Perdere un cane è come perdere un familiare, lo dice la scienza

Un cane non è solo un animale da compagnia, ma una parte della famiglia, quel compagno di vita che è sempre in attesa del tuo ritorno a casa, pronto a farti le feste e a seguirti passo passo come un’ombra.

Proprio per questo motivo, quando il tuo coinquilino peloso viene a mancare, superare quella mancanza è difficile, esattamente come quando si perde un parente.

Si tratta di un vero e proprio lutto.

Secondo la scienza, piangere la perdita di un cane non è inusuale ed è, anzi, un’esperienza reale.

La ricerca pubblicata sull’Official Journal of the Human Behavior and Evolution Study, ha, inoltre, aggiunto che superare la morte di un animale domestico potrebbe essere addirittura, più difficile del superare quella di un familiare.

cane
Fonte: Facebook IoeMarley

A motivare questa teoria sono diversi motivi:

  1. Il legame chimico Secondo la ricerca, il legame che instauriamo con il cucciolo è pressoché simile a quello che si stringe con altri parenti.Il nostro cervello li interpreta allo stesso identico modo e produce di conseguenza gli stessi ormoni. È esattamente questo che ci induce a considerare il cane parte della famiglia.
  2. Convenzioni SocialiPiangere la morte del proprio animale domestico non è semplice come piangere un familiare, un essere umano.Se perdi un parente, è più che lecito voler cercare aiuto nella figura di uno psicoterapeuta, ma quando a mancare è un animale sei costretto a limitare la tua sofferenza, a sfogare il tuo lutto nel minor tempo possibile perché “è così che funziona”, perché “era solo un cane” e andare in terapia per una cosa simile sarebbe troppo e comporterebbe ripercussioni sociali negative.
  3. Amore e RicordiQuando il nostro animale muore, muoiono anche i momenti dolci, le emozioni e l’affetto che lui ci ha regalato in ogni occasione della sua vita, ma anche la routine nelle quotidiane passeggiate in sua compagnia, nel dargli da mangiare o nel dedicarsi ad un’ora di gioco con lui. Tutti i ricordi, i momenti belli e brutti in cui lui ti faceva capire di esserti accanto e di proteggerti solamente con uno sguardo o una leccatina affettuosa del dorso della mano. Quando ti sentivi sola, ma non lo eri mai perché accanto a te c’era lui, che tra una dormita e l’altra non esitava a far sentire la sua presenza.
  4. Il Senso di ColpaUltimo ma non meno importante. Arriva quel momento in cui, seppur a malincuore, sei costretto a scegliere per il tuo amico peloso, per alleviare le sue sofferenze. Anche se senti che quella è la sola scelta sensata, la sola migliore, non puoi far a meno di soffrire. Ti senti in colpa, perché credi di aver fatto troppo poco, perché anche se hai fatto il possibile non è bastato, perchè non hai potuto godere della sua compagnia quanto volevi e come volevi.
    cane
    Fonte: Facebook Hachiko

Perdere un cane è un lutto straziante, una mancanza incolmabile che un altro animale nella tua vita può alleggerire ma non riempire.

Fonte: Greenme.it