Le spiagge più belle della Calabria e della Sardegna. Quale scegliere per questa estate?

Spiagge immense e assolate!

Amanti del mare, non avete ancora prenotato un posto dove passare l’estate? Che sia un giorno, una settimana o un intero mese, ecco qui un elenco delle spiagge italiane più belle. Perché non serve girare il mondo, per passare l’estate su spiagge paradisiache!

spiagge

Praia a Mare e Fiuzzi

Se volete trascorrere le vostre vacanze in Calabria, nell’Alto Tirreno cosentino Praia a Mare e Fiuzzi possono fare al caso vostro.

La prima cittadina è incastonata tra il golfo di Policastro e i vicini monti di Pollino ed è facilmente raggiungibile dalla SS 18. Con ben 6 km di spiaggia di colore grigio e a tratti ghiaiosa, è una località sempre ventilata grazie alla brezza marina. Numerosi sono i lidi attrezzati per ogni tipo di turista, partendo dal comune di Tortora fino alla spiaggia di Fiuzzi, proprio a sud di Praia a Mare.

Questa suggestiva spiaggia si presenta con scogli, anfratti e rocce, e su una di questa poggia la Torre di Fiuzzi.
La sabbia caratteristica è di colore grigio ferro, mentre il mare è limpido e cristallino da far concorrenza con le Maldive!

Isola di Dino

Sempre nei pressi di Praia a Mare, esiste un’altra spiaggia su un’isolotto lungo circa un chilometro e largo all’incirca cento metri. L’isola prende probabilmente il nome da un tempio (aedine) che sorgeva su essa, dedicato alla dea Venere.

L’isolotto affiora da straordinari fondali, ricchi di fauna e flora. Incantevoli sono le grotte, se si vuole fare una piccola gita, tra cui quella del Monaco, delle Sardine, del Frontone, delle Cascate, del Leone e la Grotta Azzurra.
Per gli appassionati di animali marini, a pochi centimetri di profondità potrete incontrare cavallucci marini e altri piccoli crostacei, ma andando più a fondo potreste imbattervi in polpi e castagnole.

spiagge

Cala Luna

Se volete passare le vostre vacanze nella splendida Sardegna, due spiagge meritano una particolare attenzione. La spiaggia Cala Luna è certamente la spiaggia sarda più famosa.

Il bianchissimo arenile che si affaccia sulle incantevoli acque blu cobalto, è caratterizzato dalla presenza di ampie grotte naturali e da un boschetto di oleandri rosa. Raggiungibile via mare o con mezzi propri; inoltre c’è un servizio di motobarca per escursioni che parte da Santa Maria Navarrese e Arbatax. Altrimenti via terra, partendo da Teletottes e camminando per quattro ore in mezzo alla natura sarda.

Cala Sisine

La seconda spiaggia della Sardegna è Cala Sisine, adagiata tra due costoni ricoperti di macchia mediterranea che, con i suoi toni verde scuro, si sposa perfettamente con il turchese dell’acqua e il candore della sabbia. Accessibile anch’essa da Santa Maria Navarrese e Arbatax; da terra a piedi in 2-3 ore, oppure in auto, la quale però dovrà essere parcheggiata a 5 km dalla spiaggia, nell’ultima area di parcheggio disponibile.


Views All Time
Views All Time
678
Views Today
Views Today
2
Next Post

Borsa da mare, come ti riempio?

Facebook Twitter LinkedIn Consigli e suggerimenti per andare al mare rilassati e organizzati Maggio: il mese dei matrimoni e delle cerimonie, delle prime allergie e delle prime gite fuori porta, soprattutto al mare, dato che l’estate è dietro l’angolo; e la domanda sorge spontanea, cosa metto dentro alla borsa da mare? […]

Subscribe US Now