“Leggere Fotografia”: 5 incontri con esperti alla scoperta della cultura visuale

“Leggere Fotografia”: 5 incontri con esperti alla scoperta della cultura visuale

Fondazione “Forma Meravigli”  di Milano presenta “Leggere Fotografia“: 5 incontri con esperti nei mesi di Gennaio, Febbraio e Marzo, per promuovere la lettura di importanti capolavori d’argomento artistico tra i giovani universitari e gli appassionati di arte visuale. Ingresso libero e gratuito. 

  • Di chi parliamo?

Fondazione “Forma Meravigli” si trova a Milano, precisamente in Via Meravigli 5. Lo spazio polivalente aprì nel 2015, anno dell’EXPO,  per dare ampio respiro alla cultura visuale proprio nel centro del capoluogo lombardo.

In collaborazione con Camera di Commercio e casa editrice Contrasto, Forma Meravigli si propose da subito  come luogo dove il linguaggio fotografico potesse fare da cardine tra diversi metodi di comunicazione e filo conduttore di mostre, attività didattiche e di incontro.

Nell’ultimo anno, oltre ad avvicinare i cittadini milanesi alla pratica fotografica tramite corsi di perfezionamento della tecnica, ha potuto sviluppare un’attività di ricerca e valorizzazione degli archivi fotografici di grandi maestri.

Gli eventi organizzati sono orientati ad un pubblico che ha voglia di mettersi in discussione e disposto a dialogare apertamente con il contemporaneo.

  • Cos’è “Leggere fotografia”?

“Leggere fotografia” è un ciclo di 5 incontri a cadenza settimanale, solitamente il mercoledì sera, in cui si commenteranno insieme a esperti del settore fotografico 5 libri “punto cardine” nella storia della cultura visuale.

  • I cinque appuntamenti saranno:

– Incontro 1: “Piccola storia della fotografia” di Walter Benjamin – Mercoledì 16 Gennaio 2019 – Ore 18.30.

Il testo commentato rappresenta uno dei primi tentativi di inquadrare a livello storico-teorico l’atto fotografico, fenomeno divenuto culturalmente complesso, da poco inserito come materia nella scuola tedesca di arti applicate Bauhaus. Le sue pagine ripercorrono le tappe fondamentali della vicenda fotografica con riferimenti all’evoluzione tecnica, ai rapporti con la pittura, alle ricadute socio-antropologiche.

Sarà presente a questa prima giornata Claudio Marra, professore Ordinario di Storia della fotografia presso l’Università di Bologna.

-Incontro 2: “Sulla fotografia” di Susan Sontag – Mercoledì 23 Gennaio 2019 – Ore 18.30.

La raccolta di 6 saggi scritti dell’autrice americana fu pubblicata nel 1977 e tradotta in Italiano l’anno successivo. La lettura di questo libro è un continuo susseguirsi di spunti, riflessioni e sollecitazioni; vengono citati cinema, letteratura e arte in un continuo discorso dialettico con la fotografia.

Sarà presente al commento del testo Federica Muzzarelli, Professoressa Associata di Fotografia e cultura visuale presso l’Università di Bologna-Campus di Rimini.

– Incontro 3: “La camera chiara” di Roland Barthes – Mercoledì 6 Febbraio 2019 – ore 18.30

Già autore nel 1961 del saggio pionieristico “Il messaggio fotografico”, Roland Barthes è tra i maggiori intellettuali europei del secondo ‘900. Studioso nei campi della critica letteraria, della semiotica, della retorica antica e dell’analisi della cultura di massa scrisse “La camera chiara” nel 1980 riflettendo sull’identità del mezzo fotografico e sul suo rapporto con il mondo reale.

L’incontro sarà presieduto da Michele Smargiassi, giornalista e critico di fotografia, autore di numerosi libri e del blog “Il fotocrate”.

– Incontro 4: “Capire una fotografia” di John Berger – Mercoledì 20 Febbraio 2019 – Ore 18.30

Gli scritti di John Berger sulla fotografia sono tra i più originali del Ventesimo secolo. “Capire una fotografia ” contiene venticinque testi, scelti da Geoff Dyer, organizzati in ordine cronologico.
L’autore indaga, all’interno di questi, l’opera di fotografi come Henri Cartier-Bresson, Martine Franck, Jitka Hanzlová, André Kertész, W. Eugene Smith, Paul Strand – e la vita degli uomini e delle donne fotografati – con un impegno, un’intensità e una tenerezza travolgenti. Saggista e critico d’arte Berger è prima di tutto un narratore che non smette di sorprendere il lettore in quest’opera “work in progress” scritta nel corso di 50 anni.

Al commento del libro sarà presente Maria Nadotti, giornalista, saggista, consulente editoriale e traduttrice che scrive di teatro, cinema, arte e cultura per testate italiane e estere.

– Incontro 5: “Pittura, fotografia, film” di Lazslo Moholy Nagy – Mercoledì 6 marzo 2019 – Ore 18.30

Il libro  del 1925 è il manifesto teorico della fotografia moderna, una riflessione sull’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica scritta dieci anni prima del saggio di Benjamin, ma, anche, un testo di teoria dei media e della cultura visuale che continua a stupirci per la sua attualità.

A quest’ultimo evento del ciclo saranno presenti Daniela Persico e Alessandro Stellino, critici cinematografici e docenti di cinema. Insieme hanno fondato e dirigono il magazine online “Filmidee”.

L’ingresso agli incontri è libero e gratuito e vivamente consigliato a tutti gli studenti del settore, agli appassionati di cultura visuale, ma, anche, semplicemente a chi avesse voglia di imparare qualcosa di nuovo.

Link Utili: http://www.formafoto.it/home-page/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.