28 Ottobre 2020
Rosemunde Pilcher

fonte Spiegel online

E’ scomparsa Rosamunde Pilcher considerata l’ultima regina del romanzo rosa

Ieri ci ha lasciato Rosemunde Pilcher: a comunicarlo è il figlio della celebre scrittrice, tramite il quotidiano londinese “The guardian”.

Rosemunde Pilcher aveva 94 anni e ha goduto di ottima salute fino allo scorso Natale. La scorsa domenica è stata colta da un ictus dal quale non si è più ripresa. Gli amanti del genere dovranno quindi dire addio ad una delle “penne” più amate nel settore.

La scrittrice fu insignita dalla regina Elisabetta II, nel 2002, del prestigioso riconoscimento di “Officer of British Empire”. In gioventù prestò servizio nella Women’s Royal Naval Service.

I romanzi ed i film della “regina” Rosemunde Pilcher

L’autrice ha realizzato numerosi romanzi ambientati tra Londra e la Cornovaglia, tradotti in molte lingue e trasformati in  film o telefilm per il piccolo schermo.

 

I cercatori di conchiglie
fonte: filmtv

Da inguaribile romantica ricordo con emozione i lunghi pomeriggi invernali passati davanti alla TV con le lacrime agli occhi.

Ve ne cito solo alcuni:

  • La tigre che dorme scritto nel 1967 e trasformato in film nel 1995

Selenia è una giovane curiosa e le piacerebbe sapere qualcosa in più sulle sue origini ed in particolare sul padre ma in famiglia tutti evitano l’argomento. Un giorno la fanciulla ritrova casualmente una fotografia del genitore e in lei si rafforza il desiderio di poterlo incontrare. Anni dopo, ancora convinta della sua missione, decide di abbandonare tutto e tutti, compreso un fidanzato scialbo e noioso, per recarsi sulla costa spagnola alla ricerca del padre mai conosciuto. Una volta giunta a destinazione incontrerà George Dyer, affascinante scrittore che le permetterà di svelare il mistero del suo passato e che forse la aiuterà anche nel percorrere la strada verso il suo futuro.

  • Profumo di timo scritto nel 1978 e trasformato in film nel 1994

Ci sono uomini che non sono in grado di amare, che credo che tutto sia dovuto e non si fanno scrupoli nel calpestare emozioni e sentimenti altrui pur di ottenere i loro scopi. Oliver Dobbs è uno di questi e a farne le spese sono tutte le persone che lo circondano.

  • I cercatori di conchiglie scritto nel 1987 e trasformato in film nel 2006

Penelope Keeling è una donna solare, piena di speranza, ma allo stesso tempo una creatura sensibile e fragile che deve affrontare la vita in un periodo storico particolarmente complicato: La seconda guerra Mondiale.

  • Solstizio d’inverno scritto nel 2000 e trasformato in film nel 2003

Sofferente e sull’orlo della disperazione per la scomparsa del marito, la sessantenne Elfrida Phipps, ex attrice di musical, decide di lasciare Londra per  trasferirsi in un villaggio dell’Hampshire. Ma la nuova vita si rivela più complicato del previsto ed Elfrida fatica ad integrarsi, fino a quando non incapperà nella famiglia di un musicista in pensione, Oscar Blundell. Le difficoltà a volte separano e altre volte uniscono, ed è esattamente ciò che accade a Oscar e Elfrida che decidono di trasferirsi insieme in Scozia per ricominciare.

 

Fonti:

rainews

Biografieonline

Mondadori

Ilmessaggero

 

 

 

 

 

 

Views All Time
Views All Time
359
Views Today
Views Today
1