Correre in inverno? Ecco alcuni utili consigli per voi!

Correre in inverno? Ecco alcuni utili consigli per voi!

L’inverno non è ancora finito, ma già pensiamo alla prova costume che ci aspetta. Da dove possiamo iniziare? Beh, prima di tutto da uno stile alimentare equilibrato. A questo aggiungiamo un po’ di attività fisica. Se non volete andare in palestra, oramai ci sono tantissimi esercizi e workout da eseguire a casa. Ma se questo vi annoia e preferite l’aria aperta, perché non provare con la corsa? Non sapete da dove iniziare? Ecco alcuni accorgimenti.

1. Scegliere l’abbigliamento più adatto.

Indossare vestiario adatto è sicuramente una delle cose più importanti se si vuol iniziare a fare jogging in inverno. Non è consigliabile il cotone, in quanto assorbe il sudore e l’umidità. Questo significherebbe correre bagnati e rischiare un raffreddore. Se fate shopping online leggete attentamente le recensioni dei prodotti nella categoria della corsa, oppure chiedete consiglio in un negozio specializzato. Attenzione in particolare alla scelta delle scarpe.

2. Proteggi le mani e i piedi.

Non sottovalutare l’idea di coprire mani, piedi, collo, testa. Da queste parti del corpo, la dispersione del calore può essere davvero elevata e questo è da evitare il più possibile. Inoltre con questi accorgimenti possiamo scongiurare mal di testa, sinusiti e seccature varie. Se ne hai la possibilità, orientati su calzini termici per proteggere i piedi.

3. Non trascurare la fase di riscaldamento.

Non avere fretta di iniziare a correre stile Beep Beep. Meglio iniziare lentamente, lasciando che il corpo raggiunga la temperatura ottimale ed evitare traumi alla muscolatura. Un occhio anche alla respirazione, l’ideale sarebbe inspirare dal naso ed espirare dalla bocca. In ultimo, ma non meno importante, ritaglia qualche minuto da dedicare allo stretching.

4. Attenzione al ghiaccio.

Correre sulla neve, in particolare se non è troppo alta, può essere un ottimo allenamento alternativo alla solita routine. Ovviamente, prendete i dovuti accorgimenti e, se non siete ancora molto esperti, regolate l’andatura in modo da darvi modo di accorgervi di eventuali cambiamenti sul suolo. Evitare il più possibile le superfici soggette ad essere ghiacciate. Il ghiaccio aumenta notevolmente il rischio di scivolare e di farci male (anche seriamente).

5. Fine allenamento.

Quando finisci la sessione di corsa, cerca di non rimanere bagnato di sudore, soprattutto se corri ad orari serali e/o se c’è vento. Se ne hai la possibilità cerca di cambiarti subito o di coprirti, per non lasciare che la temperatura corporea diminuisca molto velocemente (ed anche qualche colpo di freddo che porta alla febbre).

6. Procedi per gradi.

Soprattutto se non hai mai fatto sezioni di corsa, non pretendere da te stesso/a di correre ad un ritmo elevato e per chissà quale distanza. L’allenamento va calibrato secondo le tue capacità. Procedere per gradi e senza strafare ti darà ottimi risultati, raggiungere gli obiettivi che ti prefiggi man mano aumenterà la tua autostima e ti darà tanta soddisfazione. Online trovi tante schede da cui trarre ispirazione, soprattutto se sei alle prime armi.

7. Ricordati della visibilità.

Se corri nelle ore serali, c’è un dettaglio che è meglio non trascurare: risultare visibili nella scarsa illuminazione. Non vogliamo rischiare che una macchina ci stenda sotto, per questo basta un piccolo accorgimento: indossare accessori catarifrangenti. Online ne trovate a iosa. Se possibile, evitare anche capi d’abbigliamento scuri. Meglio prediligere colori come il bianco, il giallo, l’arancione.

Non temere di allenarti alle basse temperature. Vedrai che pian piano aumenterai la tua resistenza alle temperature invernali e il tuo corpo ne trarrà solo benefici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.