Crea sito
donne zen
Moda,  Psicologia

Psicologia della moda: le donne Zen e la ricerca dell’equilibrio dentro e fuori

Per essere creativi, bisogna sciogliersi. Così si entra nello zen, perché il motto essenziale dello zen è mollare gli ormeggi, liberarsi.”

ALEJANDRO JODOROWSKY

Ognuno di noi ha una sua personalità che viene espressa soprattutto grazie ai comportamenti, alle parole che usiamo, al modo in cui si lasciano trasparire i sentimenti ed anche nel modo di vestire. Da piccoli non badiamo molto a ciò che indossiamo, e spesso ci ritroviamo con abiti scelti dai nostri genitori, ma man mano che cresciamo acquistiamo la nostra identità, soprattutto nel periodo adolescenziale, epoca di grandi sconvolgimenti dal punto di visto fisico e caratteriale.

Cerchiamo di emanciparci dalle figure genitoriali, troviamo nuovi modelli negli idoli televisivi o ci adattiamo al nostro gruppo di amici. Ed anche il modo di vestire sarà sinonimo della ribellione contro le regole, gli stereotipi della società, un modo per andare alla ricerca di un nuovo oggetto d’amore: sè stessi.

Non tutti però seguono le mode, alcuni preferiscono trovare un proprio stile che esprima il proprio essere nel mondo. Un esempio sono le donne zen.

Secondo la psicologa Paola Pizza, una donna definita “zen” è

una persona che cerca l’equilibrio dentro di sé e ama circondarsi di oggetti in grado di allontanare lo stress quotidiano… Si attiene a uno stile personale, fuori da ogni moda e fuori dalle regole, con naturalezza e spirito libero.”

Questo suo modo di essere si esprime nella scelta dell’outfit.

A differenza di una persona dalla personalità depressiva che tende a trascurarsi, indossando un po’ quel che capita scelto a caso dall’armadio, o da una personalità aggressiva che indossa con coraggio un make-up dalle tinte forti e capi appariscenti, la donna “Zen” sceglierà invece “linee semplici e pulite, materiali naturali, colori luminosi” tutto espressione della sua pacatezza. Il suo guardaroba sarà essenziale e soprattutto non si lascerà influenzare dalle ultime tendenze, esprimendo il rifiuto di ogni condizionamento.

Dunque, come dichiara la psicologa, non si lascerà sopraffare durante lo shopping da impulsi e dal desiderio di possesso, piuttosto cercherà di indossare quello che più possa esprimere tranquillità, armonia, una bellezza fatta di “coerenza tra i propri atteggiamenti, valori, comportamenti“. Gli abiti saranno un simbolo del rapporto mente corpo che la donna zen ha acquisito negli anni, con le sue esperienze di vita.

Nessuna invidia, nessun attaccamento ad oggetti superflui

Nessuna competizione con un mondo nel quale si cerca sempre di emulare qualcuno, di assomigliare il più possibile agli standard richiesti per sentirsi parte di qualcosa, per essere inclusi e non sentirsi emarginati. A volte però, questo tipo di condotta può portare anche a comportamenti patologici che possono tradursi in vere e proprie malattie.

Basti pensare alle anoressiche, che nel tentativo di raggiungere la taglia che secondo loro è l’unica adatta per poter sopravvivere, in realtà periscono sotto il peso della ricerca di una perfezione, cercando di essere più magre, più belle, senza sapere che in realtà la bellezza non è determinata dalla misura del giro vita ma da quello che si ha dentro.

Le donne “Zen” però, ci riescono. Riescono a trovare sé stesse, attraverso un equilibrio, uno stato mentale che permette di distaccarsi dalle distrazioni inutili e meditare sul vero io, ciò che conta davvero. In questo modo, così come affermano i principi stessi dello zen, si arriva ad una verità assoluta che si può vivere in tutta la sua pienezza.

Fonte:

repubblica.it/

Views All Time
Views All Time
158
Views Today
Views Today
1
Please follow and like us:

Silvia Rosiello

Studio psicologia e amo scrivere. Con la scrittura esprimo parti di me che altrimenti rimarrebbero nascoste. Attraverso la psicologia mi piace scoprire quello che si cela dietro l'animo delle persone e poter aiutare a combattere la loro oscurità. Perché ogni giorno è un "bel giorno per salvare delle vite".

More Posts

Studio psicologia e amo scrivere. Con la scrittura esprimo parti di me che altrimenti rimarrebbero nascoste. Attraverso la psicologia mi piace scoprire quello che si cela dietro l'animo delle persone e poter aiutare a combattere la loro oscurità. Perché ogni giorno è un "bel giorno per salvare delle vite".