Una vera leader: la Regina Elisabetta II

Una vera leader: la Regina Elisabetta II

“Dichiaro davanti a voi che tutta la mia vita, breve o lunga che sia, sarà dedicata al vostro servizio e a quello per la Grande Famiglia imperiale cui apparteniamo. Ma non avrei la forza di adempiere a questo impegno, se voi non siete con me, come ora vi invito a fare: so che il vostro aiuto mi sarà infallibilmente accordato. Dio mi aiuti a tenere fede alle mie promesse, e Dio benedica tutti voi che siete disposti a condividerle con me”.

Queste parole furono pronunciate da una ragazza di soli 21 anni, nel 1947: il suo nome è Elizabeth Alexandra May Windsor, figlia maggiore di re Giorgio VI e della regina Elisabetta.

Nata il 21 aprile 1926, regina dal 2 giugno 1953, con il nome di Elisabetta II.

Fonte: PInterest

Capo della Chiesa Anglicana, dello Stato e delle Forze Armate, incarna lo spirito stesso della nazione.

Nonostante gli anni turbolenti degli scandali familiari, ha sempre reagito con assoluta classe e compostezza, dedicando la sua vita ad un lavoro che non ha mai scelto ma che vede come un impegno preso con Dio e con il suo popolo.

Un impegno che l’ha vista protagonista di decisioni difficili, come nella politica britannica contro l’Aparteid in Sud Africa quando chiese sanzioni contro i responsabili.

Una decisione non condivisa dall’allora premier Margharet Tatcher, ma che fu fondamentale per la liberazione di Nelson Mandela e la nascita di un paese civile.

Durante il regno di Elisabetta II si sono succeduti sei pontefici.

Non è solo una sovrana da record, in quanto è a capo del regno più lungo della storia inglese, ma è l’immagine di una nazione che trova in lei non solo un ambasciatrice ma la forza con cui lottare contro i problemi. La roccia davanti ai contrari alla Brexit.

Elisabetta
Fonte : Crisalide Press

Magari dal marito Diana non ha mai avuto nulla ma si può pensare che la graziosa suocera abbia contribuito al suo carattere umanitario e che possa dare lezioni anche ai suoi nipoti. Dio Salvi la Regina.

6 Risposte a “Una vera leader: la Regina Elisabetta II”

  1. Il fatto che non abbia scelto di diventare Sovrana non le ha impedito di esserlo per tanto, tanto, tantissimo tempo. Non si sa cosa stia aspettando, ma certamente la sua idea di monarchia è decisamente superato. Quello che ci chiediamo tutti è quale sarà il successore: il figlio Carlo o il nipote?

  2. Davvero un regno lungo il suo,mi piace Elisabetta II riesce ha superare tutti gli scandali che i vari parenti le procurano…un’altra se ne sarebbe andata in pensione per non vederli più!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.