29 Ottobre 2020

Mamme in forma dopo la gravidanza: alimentazione, sport, consigli

“É il mio corpo che cambia, nella forma e nel colore, è in trasformazione” cantavano i Litfiba in un loro successo del 1999.

Ed è proprio vero, durante la gravidanza il nostro corpo cambia lentamente durante tutti i 9 mesi: la pancia che cresce pian piano, giorno dopo giorno, il seno che s’ingrossa, diventa più teso e sensibile.

gravidanza
Fonte: Pixabay

I primi 3 mesi non lo notiamo molto a livello fisico, forse perché questo è il periodo della “scoperta”, quello in cui cominciamo a renderci conto che stiamo aspettando un bimbo. Tuttavia, a “darci conferma” di questo sono soprattutto segnali di tipo “organico”, come sbalzi improvvisi d’umore, e le prime nausee mattutine.

Il primo trimestre della gravidanza è anche il periodo delle prime “voglie”, ossia quel desiderio irrefrenabile di mangiare un determinato cibo,dolce o salato che sia, ma anche per questo è il periodo in cui bisogna cominciare a prestare attenzione alla propria alimentazione, in quanto non stiamo nutrendo solo noi stesse, ma anche un altro essere umano, la cui salute dipende da noi.

Fonte: Pixabay

Dopo la pioggia si sa, arriva sempre il sole, e il secondo trimestre è proprio questo, oltre che il periodo dei cambiamenti fisici: cominciamo a vedere la nostra pancia che cresce sempre più, ma non è l’unica parte del nostro corpo a “mutare”.  Anche la nostra pelle comincia a risentire di questa fase, andando incontro ad una progressiva disidratazione, e questo porta alla formazione delle cosiddette smagliature.

Per questo l’utilizzo di oli e creme specifiche può essere d’aiuto, ma in questo periodo è fondamentale mantenere il proprio corpo in forma con l’attività fisica, per supportare al meglio i cambiamenti a cui andrà incontro nei mesi successivi.

Fonte: Pixabay

Periodo dei cambiamenti fisici, ma anche e soprattutto delle emozioni: è proprio tra il quarto e quinto mese, infatti, che il bambino inizia a “farsi sentire”. Quindi se avvertite dei movimenti veloci nell’addome, non preoccupatevi: è la vostra “piccola creatura” che si sta mettendo in contatto con voi.

Cambiamenti che diventano evidenti in “dirittura d’arrivo”, ossia nel terzo ed ultimo trimestre della gravidanza, dove la stanchezza comincia davvero a farsi sentire, così come il peso del bambino in arrivo.

Ma proprio queste ultime settimane possono rappresentare una buona occasione per dedicarsi alla cura di sé stesse e del proprio corpo, con un po’ di attività fisica, seppure leggera, che renderà più facile il momento del parto.

Un momento magico, l’inizio di un’avventura nuova e ricca di emozioni: quella della mamma! Ed ora, come tornare in forma?

Perché è vero, vedere quella pancina che pian piano comincia a crescere è bellissimo se pensiamo che all’interno c’è nostro figlio/ figlia, ma se prima avevamo un fisico “da modella” vorremmo riacquistarlo il prima possibile, soprattutto quando vediamo in TV molte Vip che hanno figli, e dopo un mese o poco più eccole di nuovo  magre come delle acciughe.

Una prima cosa che va assolutamente chiarita : il nostro corpo, per ritornare in forma, ha bisogno di diversi mesi, più o meno quanto dura la gravidanza; quindi non aspettiamoci, il giorno dopo aver partorito, che il nostro addome ritorni magicamente piatto e sodo.

É vero, durante la gravidanza un’ alimentazione corretta può aiutare a non accumulare eccessivo peso, che può essere dannoso anche per il feto, ma comunque una decina di chili li prendiamo (poi la quantità dipende anche dalla nostra costituzione fisica) e quando li perdiamo in seguito al parto, le conseguenze sul nostro corpo si vedono: in primis, muscoli della pancia rilassati e la pelle priva di tono .

Fonte: Donna Moderna

Quindi, riprendere con l’attività fisica dopo il parto è importante, a patto che non avvenga immediatamente: questo perché l’utero deve aver il tempo di riacquistare la sua forma “normale” (cioè quella in fase pre-gravidica).

Inoltre dev’ essere un’attività fisica leggera, soprattutto nella prima fase post-partum, quella dell’allattamento.

Quindi spazio ad esercizi di stretching o di tonificazione delle braccia e del seno, che possono essere praticati tranquillamente a casa; sì anche alle passeggiate (non troppo lunghe), che vi saranno d’aiuto se il vostro bambino, complici le prime “colichette”, fa fatica ad addormentarsi, oltre che per rassodare la vostra muscolatura. Un altro valido aiuto per riacquistare la forma perfetta, ci viene dato dalle  faccende domestiche.

Fonte: Bio-Oil Italia

Come lo è stata durante la gravidanza, per garantire un giusto apporto di nutrienti al nostro bambino, anche immediatamente dopo il parto, una sana alimentazione è fondamentale per riacquistare una corretta forma fisica.

Come per l’esercizio fisico, anche in questo caso è sconsigliata la fretta, quindi cerchiamo di non affidarci alle diete fai da te, che “promettono” di farci perdere peso in poco tempo, perchè rischiamo di perdere micronutrienti essenziali e vitamine che in seguito all’allattamento vanno assolutamente reintegrati.

Come detto in precedenza, la quantità di peso presa durante la gravidanza è diversa da donna a donna, a seconda della costituzione fisica, quindi un buon consiglio è quello di rivolgersi ad un dietologo specializzato in grado di fornirci uno schema alimentare corretto.

Inoltre è importante consumare 3 pasti al giorno (più eventualmente due spuntini, a metà mattina e a metà pomeriggio), variando la qualità e moderando la quantità dei cibi, bere molta acqua per reintegrare i liquidi persi con l’allattamento, consumare molta frutta e verdura,ricca in vitamine e minerali, e limitare il consumo di dolci, biscotti, bevande zuccherate e caffè.

 

SITOGRAFIA:

https://www.mellin.it/primi-mesi-svezzamento/benessere/

https://www.biooilitalia.it/

 

Views All Time
Views All Time
533
Views Today
Views Today
1