Giornata Mondiale degli Oceani – l’Arte ispirata al Mare

Oggi, 8 giugno, ricorre la Giornata Mondiale degli Oceani.

Mentre Alessia Pazzano ci parla della fauna marina in questo articolo, ci sembra doveroso parlare del ruolo fondamentale del Grande Blu nell’arte. Quindi, vediamo qui sotto quali sono le indimenticabili opere d’arte ispirate agli oceani e quanto il mare abbia lasciato un segno profondo nel patrimonio culturale mondiale.

 

Gli Oceani e il Cinemaoceani

Nel mondo del cinema, il mare è sempre stato fonte di ispirazione per registi e attori. Alcuni film di animazione, come Oceania, Alla Ricerca di Nemo e La Sirenetta, dipingono gli oceani in tutti i loro colori, rendendoli meravigliosi co-protagonisti; è anche grazie a questi cartoni animati che bambini e adulti di tutto i mondo sono rimasti conquistati dal mare.
Tanti altri film hanno nel mare il loro perno centrale: ricordiamo, per esempio, Vita di Pi, Titanic e Cast Away. Queste pellicole mostrano anche il lato distruttivo degli oceani, che possono essere amici fedeli quanto avversari crudeli. Il Grande Blu, nel bene e nel male, è sempre visto come una sfida, un’opportunità di crescita per i protagonisti. E grazie alla splendida regia di alcuni grandi talenti, le immagini più belle dell’oceano sono state catturate e lasciate ai posteri da ammirare.

 

Gli Oceani e la Letteratura
oceani

Scrittori antichi e contemporanei, da Hemingway a Baricco, da Omero a Jules Verne, hanno messo gli oceani in una posizione di rilevanza nelle loro opere. Il mare conferma la sua duplice natura: nell’Odissea è il nemico giurato governato dal crudele dio Poseidone; eppure è sempre in mare che Ulisse vuole tornare, incapace di non udirne il richiamo. Il mondo marittimo esplorato in Ventimila Leghe Sotto i Mari ha fatto sognare generazioni di lettori in tutto il mondo, che vorrebbero essere nel celebre sottomarino insieme al Capitano Nemo e alla sua ciurma. Libri più contemporanei, come Oceano Mare, traggono vantaggio dalla dimensione favolosa degli oceani e li usano per esplorare la natura umana.

 

Gli Oceani e la Musicaoceani

 Gli oceani hanno ispirato anche i musicisti, i quali ci hanno lasciato capolavori intramontabili legati al Grande Blu. A chi non è mai capitato di canticchiare Un’estate al mare o Sapore di sale? Alcuni brani che parlano di mare ci catapultano dritti dritti nell’estate estate. Ma il mare non è solo sole e allegria: è anche nostalgia e trepidazione, come ne Il Mare d’Inverno; è fantasia, come in Yellow Submarine; è sogno e attualità, come in Com’è Profondo il Mare e Itaca.

 

Gli Oceani e la Pitturaoceani

Ultimo ma non per ultimo, ecco tutto lo splendore del mare nella pittura. Artisti appartenenti a ogni tipo di corrente pittorica si sono cimentati nella stesura artistica degli oceani. Uno degli esempi più celebri è La grande onda di Kanagawa di Katsushika Hokusai: xilografia dai colori vivaci, è un ottimo esempio di una pittura giapponese contemporanea, che si fonde con lo stile europeo. Importante notare il ruolo fondamentale giocato dal pigmento Blu di Prussia in questa rappresentazione.

Articolo di Greta Calliope Zaltieri

Views All Time
Views All Time
752
Views Today
Views Today
1
Next Post

Vintage Friday: successi e scandali della reginetta del pop Britney Spears

Facebook Twitter LinkedIn Ha fatto parte della nostra adolescenza con le sue canzoni, il suo faccino da brava ragazza ed i suoi scandali. Ripercorriamo oggi la carriera di una delle artiste più travagliate degli ultimi anni: Britney Spears.       “Oh baby, baby, how was I supposed to know, […]

Subscribe US Now