Lifestyle

Meditazione Kundalini – connettere mente e corpo

Meditazione Kundalini - The Web Coffee

Per capire la meditazione Kundalini, è importante sapere che la connessione tra il corpo e la mente è alla base di ogni tipo di meditazione. Questo rapporto si declina poi in vari modi a seconda delle filosofie, religioni o tradizioni di riferimento.

Tra le pratiche meditative ce ne sono alcune che mettono maggiormente al centro la connessione mente-corpo,  considerando il corpo stesso estremamente importante nella guida della mente verso la consapevolezza spirituale. La meditazione Kundalini è sicuramente una di queste:  una forma di meditazione Osho che mira a risvegliare una forma di energia dentro sé stessi.

Questo apporta un effetto benefico sui chakra del corpo, arrivando a dare un profondo benessere alla persona che sta meditando, fino a farle provare una gioia profonda. Il senso di  gioia dovrebbe derivare dalla conoscenza e dalla consapevolezza del proprio passato, presente e futuro contemporaneamente.

9B465443-2D9B-4B8C-BE8C-1319723EE229-270x480 Meditazione Kundalini - connettere mente e corpo
Meditazione Kundalini – The Web Coffee

Ma che cos’è la meditazione Kundalini?

Kundala” significa “arrotolata” o “ avvolta” e queste parole descrivono come appare l’energia Kundalini in stato latente, prima cioè di essere risvegliata dalla meditazione. Arrotolata perché questa energia infatti è avvolta in tre spire su sé stessa dalla base della nostra colonna vertebrale. L’immagine ricorda un serpente, simbolo di coscienza e considerato fin dall’antichità sinonimo di trasformazione, grazie alla sua famosissima muta. Le spire rappresentano le triadi che fanno parte della nostra vita come passato, presente e futuro o armonia, azione e materia.

Le potenzialità di questa energia hanno iniziato ad essere esplorate e venire conosciute e dal XII secolo, da lì si sono diffuse in maniera sempre più ampia ma a causa di queste scoperte tardive la meditazione Kundalini è poco conosciuta rispetto a tante altre.

La Kundalini hai una fortissima connessione con l’energia di tipo sessuale che viene convogliata e tramutata in energia spirituale durante la meditazione.  Si pensa addirittura che chi riesce a viverla e sperimentarla in maniera profonda possa sviluppare capacità paranormali.

Quando si pratica la meditazione Kundalini ci si deve concentrare sulla mente, utilizzando solitamente lo yoga come strumento per farci guidare dal corpo e concentrandosi su uno specifico chakra.  Per questo, esistono diversi tipi di meditazione Kundalini anche molto diverse tra loro.

È sempre consigliato quando si vuole intraprendere questo tipo di percorsi mentali e spirituali rivolgersi ad una persona esperta che conosce profondamente l’energia e che sia in grado di guidarvi nel processo del risveglio.

L’energia Kundalini

E’  un tipo di energia diversa da quelle tradizionali: è tipo residuale cioè proveniente dalla creazione e localizzata in ciascuno di noi. Il suo risveglio non va forzato, bensì anticamente poteva avvenire esclusivamente ad una persona che aveva già aperto e purificato tutti i chakra.

La meditazione Kundalini è impregnata di spiritualità della filosofia indiana ed è utile a chi sta vivendo un cambiamento importante nella sua vita oppure sta affrontano  un periodo di stress.

Benefici? Equilibrio e stabilità.

La meditazione Kundalini può essere eseguita in 4 fasi, e dalla prima all’ultima si deve rilassare il corpo, titolandolo al movimento ma senza forzarlo, fino a danzare liberamente e concentrandosi sulle sensazioni, per poi finire con qualche minuto di rilassamento, sdraiati e immobili. La chiave della pratica sta soprattutto nel lasciare che sia il corpo a guidarti e non il contrario, esercizio per niente semplice viste le nostre abitudini frenetiche in cui mettiamo al centro di tutto la mente razionale.

Il rilassamento della meditazione Kundalini è un beneficio che si può trarre fin dalle prime volte. Il cervello, infatti, durante questo tipo di meditazione, si rilassa fino ad uno stato di sonno lieve, che permette di rilasciare lo stress accumulato nel corso della giornata e sentirsi riposati e rigenerati.

Insomma, si possono trarre unicamente benefici da questo tipo di meditazione. Basta semplicemente rivolgersi a corsi di Yoga o parlare con una persona esperta, si possono inoltre trovare diversi libri interessanti riguardo questo tema. Ooohmm.

icon-stat Meditazione Kundalini - connettere mente e corpo
Views All Time
164
icon-stat-today Meditazione Kundalini - connettere mente e corpo
Views Today
1