Guida al Feng Shui per principianti

Margherita Giacovelli

Non serve essere appassionati di design o arredatori di interni per aver già sentito parlare del Feng
Shui. Questa filosofia millenaria mutuata dalla cultura cinese, è, infatti, oggi una delle teorie piú
amate per dare ordine e armonia al proprio spazio domestico.

Basato sull’idea del massimo equilibrio tra gli elementi (acqua, terra, fuoco e aria) e sul simbolo dello
Ying e dello Yang, il Feng Shui unisce astrologia e psiche in un’estetica del tutto originale, pensata per
far della casa un vero e proprio portafortuna per chi ci abita.

E anche se non sei superstizioso ma vuoi mettere alla prova la fortuna, eccoti qualche dritta per
disporre la tua casa secondo le regole di questa arte antica.

Direzione

Abituato allo stile occidentale, basato per lo più sulla simmetria degli spazi, potrebbe sembrarti
strano pensare di disporre stanze e mobili rispettando il campo energetico terrestre. Nel Feng Shui è,
invece, esattamente così, ragion per cui ogni angolo della casa è legata ad un elemento naturale e ha
un colore ben preciso.

Nella tradizione cinese ci si affida generalmente al Bagua: una mappa divisa in 8 sezioni indicanti i
corrispettivi punti cardinali e influenze. Si tratta di un tracciato piuttosto complicato per chi
approccia a quest’arte per la prima volta ma davvero affascinante. Per esemplificare si potrebbe dire
che:

-La zona nord è collegata all’acqua ed è per questo dominata dal blu. Favorisce il Successo;
-La zona nordovest è quella del cielo con i colori del grigio, del bianco e del celeste. Influenza le
Relazioni:
-La zona nordest è l’area dominata dalle montagne ed è di colore marrone o giallo. Legata a questo
punto cardinale è la Conoscenza;

-La parte est è, invece, quella del tuono. Il suo colore è il verde scuro e regola la Salute;
-Il Sud è connesso al colore rosso come il fuoco, l’elemento che lo domina. Influenza la Fortuna;
-La zona sudest, con simbolo il vento, è verde. Riguarda la Ricchezza;
-La zona sudovest è legata alla terra. Il suo colore è il rosa ed è connesso con la Famiglia;
– La zona ovest si riferisce al lago. Il giallo è la tonalità di riferimento mentre la Creatività l’elemento
che influenza.

facili consigli per il feng shui
feng shui guida

Ordine e pulizia

Essenziale per una mente equilibrata è una casa pulita e in ordine. Motivo per il quale uno degli
elementi fondamentali nella dottrina del Feng Shui è il minimalismo nell’arredamento e l’attenzione
nella cura dello spazio domestico.

L’accumulo di oggetti può, secondo questa filosofia, influire
negativamente sul benessere della psiche limitando lo Yang, ovvero l’energia positiva. Circondati,
quindi, solo di ciò che ami e che ti rappresenta, liberandoti del superfluo e degli oggetti rotti. Inoltre
fai sì che ogni stanza contenga esclusivamente articoli d’arredo e mobilio che rispondano alla loro
funzionalità. Unire nello stesso spazio elementi discordanti porta infatti caos e confusione.

Luce

Come l’ordine, anche la luce è fondamentale all’interno di uno spazio Feng Shui. Un’illuminazione
preferibilmente naturale e diffusa, proveniente da grandi fonti, è l’ideale per favorire le energie
positive. Le finestre devono per questo essere libere da qualsiasi elemento esterno che non siano
unicamente tende, meglio se di colore chiaro, che proteggano dalle interferenze della strada.

Piante e materiali

Circondarsi di verde è nella teoria del Feng Shui essenziale per creare un ambiente armonioso e
strettamente connesso alla natura. Per chi possiede un giardino o un grosso terrazzo si consiglia di
inserire anche elementi legati all’acqua come piccole fontanelle decorative che, come abbiamo visto,
favoriscono il successo. Per chi invece non dispone di questi spazi portare la natura tra le mura
domestiche è d’obbligo.

Sebbene le piante ideali siano l’orchidea, la Sanseveria, la Gemma di Zanzibar e l’Albero di giada, se non ti senti un pollice verde puoi cominciare da piante più semplici ma
altrettanto importanti. L’essenziale è mantenere una grande cura di ciascuno spazio per allontanare
le energie negative dello Ying.

Per quanto riguarda i materiali, invece, da prediligere sempre sono il legno, il metallo e la pietra
evitando plastiche e colle sintetiche. Usare elementi naturali aiuterà a mantenere continuità tra
l’ambiente domestico e il mondo esterno.

Oggetti tabù

Non tutti gli elementi d’arredo sono bene accetti nella teoria del Feng Shui. Fortemente sconsigliati
sono, per esempio, gli specchi all’interno delle camere da letto in quanto catalizzatori di energie
negative. Nel caso se ne possedesse uno o più nella stanza, si consiglia di coprilo durante la notte per
limitare questo suo effetto oppure di evitare di montarlo sulla parete e di nasconderlo nella porta
interna di un armadio.

Sempre riguardante la zona notte sono banditi televisori e in generale schermi
luminosi che inibiscono la socialità e raffreddano la vita sotto le coperte. Il letto, inoltre, non
dovrebbe mai stare attaccato alla parete ma mantenere sempre una certa distanza da muri e angoli
per garantire la circolazione delle energie positive.

Un’altra regola molto importante è la posizione di sedie, divani e scrivanie all’interno di una camera.
Secondo la filosofia cinese questi elementi d’arredo dovrebbero sempre trovarsi frontalmente
rispetto all’entrata nella stanza in modo di avere la visuale su tutta la stanza e chi vi entra. Risponde
all’istinto primordiale di sopravvivenza e dona una sensazione di sicurezza e controllo.

Questi sono solo alcuni consigli, semplici e realizzabili fin da subito, per cominciare a fare della tua
casa un piccolo tempio Feng Shui. Sono piccole cose che secondo questa arte possono fare
un’enorme differenza, migliorando lo stile di vita e portando all’interno del proprio spazio vitale
l’armonia e l’equilibrio essenziali per una vita sana. E se proprio non dovesse portare fortuna o
influenzare la psiche per lo meno potrai vantare una dimora squisitamente arredata.

Inner Feng Shui: Miracle Jar - The Feng Shui Studio

Views All Time
Views All Time
67
Views Today
Views Today
1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Charmed: originale VS reboot, chi vincerà?

Facebook Twitter LinkedIn Charmed è una serie che molti di noi hanno amato: tre sorelle che scoprono di essere streghe, e si trovano ad affrontare mille problemi mortali e magici. Tra incantesimi, amori, perdite, dolori e gioie, le sorelle Halliwell riescono ad andare avanti per 8 stagioni, regalandoci una delle […]
charmed reboot

Subscribe US Now