Crea sito

It’s a beautiful day to watch Grey’s Anatomy-15×25

Grey’s Anatomy- Jump into the fog

Siamo arrivati al finale di stagione. Dopo una penultima puntata che ci aveva lasciati con il fiato sospeso, ecco che vediamo un finale degno di essere chiamato tale, con alcuni problemi risolti ma tanti altri ancora indefiniti, e che saranno alla base della sedicesima stagione.

Ci eravamo lasciati con un caos su tutti i fronti: Gus è in attesa del sangue ma la sua donatrice è bloccata nel traffico in mezzo alla nebbia, Teddy è in travaglio ed Andrew si è appena dichiarato colpevole di frode. La puntata comincia li dove era terminata, con Owen e Smith in macchina insieme alla donna. Ma, forse anche troppo facilmente, i tre riescono a raggiungere l’ospedale prima che per Gus sia troppo tardi. Il bambino, al limite della sopravvivenza, riesce a salvarsi.

Anche Teddy senza alcun problema, e con l’aiuto di Amelia (che ormai ama Owen “giusto un pò” ma allo stesso tempo non sa se vuole Link nella sua vita) riesce ad arrivare a Seattle, partorendo una bellissima bambina, Allison. Con Owen che l’assiste durante il parto e finalmente le dichiara il suo amore.

Assistiamo anche ad un miracolo: una delle pazienti di Amelia, riesce a muovere nuovamente gli arti dopo che si pensava sarebbe diventata paraplegica in modo irreversibile. Una parentesi che più che altro vuole infonderci speranza, e che servirà a Nico per iniziare a superare la sua rabbia dovuta ad una precedente perdita di un paziente. Finalmente lo vediamo sciogliersi tra le braccia di Smith. Vedremo ancora uno sviluppo della loro storia nella prossima stagione?

Ma l’intera puntata si connota anche di tanta tristezza, nascosta dietro l’angolo.

Da una parte abbiamo Tom, che ignaro della reciproca dichiarazione tra Owen e Teddy, prepara amorevolmente la stanza per la bambina. Quasi ci dispiace, e sicuramente la scelta di lasciare che Hunt e la Altman si creino la loro famiglia, farà storcere il naso a tutti quei fan che avrebbero voluto vedere Owen e Amelia insieme, e che avrebbero voluto dare una possibilità alla storia Teddy-Tom. Ma non sarebbe potuta andare diversamente, Owen e Teddy si sono rincorsi per tutta la vita ed ora che finalmente l’uomo è padre ed è accanto alla donna che ama, questo sembra essere l’unico finale possibile.

Dall’altra parte abbiamo invece due dei momenti più scioccanti e di tensione dell’intera puntata.

Jackson e Maggie, dopo essere usciti dal bosco e dopo aver avuto una pesante discussione, si mettono in moto per raggiungere l’ospedale, ma la nebbia li farà bloccare in mezzo ad una strada deserta. Mentre la Pierce rimane in auto, Avery esce fuori dall’abitacolo per valutare la situazione. Ma dopo un’ attesa un pò troppo lunga lei esce a cercarlo chiamandolo a gran voce. Di lui nessuna traccia. Cosa sarà successo a Jackson?

Meredith uscita dalla camera iperbarica va dalla Bailey per confessare la sua colpa e scagionare cosi Andrew. Tuttavia è già troppo tardi: l’uomo è ormai in prigione e la dottoressa, ammettendo la sua colpa viene licenziata. La vedremo poi salutare i figli e recarsi in prigione, dove attraverso il vetro dirà ad Andrew che vuole salvarlo prendendosi la colpa. Il motivo? Anche lei lo ama. E’ questa la prima volta che Meredith si dichiara ad un uomo dopo Derek. Sinceramente non avremmo mai voluto accettarlo. Il suo ti amo è come se avesse spazzato via intere stagioni passate a sognare accanto alla specializzanda ed al dottor Stranamore. Ma si deve pur andar avanti con la vita.

Meredith non è l’unica che viene licenziata. Richard ed Alex si prendono la colpa difendendo la Grey (sembra quasi un ritorno ai tempi in cui erano tutti matricole) e Miranda decide di mandarvi via tutti e tre. Sarà una decisione definitiva? Siamo davvero pronti a non vedere più il dottor Weber e Karev aggirarsi tra i corridoi dell’ospedale?

Karev inoltre deve occuparsi anche di sua moglie. Finalmente Jo ha deciso di farsi aiutare. La vediamo ricoverarsi spontaneamente in psichiatria, mentre un Alex distrutto la guarda allontanarsi da lui. Senza la sua donna al fianco e senza la sua migliore amica che probabilmente finirà in prigione, rimarrà da solo, paura contro la quale Karev ha sempre dovuto combattere.

Questo finale di stagione è stato per certi versi un pò troppo affrettato, con problemi, come la fitta nebbia, che si pensava avrebbero procurato più danni, per altri versi con delle conclusioni un pò inverosimili. Quanto può essere credibile che Meredith finisca in prigione essendo la protagonista indiscussa dello show? Altri momenti sono stati toccanti, come la nascita della piccola Allison ed altri ancora totalmente inutili, come la passeggiata nel bosco di Jackson e Maggie che litigano sulle loro differenze. Ve ne accorgete soltanto adesso? Una parentesi che più che altro ci è servita per ammirare tutta la bellezza del dottor Avery.

Ma a far da padrone questo finale è stata sicuramente quella musica malinconica, come se ci volessero dire che si, il sole è dietro l’angolo, ma non basta spostarsi di qualche chilometro per uscire vivi dal banco di nebbia e da tutto il grigiore con cui essa avvolge ogni cosa.

Non ci resta che aspettare la prossima stagione, in onda probabilmente come tutti gli anni dal mese di settembre. Nell’attesa un rewatch è sempre la scelta migliore!

IT’S A BEAUTIFUL DAY TO SAVES LIFES!”

Views All Time
Views All Time
123
Views Today
Views Today
2
Please follow and like us:

Silvia Rosiello

Studio psicologia e amo scrivere. Con la scrittura esprimo parti di me che altrimenti rimarrebbero nascoste. Attraverso la psicologia mi piace scoprire quello che si cela dietro l'animo delle persone e poter aiutare a combattere la loro oscurità. Perché ogni giorno è un "bel giorno per salvare delle vite".

More Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.