Pelle del viso e inquinamento : rischi, prevenzione e consigli di bellezza

martysmith89

L’inquinamento: un nemico che sembra non scomparire, favorito dall’assenza delle piogge. Complice di questo il clima alquanto bizzarro degli ultimi mesi, dove l’inverno non sembra inverno, ma un’anticipo di primavera, dove molte piante fioriscono in anticipo.

Un problema che ci riguarda ogni giorno, e di cui ogni giorno siamo artefici e al contempo vittime delle conseguenze, a livello di tutto l’organismo, e non solo delle vie respiratorie. Infatti anche e soprattutto la nostra pelle subisce l’impatto terribile dato dalla presenza di polveri sottili e non solo nell’aria.

Questo perchè proprio la pelle rappresenta la prima barriera dell’organismo dal mondo esterno, e per questo è la prima a risentire degli effetti dell’inquinamento.

Inquinamento atmosferico: a cosa deve fare attenzione la nostra pelle?

Uno dei pericoli maggiori per la pelle è senza dubbio l’ozono, la cui riduzione porta ad una maggior esposizione ai raggi UV, che come ben sappiamo sono alla base di problematiche della pelle come macchie solari e scottature, con ripercussioni a lungo termine. Altri “nemici nell’aria” per la nostra pelle è sono rappresentati da:

  • piombo, del quale la cute rappresenta un’importante e pericolosa via d’ingresso nell’organismo
  • monossido di carbonio e di azoto, che costituiscono parte di quella “miscela velenosa” che fuoriesce dai tubi di scappamento di auto e scooter
  • mercurio

Questi agenti inquinanti sono responsabili, di un invecchiamento precoce della pelle, che tende a diventare anche più secca; inoltre l’inquinamento può favorire la formazione di acne, punti neri e la perdita nel normale colorito.

Problematiche, che tuttavia possono essere contrastate, sia con l’utilizzo dei prodotti giusti, che “agendo dall’interno”.

Proteggere la pelle “inquinata” : consigli di bellezza e salute

  1. una prima protezione per la nostra pelle dall’inquinamento è una corretta alimentazione, a base di cibi ricchi in antiossidanti (frutta, verdura, cereali integrali e carne bianca) meglio se preparati mediante cottura alla piastra o al vapore.
  2. Fondamentale è la pulizia del viso, che permette di liberare la pelle dalle cellule morte e dalle tossine.
  3. Importante non utilizzare un solo prodotto per tutto il viso, ma usare prodotti specifici per il viso e per la zona del contorno occhi .
  4. per quanto riguarda il make up, fare utilizzo di prodotti naturali , privi il più possibile di composti grassi, che al contrario favoriscono l’assorbimento delle molecole tossiche inquinanti.

SITOGRAFIA:

TorinoOggi

Views All Time
Views All Time
43
Views Today
Views Today
1
Next Post

Cover boy: dietro la facciata del "ragazzo copertina"

Facebook Twitter LinkedIn Cover boy: di cosa si tratta? Salvatore è un ragazzo come tanti: napoletano (doc!), ventinove anni, occhi vivaci e un sorriso perenne. Nella vita fa davvero tantissime cose: ha un lavoro che ama, frequenta assiduamente la palestra, esce con gli amici, ha tantissimi hobby ed altrettanti sogni […]
cover boy

Subscribe US Now