Emma Watson contro J.K.Rowling ai Bafta 2022

Emma Watson contro J.K.Rowling ai Bafta 2022

Emma Watson contro J.K.Rowling ai Bafta 2022?

Il 13 marzo si è svolta la cerimonia dei Bafta che ogni anno premia le migliori produzioni cinematografiche britanniche (sono, insomma, l’equivalente degli Oscar).

La Watson che è stata una delle presentatrici delle categorie in gara, pare che durante il suo discorso abbia fatto velatamente una battuta contro la Rowling.

Emma Watson contro J.K.Rowling – come nasce la polemica?

Negli ultimi anni, la madrina della famosa saga di Harry Potter, ha sorpreso tutti con i suoi commenti controversi nei confronti della comunità transgender e sull’identità di genere. Di recente, nella giornata della festa della donna, su Twitter aveva dichiarato che l’8 marzo è “Il giorno di coloro che non devono essere nominate“.

Emma Watson, introdotta dalla presentatrice Rebel Wilson con le parole “si definisce una femmista ma sappiamo tutti che è una strega” durante la consegna di un premio ha affermato: “Sono qui per tutte le streghe”

Qui sotto il video in cui si può vedere Emma Watson contro J.K. Rowling

L’attrice ha volutamente sottolineato la parola “tutte” e i fan della saga hanno subito collegato queste sue parole a J.K.Rowling. La conferma che fossero dirette a lei ovviamente non c’è, ma i tweet della scrittrice parlano chiaro ed essendo Emma Watson femminista, il collegamento viene da sé. D’altronde anche Rebl Wilson, commentando il suo aspetto diverso dopo il percorso di dimagrimento ha lanciato una frecciatina “Spero che JK Rowling approvi ancora”.

Emma Watson contro J.K.Rowling – le risposte dei fan

Emma Watson contro J.K. Rowling è subito diventato argomeo social.

Su Twitter gli utenti si sono scatenati.

Un utente ha scritto: “Emma Watson ha distrutto JK”. Un altro, invece ha commentato: “Quella era una battuta di Emma Watson a J.K. Rowling?! Che regina assoluta!”.

Emma Watson contro J.K.Rowling

I tweet scatenati dalla battuta di Emma Watson sono contrastanti. Alcuni infatti ritengono che l’attrice non si dovrebbe schierare contro la Rowling per via del ruolo che l’ha resa famosa in Harry Potter.

Altri invece, mettono in chiaro che questo legame non dovrebbe influenzare la propria linea di pensiero.

Poiché una volta qualcuno ti ha dato un lavoro, ciò non significa che devi schiavizzare la tua coscienza, la tua integrità, la tua stessa anima a quella persona” scrive un utente.

 

Già in passato infatti, Emma Watson contro J.K. Rowlinga veva preso posizione twittando:

Le persone trans sono ciò che dicono di essere e meritano di vivere la loro vita senza essere costantemente interrogate o dire che non sono chi dicono di essere“.

Non solo Emma Watson contro J.K. Rowling – il pensiero di Rupert e Daniel

L’attrice non è l’unica ad essersi schierata. Anche Rupert Grint (Ron Weasley) e Daniel Radcliffe ( Harry Potter) avevano preso una posizione.

Rupert aveva affermato: “Non sono necessariamente d’accordo con tutto ciò che dice mia zia, ma resta sempre mia zia. È una questione complicata” .

Daniel invece aveva dichiarato che: “Le donne trans sono donne. Ogni affermazione che dichiara il contrario cancella in toto l’identità e la dignità delle persone transgender”.

Ciò che inoltre aveva sconvolto i fan all’epoca dei primi tweet della Rowling era stato che in Harry Potter viene messa in luce l’importanza di accogliere le diversità.

I pensieri della scrittrice avevano fatto cambiare anche il modo di guardare alla saga. In realtà i due aspetti andrebbero sconnessi e proprio in merito a ciò l’attore aveva affermato:

“Per tutte le persone che ora pensano che la loro esperienza di lettura di Harry Potter verrà intaccata, mi dispiace moltissimo che questi commenti vi abbiano ferito. Spero vivamente che continuerete a prendere in considerazione i valori di questa storia.

Se questi libri vi hanno insegnato che l’amore è la più grande forza nell’universo, capace di superare tutto, vi hanno insegnato che la forza si trova nella diversità, che le dogmatiche idee di purità portano solo all’oppressione dei gruppi vulnerabili; Poi se credete che qualche particolare personaggio sia trans, enby, gender fluid, gay o bisex; se avete trovato qualcosa in queste storie che ha risonato in voi e vi aiutato in un qualsiasi momento della vostra vita, allora è una questione tra voi e il libro che avete letto. Una relazione sacra.

Secondo me nessuno può intaccare questa visione. Per voi significa ciò che significa per voi e spero che questi commenti non intaccheranno questo”.

 

Emma Watson contro J.K.Rowling

 

Pubblicato da Silvia Rosiello

Studio psicologia e amo scrivere. Con la scrittura esprimo parti di me che altrimenti rimarrebbero nascoste. Attraverso la psicologia mi piace scoprire quello che si cela dietro l'animo delle persone e poter aiutare a combattere la loro oscurità. Perché ogni giorno è un "bel giorno per salvare delle vite".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.