Beauty restyling: quando “bello” è ciò che sei!

Il ” body positivity ” che combatte gli stereotipi!

Che la moda proponga modelli negativi e stereotipati di fisici, stili e modi di apparire è ormai un luogo comune a cui Zalando, il marketplace tedesco già leader dell’abbigliamento online con oltre 26 milioni di clienti attivi in 17 paesi, decide di rispondere fermamente con un messaggio di “body positivity” perno della sua nuova campagna dal titolo “La bellezza che sei”.

E’ infatti proprio in questo modo che il colosso dell’abbigliamento lancia sulla sua e-commerce la nuova “categoria beauty” ufficializzando in grande stile la propria entrata nel “cosmetics world” con una campagna pubblicitaria su tv, stampa di settore, web e social media, nei 5 paesi in cui è maggiormente affermato: Germania, Austria, Polonia, Francia, Belgio ed Italia.

Non casuale, bensì perfettamente pianificata, è però l’introduzione di questa nuova categoria del fashion che ha trasformato la nascita di un vero e proprio nuovo settore di mercato online in un messaggio di positività ed armonia del proprio io e della propria singolare e personale bellezza, esaltando la spontaneità e la purezza dei gesti quotidiani più naturali e disinvolti.

Il perfetto compromesso di una duplice finalità

Zalando ha così conquistato ancora una volta i propri clienti riuscendo perfettamente nell’intento di compenetrare la propria finalità egemonica volta ad arricchire la propria offerta sul mercato e diventare il punto di partenza per la moda e il lifestyle in Europa (facilitando un’esperienza shopping sempre più completa ed integrata), con quella prettamente economica, diretta a fare in modo che chiunque, in ogni luogo e momento della giornata, possa acquistare comodamente online un prodotto per la cura della propria persona.

E l’offerta, pensate, è davvero vasta! Si parla infatti di più di 250 marchi e una selezione di oltre 10.000 prodotti ( delle più grandi marche come MAC, NYX e molte altre) dedicati alla cura della pelle, make-up, capelli e rasatura, ed il tutto, promuovendo un assolutamente moderno ed innovativo messaggio di bellezza semplice ed universale che tutti possiedono ed esprimono nel mondo più naturale e spontaneo del vivere quotidiano.

Beauty 3.0

Insomma, se Zalando cercava la formula per il successo, stavolta l’ha davvero trovata! Il claim della campagna, «La bellezza che sei», diventa così l’invito a liberarsi da stereotipi e luoghi comuni, per concentrarsi su concetti positivi legati al proprio io più profondo ,come benessere, armonia, personalità e amore per se stessi.

Ciò che quindi si mira ad esaltare è un’interpretazione della bellezza che va oltre l’aspetto fisico e valorizza l’unicità e l’originalità di ognuno di noi e del nostro modo di essere unico ed irripetibile.

La diversità è dunque unicità, e l’unicità è bellezza! È questa la vera chiave di lettura di questa campagna così moderna ed innovativa che propone un vero e proprio “ beauty 3.0” , che si concentra su una visione della bellezza come VALORE PERSONALISSIMO e non come canone irraggiungibile cui conformarsi!

Spontaneità in uno spot

Come creare uno spot pubblicitario che contenesse un messaggio così semplice all’apparenza (“la bellezza che sei”), ma di così difficile realizzazione?

Semplice per Zalando che, da vero boss del mondo del fashion, ha puntato tutto sull’elemento che ha ispirato la campagna stessa: la spontaneità dei gesti quotidiani!

Infatti, per realizzare lo spot tv, il cast (composto da modelli, top model e persone comuni) invitato in una location con il pretesto di prepararsi per un evento, ignorava del tutto che alcune telecamere nascoste avrebbero filmato i preparativi.

Lo scopo era catturare la spontaneità e la naturalezza dei gesti quotidiani e della beauty routine di ognuno, mostrando come ciascuno abbia un rituale unico e personale per valorizzarsi e piacersi.

Diretto da Lauren Caris Cohan e girato a Londra, lo spot ha colori estivi e luminosi, musica e ritmo vivace, che sottolineano la gioiosità e la freschezza del messaggi, e tra i protagonisti compaiono numerosi volti già noti al mondo della moda, quali quelli di Nadine LeopoldAnuthida Ploypetch, e Marvin Durell.

La rappresentazione di un ideale così astratto tuttavia, potrebbe apparire tutt’altro che semplice!

È per questo che se il prodotto è diretto al pubblico, è dal pubblico che si deve partire! Zalando ha infatti chiesto ai propri clienti quale fosse la loro idea di “beauty” ottenendo come risposta che il sentirsi belli è un momento personalissimo e soggettivo, diverso da individuo ad individuo ed addirittura mutevole da momento a momento, e che dunque può solo essere colto nei gesti più spontanei ed inconsapevoli della nostra quotidianità.

Si è dunque belli quando ci si spoglia degli stereotipi e dei modelli imposti dall’esterno e si esalta la propria unicità e la propria originalità frutto dell’essere immancabilmente ed unicamente se stessi.

SITOGRAFIA:

Ig: Zalando Beauty

Amica.it