Met Gala 2022: torna la grande notte del fashion

Met Gala 2022: torna la grande notte del fashion

Tutto pronto per i Met Gala 2022: a distanza di otto mesi dall’edizione precedente (ricordata “soprattutto” per l’abito cover all sfoggiato da Kim Kardashian), torna uno degli eventi più attesi al mondo. Il galà annuale di raccolta fondi a beneficio del Costume Institute del Metropolitan Museum of Art di New York City è pronto ad accendere nuovamente i riflettori, un ritorno in grande stile.

Met Gala 2022: gli ospiti

Met Gala 2022
Met Gala 2022

Un ritorno, quello del 2 maggio, per il quale non si è “badati a spese” in quanto a parterre di star, per molte delle quali tale evento è una delle vetrine più prestigiose, a cominciare dai “padroni di casa” , Blake Lively e Ryan Reynolds, una delle coppie del momento, affiancati da Regina King e Lin-Manuel Miranda, mentre Tom FordAdam Mosseri e Anna Wintour continueranno a ricoprire il ruolo di honorary co-chairs.

Tuttavia sul parterre di ospiti, così come su quello che accadrà durante il gala, vige ancora un silenzio tombale, in quanto vige la cosiddetta “politica no phone” (e, quindi, no social media), che impedisce agli ospiti di svelare retroscena sulla manifestazione.

Potere all’oro e la Gilded Age

Met Gala 2022
Met Gala 2022

Grande stile, testimoniato dal tema centrale della manifestazione, quello della cosiddetta Gilded Age: un vero e proprio omaggio alla moda statunitense e ad una fase importante della sua storia, quella tra il 1870 e il 1890.

Una fase caratterizzata da prosperità, cambiamento culturale e industrializzazione senza precedenti, con forti ripercussioni anche nella moda, nella quale la parola “glamour” diventa d’ordine.

Gilded Age
Gilded Age

Dagli abiti da donna ottenuti combinando molti tessuti, come raso, seta, velluto e frange, tutti decorati con trame esagerate come pizzi, fiocchi e balze, all’utilizzo frequente del corsetto, che fino ad allora era utilizzato solo in alcune occasioni, all’avvento dell’abbigliamento sportivo, che per la prima volta, entra a far parte del guardaroba, soprattutto della classe più ricca, che pratica ciclismo e tennis.

Pubblicato da martysmith89

Se dovessi descrivere la mia vita, la definerei come un paesaggio pedemontano, dove rilievi irti e rocciosi si intrecciano con ampie vallate sconfinate. La mia prima grande passione,quella per la scienza, c'è stata fin da piccola ma ha cominciato ad assumere la forma della Biologia in seconda liceo, e dell'Immunogenetica adesso. L'altra, quella per la scrittura, quasi in parallelo, grazie ad eventi casuali: per me è stato come un fulmine, che mi ha colpita e ha lasciato un segno indelebile. Io e la scrittura siamo unite da un filo invisibile ma solido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.