La scorsa estate DJ e adesso influencer, il re dei social Matteo Salvini sbarca su Tik Tok

Giulia

Ebbene, non siamo in una puntata di Black Mirror, siamo nella triste realtà: l’ex ministro dell’interno Matteo Salvini adesso è anche su Tik Tok.

Non bastavano i numerosi tweet e post su Instagram, Facebook e Twitter, adesso il leader della Lega ha deciso, sicuramente insieme al suo addetto alla comunicazione, Luca Morisi, di fare propaganda anche su Tik Tok.

  • Su Instagram conta 1,8 milioni di followers;
  • Su Facebook ha 3,8 milioni di mi piace;
  • Su Twitter è seguito da 1,1 milioni di persone.

Su Tik Tok i numeri sono ancora bassi, ma i commenti non tardano a farsi sentire, ma prima di parlare del “benvenuto capitano”, conosciamo l’applicazione del momento.

Tik Tok: l’app popolata da bambini e adolescenti su cui è approdato Matteo Salvini

Tik Tok è una sottospecie di Snapchat e Instagram. Infatti, come su Snapchat, ci sono tanti effetti e filtri particolari, e come su Instagram si possono condividere i post, necessariamente video.

I video possono avere una durata che va dai 15 (o meno) secondi, con un massimo di 60 secondi, a cui si possono aggiungere effetti sul volto, sullo sfondo, persino sul tempo.

Ormai tutti gli adolescenti, e anche i bambini, hanno quest’applicazione nata in Cina nel 2016, l’età media è decisamente bassa. Potremmo dire che si tratta dei futuri elettori.

Per questo, la decisione di Matteo Salvini, che ha anche di recente chiesto i pieni poteri, e del suo team non sembra affatto essere presa a caso

Il leader della Lega ha sicuramente ben pensato che fare propaganda con i più grandi che, ormai, sembrano avere una propria idea, non è più abbastanza: bisogna puntare a chi, un’idea sulla politica, ancora non ce l’ha.

Infatti l’incubo che probabilmente molti personaggi della sinistra stanno affrontando è quello di perdere le prossime votazioni “per simpatia”.

Chissà se chi alle scorse elezioni ha deciso di non votare perché “fanno tutti schifo” o “sono tutti dei falsi”, non decida di votare la “donna, madre, cristiana” che l’ha fatto ballare e ridere.

O ancora quel politico che si è immedesimato in un bambino di 13 anni e ha iniziato a portare contenuti anche su Tik Tok! Per non parlare di quando ha fatto il DJ al Papeete! “Sembra quasi uno di noi, piuttosto che un politico noioso che parla di politica, impossibile non votarlo!”

Passando ai contenuti già pubblicati su @matteosalviniufficiale, sembrano davvero diversi da quello che ci si aspetta sul social

Prima di tutto, bisogna sottolineare che su Tik Tok è vietata la propaganda, probabilmente proprio a causa della giovane età dei suoi frequentatori, facilmente influenzabili.

Tuttavia, mentre in genere i video del social prevedono musica, risate, ironia, i primi due post riguardano due argomenti molto cari al nuovo influencer: le forze dell’ordine e l’immigrazione.

Matteo Salvini.
I due video pubblicati dal “Capitano”

“In Italia si arriva con i documenti e se si ha il permesso di arrivare. Altrimenti si torna da dove si è partiti. Così funziona un Paese civile”, dice nel primo video.

“Onore alle nostre forze dell’ordine”, afferma nel suo secondo post, mentre stringe le mani agli interessati.

Successivamente, il capitano ha aggiunto altri due video, uno in cui sfrutta gli effetti di Tik Tok e in cui presenta un vecchio ulivo dell’Umbria, e un altro in cui canta felicemente.

Ma come reagiscono i tiktokers all’avvento di Salvini nel loro territorio?

Ebbene, tranne qualche scarso “6 un mito” e “benvenuto capitano”, i fan di Tik Tok sembrano avere le idee ben precise.

In effetti, altro non ci si può aspettare da una delle generazioni meno razziste e con la mentalità più aperta, come ci dimostrano Simone di Torre Maura, Olga Misik e Greta Thunberg.

Sotto al video in cui canta, gli viene ricordato che mentre lui canta “canzoni da drogati”, Venezia sta affondando.

Un’altra ragazza, invece, chiaramente stufa della diatriba tra politici sui social, si lamenta dicendo “Ma lasciate un posto sicuro da tutto questo indottrinamento?”.

Altri lo chiamano “imbarazzante”, “clown”, “pagliaccio”, decisamente appellatevi non positivi.

Ma chissà come si evolverà la storia! Se l’amato e odiato Matteo Salvini farà un passo indietro per lasciare libero almeno Tik Tok, o continuerà con la sua pseudo propaganda.

Views All Time
Views All Time
218
Views Today
Views Today
3
Next Post

Angelina Jolie dopo Brad Pitt: "I miei figli la mia forza"

Dopo anni di difficoltà e sofferenza, l’attrice sembra aver ripreso in mano la sua vita e racconta di come i suoi figli siano stati vitali in tutto questo.
Angelina Jolie

Subscribe US Now