluzione di questo capo di abbigliamento rappresenta, in piccola parte, i cambiamenti della nostra società, come emblema di un marchio impresso sul tessuto che, di epoca in epoca, riduce le lunghezze considerate ormai supreflue.

Le gonne ricordano il mutamento di valori e gusti, e si possono rintracciare proprio nei modelli che, secondo i trend, si susseguono nel mondo del fashion.

Quali sono, allora, i modelli perfetti per ogni fisico? Come scegliere la forma e la lunghezza che più ci si addice?

Differenze: vita alta o vita bassa?

Come distinguere tra vita alta e vita bassa? La differenza è davvero semplice, infatti il bordo di quella a vita alta supera la circonferenza della vita. Questo è un modello di gonna perfetta per chi ha un fisico a pera, cioè con una vita molto più sottile rispetto ai fianchi. Se la gonna, invece, è di circa 8 centimetri più in basso rispetto al girovita, si parla di vita bassa. Negli altri casi, invece, si parla di vita normale.

Idee outfit: Gonna a Tubino

Le gonne a tubino sono sensuali per eccellenza e sono perfette per chiunque abbia un fisico equilibrato, con bacino e seno non troppo sporgenti. Questo è un modello estremamente fasciante ed è definita a matita, ed ha l’obiettivo di “tirare su” le forme, esaltando le curve. Sicuramente è il meno adatto a vestire donne abbonanti e curvy.

Come abbinare le gonne a tubino al meglio?

Per un look da tutti i giorni, portabilissimo in ufficio, il tipico abbinamento gonna-camicia è ideale. Scegliere una blusa morbida, in tessuto leggero, permetteranno di ottenere un rafforzamento dei punti di forza del vostro corpo, mettendo in evidenza il seno ed aiutando la gonna a porre l’accento sui glutei, che sembreranno naturalmente sodi.

Questo capo è definito il passepartout tra le gonne ed è uno tra i modelli più sexy e nasce negli anni ’40 grazie a Christian Dior come parte inferiore di un completo. Oggi, questa gonna è un capo a sè.

Il look casual, invece, potrebbe coinvolgere la gonna a tubino abbinata ad un crop top in un colore a contrasto, aderente, o monocromatico, così da ottenere un effetto abito spezzato, molto sexy ed adatto anche alle serate in compagnia o per alleggerire un look troppo serioso.

Attenzione alla biancheria intima: va scelta sempre quella senza cuciture, poichè il suo effetto fasciante mostrerebbe tutto. Se, poi, voleste un effetto “wow”, optate per le guaine modellanti, così da valorizzare ancora di più le curve.

Concedetevi, con questo modello, un paio di tacchi, perchè sono in grado di esaltare il modello a tubino, rendendo ancora più sinuoso il fisico.

gonne idee outfit gonne
gonne idee outfit gonne

Idee outfit: gonne a palloncino

La tendenza di quest’anno è quella che vede il ritorno in auge delle gonne a palloncino, gonfie, eleganti e vaporose. Sono perfette per le fisicità molto esili e magre, soprattutto con gambe sottili e curve poco accentuate.

Di solito, sono perfette per le donne molto alte.

La caratteristica di questa gonna è la fascia stretta in vita che arriccia il tessuto e l’elastico sull’orlo, o cucitura, che permette di creare la tipica forma ampia e tonda. Alzando la gonna, infatti, si può notare il doppio strato di tessuto.

La lunghezza di questo tipo di gonna non è mai eccessiva, ma resta sempre in linea con le ginocchia o, al contrario, è totalmente mini.

Esiste anche la versione a palloncino lunga, ma è veramente poco usata, per via della sua poca praticità. Inoltre, crea un volume molto pesante attorno ai piedi, facendo perdere l’effetto spumoso tanto amato in questo modello in particolare.

Dovrebbero, però, essere evitate da chi ha fianchi molto pronunciati e curve molto abbondanti. Questo tipo di gonna, infatti, evidenzia la vita sottile e diventa ideale per chi desidera puntare il focus proprio sugli addominali. per questo è ideale indossarle con t-shirt aderenti o top fascianti.

Come abbinare le gonne a palloncino?

Perfetta con crop top e bluse leggere, ed ideale con maglie aderenti, è adatta a chi desidera indossare capi che possano infilarsi nella stessa gonna, così da non coprire l’effetto spumoso di questa gonna.

Preferibile evitare di indossarla con la combo cardigan lungo e camicia, poichè mortificherebbe la forma, a differenza dei capi superiori mini che permetterebbero, oltre a realizzare l’outfit perfetto, di ottenere un vero look pin up!

 

Idee outfit: gonne lunghe

La gonna lunga è ormai un evergreen. Presente ogni estate ormai da anni, è il top per le donne di bassa statura che vorrebbero allungare la propria silhouette. Infatti, il trucco del tacco sotto la gonna lunga è spesso sottovalutato.

In realtà è un piccolo segreto per slanciarsi, rendendo possibile ciò che sarebbe impensabile con altri modelli.

Per chi possiede una corporatura più robusta, è preferibile puntare sul modello di gonna lunga più ampio, magari in plissè, in modo che possa scivolare, accompagnando le forme senza, però, creare l’odiato effetto tendone da soggiorno.

Sì ad osare con i colori, da smorzare con accessori e capispalla più neutri e sobri.

Questo modello di gonna ha sempre affascinato. Molto strategica per chi ha un baricentro basso e gambe corte visivamente, oppure per chi ha una statura minuta, poichè ha quella grande qualità di rendere qualunque corpo più aggraziato.

A seconda dello stile che sceglierai, ci sono diversi modelli di scarpe da abbinare, a partire dalle sneakers, per finire con le zeppe o con i sandali e stivali. Una gonna così particolare, permette una serie infinita di combinazioni e varianti. La fortuna? Sono tutte vincenti.

gonne idee outfit gonne
gonne idee outfit gonne

Idee outfit: gonne a portafoglio

 

La bella stagione porta anche l’arrivo di modelli freschi e sexy, come le gonne a portafogli. Questo è un modello di gonna che si avvolge su se stessa, per poi chiudersi su un fianco, creando il tipico effetto a portafogli, amatissimo dalle donne.

Questo pezzo di stoffa singolo che si arrotola lungo i fianchi, crea una naturale apertura tra i due lembi di stoffa che si trasforma in uno spacco molto sensuale e chic. La gonna a portafoglio, poi, esiste in diverse versioni, tra mini, midi, maxi e lunga.

Le gonne a portafoglio sono versatili per molti fisici e, proprio per questo, si adattano a molti fisici. La tendenza per questa estate sarà proprio questo modello.

Se sceglierete una gonna simmetrica, potrete azzardare senza alcuna remora anche un modello leggermente più corto, anche con un fisico non prettamente curvilineo. Con un fisico atletico, invece, potrete concedervi un modello asimmetrico, e sixteen inspired.

Idee outfit: minigonne

La minigonna rappresenta un cambio epocale nello stile di tutte le donne. Nasce dalla mente creativa di Coco Chanel che, già negli anni ’20 aveva intuito il bisogno estremo delle donne di poter ottenere un abbigliamento che permettesse loro di lavorare comodamente.

La stilista, quindi, ha proposto un coordinato in Jersey, composto da gonna plissettata e cardigan, accorciando, oltretutto, la lunghezza della gonna al ginocchio. Ora, questo classico intramontabile, a che corporatura sarà adatto?

Le minigonne sono modelli che si adattano quasi perfettamente a tutti i fisici, naturalmente senza eccedere. Perfetta per chi ha la fortuna di avere un fisico minuto, ma adatta anche a donne curvy, a patto che rinuncino ai modelli fascianti.

Fate attenzione all’orlo, mai troppo corto!

L’alternativa è la micro gonna, che arriva ad altezza quasi inguinale. Adatta a ragazze molto molto giovani, però prettamente sconsigliata per tutte, nonostante si possa godere di un fisico perfetto.

gonne idee outfit gonne
gonne idee outfit gonne

Le gonne anni 50: la mezza ruota vince

Le gonne a campana, o a mezza ruota, sono ideali a tutte le figure. Le ragazze degli anni ’50 devono lo stile inconfondibile proprio grazie a questo modello caratterizzato da linee morbide.

Ideale sia per le giornate di lavoro che per le uscite, poichè estremamente versatili. Non c’è corpo o fisico che non possa indossarle, infatti sono adatte sia a corporature pienotte, che appariranno naturalmente più sinuose e smorzate, sia a quelle molto esili, che, automaticamente, appariranno più formose.

La gonna a campana è adatta per chi ha dei fianchi prorompenti e va indossata appena sopra al ginocchio, in modo tale che la curva riesca a “tagliare” idealmente il ginocchio, affusolando i polpacci.

L’alternativa è la gonna a ruota, che dona praticamente a tutte le silhouette, anche se è principalmente adatta a chi ha un punto vita sottile, dato che lo segna in maniera molto evidente. Non dovrete preoccuparvi nemmeno se avrete cosce e gambe più tornite, perchè questo modello è in grado di cammuffare in maniera strategica.

Per il fisico petit, invece, basterà far arrivare l’orlo sopra al ginocchio ed indossarla con un po’ di tacco, per acquisire subito il giusto slancio.

Le gonne midi a ruota, sono oltre al ginocchio ed hanno una lunghezza che può raggiungere anche la metà del polpaccio. Il difetto è quello di non essere adatte a chi non gode di gambe molto lunghe, perchè si corre il rischio di apparire ancora più basse. Se aveste polpacci e caviglie molto sottili, potreste anche provare ad osare, ma esistono così tanti modelli di gonne che sarebbe inutile provare a forzarne uno a diventare adatto alla propria figura.

Idee outfit: le gonne plissè

Sono corte al ginocchio, midi o lunghe e stanno bene a tutte. Per chi è molto magra, sono in grado di riempire a pieno. Per chi, invece, ha delle curve, riesce ad adattarsi perfettamente in maniera morbida e senza segnare.

La sua caratteristica è quella di riuscire a permettere outfit sia con t-shirt per un look casual. Allo stesso tempo, per chi desidera uno stile dal sapore rock, è perfetto con le ankle boots, abbinate al maglione over o al chiodo in pelle.

La versione classica delle gonne plissè ha le pieghe medio-larghe e si presenta con tessuti spessi e strutturati. Diventa adatta a chi ha un corpo molto minuto e gambe sottili. Non è adatta per chi ha un fisico a pera perchè potrebbe rendere più pensate la figura.

L’ideale è indossare questo tipo di gonna con un top da infilare all’interno o un lupetto e le scarpe perfette per un look classico sono le francesine taglio maschile o le intramontabili Mary Jane.

Idee outfit gonne: la longuette

Sexy e ideale per chi volesse scegliere uno stile più pin-up, la longuette è la gonna aderente per eccellenza. Dovrete fare attenzione alla biancheria che indossate, poichè quella gonna lascia intravedere qualunque cosa voi indossiate sotto questo capo.

Fate attenzione alla giusta misura, poichè la regola è quella di riuscire ad infilare un dito tra la pelle e la stoffa. Se hai un giro vita sottile e volessi valorizzarlo, potrai scegliere lo stile marinaro, scegliendo una gonna a vita molto alta, da abbinare con i crop. In questo modo farai tornare di moda un look che ormai non è più prettamente di tendenza, ma con gusto.

La gonna longuette è molto discreta, poichè riesce a coprire fino al ginocchio, diventando sexy poichè riesce ad esaltare con stile e naturalezza le curve.

Come indossarla al meglio?

Per le più modaiole, l’ideale è quella di abbinarla ad un maglione over che, in estate viene sostituita da una maxi t-shirt. Se non siete alte, il tacco diventa d’obbligo.

Se siete sportive, potrete valorizzare il vostro look proprio con la gonna longuette. Addirittura potrete abbinarla a sneakers o ad anfibi, creando un outfit unico e particolare.

Quindi, la sua versatilità si nota anche dai numerosi modelli di scarpe che potrete indossare con questa gonna. Partendo dagli stivali e stivaletti per l’inverno finendo con sandali gioiello e tacchi per l’estate.

 

Le gonne a calice per il fisico a clessidra

La gonna a calice ha la caratteristica di avere un orlo arricciato nella parte inferiore. Solitamente, dovrebbero accarezzare ed accompagnare la figura, modellandola come all’interno di una clessidra. Questo è un modello sconsigliato per chi ha i fianchi larghi, poichè solitamente, evidenzia molto le curve non rendendovi sexy ma, al contrario, attirando l’attenzione sui punti che voi vorreste nascondere.

Il punto vita ben definito e curve armoniose sono le cartteristiche che distinguono il fisico a clessidra, che può stupire con la propria femminilità.

gonne idee outfit gonne

Scegliere lo spacco

Alcuni modelli hanno lo spacco in alcune parti della gonna, quindi laterale, centrale oppure posteriore. Anche in questo caso, la scelta dello spacco dipende dal fisico. Infatti, se ritieni di avere gambe affusolate e ginocchia particoalrmente belle da mostrare, potrai osare lo spacco centrale e laterale.

Se invece hai gambe più tornite ma non vuoi rinunciare a mettere in mostra un lembo di pelle in più ed azzardare un look sexy, potrai optare per l’apertura posteriore.

Non esagerare mai con l’altezza degli spacchi, anche in base all’orario. Infatti, per il giorno non arrivare mai più di metà coscia e prediligi sempre calze coprenti, così da non correre di trasformare un look elegante in volgare. Di sera, potrai scendere con i denari dei collant e lasciare che la pelle si scopra un po’ di più.

Le gonne, un compromesso di stile

Non sempre ciò che indossiamo ci dona e, tante volte, non ci sentiamo a nostro agio. Il segreto per ottenere il giusto stile è quello di riuscire a trovare il compromesso tra gusto personale ed i modelli che troviamo nei negozi di abbigliamento. Non è detto che sia necessario seguire le tendenze del momento a tutti i costi.

Finirebbe solo con un acquisto che non ci ha rese felici e che, nella peggiore delle ipotesi, non ci dona. Proprio per questo, è importante valutare il taglio del proprio fisico e capire come valorizzarlo, senza temere di esagerare. Tutte abbiamo dei pregi e dei punti di forza. Che sia un fisico curvy, mignon, che tu sia molto alta, poco o molto formosa, la soluzione esiste.

Il guardaroba di una donna, dovrebbe essere personalizzato, composto da capi che riescano a valorizzare al meglio la figura. Ogni outfit dovrebbe essere creato in modo tale da far adattare la moda al corpo e non viceversa. Cosa succederebbe, infatti, se dovessimo ritrovarci nell’armadio un capo che abbiamo acquistato con gusto ma che, poi, indossandolo, ci abbia lasciate amareggiate?

Quanto invece siamo orgogliose quando, guardandoci allo specchio, ci accorigiamo di aver scelto i capi giusti, partendo, magari da un passepartout.

La gonna non è un capo esclusivamente riservato a chi a un fisico perfetto. Questo è il momento di cambiare ottica, infatti, dovrebbe essere considerata una valida alleata per valorizzare il proprio corpo, evidenziando i punti di forza della propria tipologia fisica. La sfida, quindi, è quella di supreare la prova gonna!

 

Segui tutti i nostri aggiornamenti moda sul nostro magazine e leggi le nostre idee outfit nella sezione moda!

Pubblicato da Margherita Giacovelli

Redattrice, copywriter e pubblicitaria. Grazie alla sua esperienza in comunicazione, e una dote innata per la scrittura, è riuscita a conseguire risultati importanti sin dalla tenera età, collezionando premi e certificazioni. Ha iniziato a collaborare con importanti testate nazionali dal 2002, e nel 2007 ha aperto Shopping & We, uno dei primi pionieristici blog di moda. Dopo aver conseguito la laurea in Scienze dell’Amministrazione nel 2013, è diventata Editor in Chief di The Web Coffee, webzine nato allo scopo di formare futuri content creators.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.