20 Ottobre 2020
maglia in cashmere: come abbinarla

maglia in cashmere: come abbinarla

Maglia in cashmere 2020, come abbinarla al meglio?

Maglia in cashmere 2020, come indossarla in primavera-estate.

I mesi primaverili sono sempre i più difficili per tutte. Un giorno caldo, un altro freddo gelido, tanto da far aprire gli armadi e spolverare cardigan ed accessori che possano permettere il famoso look “a cipolla”.

T-shirt a maniche corte, abbinate a capispalla, o camicie adornate da gilet colorati, così da far trovare pronto agli sbalzi atmosferici, anche il più indeciso. 

Soprattutto, poi, se gli impegni quotidiani portano ad assentarsi da casa propria per troppe ore.

Proprio per questo, entra in supporto il cashmere, un tessuto pregiato e leggero, in grado di sopperire al freddo ed al caldo in maniera equilibrata, regalando un tocco di stile unico. 

La creatività deve essere la chiave di volta in ogni scelta di stile. Infatti, i modelli presenti in commercio vi permetteranno di poter abbinare il vostro look anche al vostro ambiente lavorativo. Lavorate in un luogo informale?

Una maglia in cachemere girocollo nei colori pastello, potrà abbinarsi perfettamente ad un jeans e ad un paio di morbidi mocassini nelle nuance calde, strizzando un occhio alle belle giornate. Il tocco di stile?

Una giacca scuba come capospalla, che vi permetterà, a fine serata, di sostituire le scarpe comode con un paio di tacchi e correre a fare happy hour prima di rintanarvi sul divano di casa vostra. 

Se, invece, non potete rinunciare ad un outfit formale, composto da giacca e camicia e voleste, però, rinunciare al cappotto, onde evitare di trasudare sudore da ogni poro, potrete optare per un maglia in cashmere sottile ed estivo, per poter iniziare la vostra giornata alla grande, senza temere l’abbassamento delle temperature delle prime ore della mattina.

Il tocco di classe lo darà una pashmina nei colori a contrasto, per proteggervi e per aggiungere classe ad un tailleur che rischia di passare nell’anonimato. 

Come si realizza il cashmere? La storia della fibra più nobile esistente

Le fibre derivano dal vello di una specie di capra, la cosiddetta capra cashmere, che si alleva nelle zone più ad est, come Russia, Turchia, India, anche se il più famoso, e pregiato, è quello prodotto in Mongolia.

La particolarità sta nell’estrema finezza delle fibre, più lunghe ed uniformi. Il processo di realizzazione è detta derratura, ed è proprio questo ad indicare la pregevolezza di un capo. infatti, più questo procedimento viene ben realizzato, più il prodotto finale sarà puro e senza peli neri.

Ogni capra produce circa 200 grammi di fibra, di cui un 10% si perde durante la filatura. Lo standard per la sua classificazione, da cui deriva dal prezzo della materia prima del prodotto, è il colore, la purezza, la finezza e la lunghezza.

maglia in cashmere: come abbinarla
maglia in cashmere: come abbinarla – fonte Pinterest

Più sarà lungo, più saranno assenti i peli neri, più sarà alto il suo prezzo. 

Tante sono le proprietà di questa preziosa fibra. Innanzitutto, l’estrema morbidezza e la sua capacità di mantenere una temperatura costante, soprattutto grazie alla sua proprietà di termoregolazione, che lo rende perfetto per ogni stagione.

Inoltre, è antistatico ed assorbe umidità e sudore, quindi può essere definito come uno dei tessuti traspiranti per eccellenza. 

I migliori lavoratori di questa materia prima, sono in Scozia ed in Italia, e proprio per questo si parla di eccellenza made in Italy, perché, naturalmente, senza eccellenti trasformatori, non esisterebbero dei capi di tale prestigio. Naturalmente, in commercio potrete trovare cashmere che spaziano tra prezzi diversi a seconda del brand ed a seconda della sintesi che è avvenuta durante la lavorazione.

Di sicuro, però, un prodotto a basso prezzo non potrà mai essere considerato un buon Cashmere, a meno che non ci siano sconti del produttore o che abbiate deciso di cercare l’occasione perfetta in un outlet. 

Maglia in Cashmere: gli abbinamenti perfetti per ogni occasione

Questo tessuto, quindi, è indubbiamente un ottimo alleato di stagione e si presta a numerosi abbinamenti. 

Partendo dall’accostamento del cashmere con il satin, che dona più concretezza alle trame fluide della seta, permette di creare mix perfetti con gonne morbide e fluide o pantaloni dal taglio ampio, ideali se desiderate allungare la figura e snellirla. 

Inoltre, la praticità della maglia in cashmere nel combinarsi con qualsiasi capo, lo rende ideale anche per chi non vuole osare troppo, soprattutto durante le ore di lavoro, optando per look monocromatici. 

Cercate, allora, di inviduare la nuance che meglio si intona con la vostra carnagione e scegliete di portare il focus su quel colore, permettendovi, anche di puntare su tinte più eccentriche, senza temere di risultare troppo appariscente. Saranno i giusti accessori, poi, ad alleggerire il tutto, andando a spostare l’attenzione su alcuni punti strategici. 

Chi ha detto che l’unico colore sobrio e per un look quotidiano sia solo il nero?

maglia in cashmere come abbinarla
maglia in cashmere come abbinarla -fonte Pinterest

Punta sul pullover per uno stile vintage inspired

Soffici, brillanti e comodi. Il pullover in cashmere è un evergreen della moda e, con l’ispirazione anni settanta che sta vivendo il mondo del fashion, si accosterà perfettamente allo stile del momento. 

Partite, allora, da una camicia che vi permetta di respirare i trend di quegli anni, optando per i colori ed i sottotoni del marrone, del nocciola, del verde e non temete di abbinarlo a gonne a ruota, abiti midi e terminate l’outfit con il pullover in cashmere che riprenda la tinta del capo su cui puntate di più. Riuscirete a donare al tutto un grande equilibrio, senza rinunciare alla classe ed a presentare un revival perfetto. 

E se dovesse tornare il freddo invernale, ecco che si fa strada il dolcevita ed la maglia in cashmere girocollo, casual e liscio, nei classici colori blu o nero. Potrete indossarlo con disinvoltura abbinandolo ad un pantalone chino o ad un jeans scuro slim.

In quel caso, vi sarete discostati leggermente dallo stile vintage classico, ma avrete ottenuto un nuovo outfit sobrio e che non aspetta altro di essere ravvivato con collane appariscenti ed accessori a contrasto. 

Maglia in cashmere: con te in tutte le stagioni

La domanda che spesso vi sarete posti tutti è proprio relativa al giusto abbinamento della maglia in Cashmere. Questo proprio per via del suo essere un materiale termoregolatore. soprattutto, però, è importante capire come creare i giusti outfit per trasformarlo in un capo sempre attuale ed alla moda. 

Oltre ad essere un classico, infatti, questo capo è indispensabile per molte persone, nonostante possa sembrare spesso anonimo e quasi banale, se abbinato in maniera ordinaria e senza fare caso ai dettagli. 

La maglia in cachemire è perfettamente utile per sopperire al classico “non ho niente da mettermi”, trasformando un capo basico e semplice in un vero tocco chic. 

Quali modelli scegliere per la maglia in cachemire?

Le già classiche ma, soprattutto, più versatili sono: 

  • – maglioncino slim e morbido con il collo a V
  • – Maglia in cashmere a collo alto e slim, ideale per l’inverno
  • – Maglia oversize, scollata ed, eventualmente, taglio cardigan, così da poterla trasformare in caposcala utile per proteggere dalle serate estive più fredde. 
  • – La maglia in cashmere con dettagli particolari a contrasto, magari volant, scollatura sulla schiena. 

Il modello di maglia in cashmere a collo alto, poi, diventa necessario ed indispensabile soprattutto per gli amanti dei cappotti, nonostante il più versatile tra tutti resti sempre il modello con scollatura a V, utile anche per chi desidera indossarlo a pelle. 

Views All Time
Views All Time
354
Views Today
Views Today
1