Recensione del libro “Vicino all’orizzonte”.

Libro "vicino all'orizzonte"

ATTENZIONE CONTIENE SPOILER DEL LIBRO.

Di libri ne abbiamo letti tanti.

Di libri che raccontano storie vere ce ne sono a bizzeffe. 

Ma di libri tratti da storie vere e strappalacrime come questo se ne trovano davvero pochi.  Questo è proprio uno di quei libri non adatto ai deboli di cuore. 

Trama del libro

Jessica ha da poco finito la scuola, ha una vita davanti e tutta la voglia di vivere spensieratamente le sue giornate.

L’entusiasmo di una ragazza della sua età con il solo desiderio di lasciarsi alle spalle la sua storia con Alexander.

Ma Jessica non aveva ancora capito quanto la vita potesse essere imprevedibile. Un giorno incontra Danny, il più bel ragazzo che lei abbia mai visto. Con degli occhi di un azzurro intenso, capace di ipnotizzarla con uno sguardo. Ne resta subito affascinata, ma lui sembra non essere interessato o almeno, dopo averle fatto credere che tra di loro potesse esserci qualcosa, la allontana.

Danny ha un segreto che solo in pochi conoscono. Campione di arti marziali e modello è il classico ragazzo che non ha bisogno di schioccare le dita per far cadere una donna ai suoi piedi. Perché così come incantano Jessica, quegli occhi, incantano anche le altre. Lei però è diversa e questo lui lo sa, lo sente, proprio per questo la allontana. Non vuole immischiarla nella sua vita, sarebbe da egoisti. Eppure ad un tratto lui si rende conto di non potersi sottrarre più a quello che inizia a provare per quella ragazza. Decide di lasciarsi andare e iniziare una storia con lei, nonostante quel segreto.

Va tutto bene, fino a quando Danny non si trova a dover raccontare a Jessica del suo passato e di cosa si porta dentro. A quel punto la giovane donna si trova a dover scegliere.

Essere una ragazza normale, con i piccoli problemi e pensieri di una ragazza della sua età, ma senza Danny? Oppure andare in contro ad ansie, timori e una vita che diventerà tutta un’incognita, ma con Danny?

Retro del libro

“Guarda l’orizzonte. Quello è il confine tra i due mondi dove potremo sempre incontrarci”.

Jessica Koch, autrice del libro, incontra Danny appena finita la scuola e comincia questa bella e tormentata storia d’amore con lui. Pur consapevole che non era per niente facile. 

Per Jessica sarebbe stato tutto perfetto se Danny non fosse sieropositivo.

Sarebbe stata un’altra storia se Danny non fosse stato violentato, più volte, dal padre trasmettendogli l’HIV. Lei sapeva come sarebbe andata a finire, ma questo non l’ha fermata dal restargli accanto.

La vita tormentata di Danny rende la storia  intrigante, emozionante e appassionante . Una storia che vale la pena leggere e conoscere. 

Certo il libro in più occasioni è confusionale, non facendo capire subito chi sta parlando, però questo passa tranquillamente in secondo piano. 

Possiamo affermare che il libro lascia un vuoto dentro indescrivibile. Salvo poi rendersi conto di esserne usciti con nuove consapevolezze. 

Di quanto il mondo possa essere un posto crudele in cui vivere. 

Di quanto spesso ci lamentiamo della vita che conduciamo senza averne davvero compreso il valore. 

Di quanto quello che abbiamo possa essere tanto rispetto a qualcun’altro. 

 

 

Danny e Jessica insegnano che la vita finisce davvero quando tu smetti di viverla. Che fin quando respiri significa che hai ancora tanto tempo da vivere. Tempo che a Danny è mancato. Tempo che a Jessica non è bastato e mai basterà per dimenticare quegli occhi azzurri per la quale sarebbe stata disposta anche a morire.

 


Vicino all’orizzonte oltre che essere il titolo del libro è diventato anche il titolo dell’omonimo film.  Danny e Jessica il 24 ottobre sono arrivati al cinema, qualcuno è andato a vederlo? Vi siete emozionati?

Per quanto riguarda il libro non possiamo fare altro che consigliarlo e suggerirvi di lasciarvi andare. Di lasciarvi travolgere dalle emozioni di questi due ragazzi in cui la paura di Danny diventerà un po’ anche la vostra e le lacrime di Jessica si mescoleranno alle vostre. 

Esistono due tipi di persone il mese di novembre: quelle che sono combattute fra “non vedo l’ora che arrivi il natale” e “bello il natale, ma gli addobbi chi li fa?”. Poi ci sono quelle persone che amano i libri e che nel dubbio e nelle incertezze degli altri, si catapultano in nuove storie. Per questo oltre consigliarvi questa romantica lettura vi lasciamo l’articolo sulle uscite letterarie del mese.