Homemade food: piccole idee per mangiare fuori con il cibo di casa

Mangiare fuori casa: idee e consigli per farlo nel modo giusto e sano! L’arte del riciclo, della fantasia e della creatività, alla base del pasto.

Tutti facciamo qualche pasto fuori casa, e ci troviamo sempre di fronte al solito dilemma: che mangiare? La pizza è un ottimo pasto, ma trovarne di buona a poco prezzo, e che non si piazzi sullo stomaco, è impresa ardua; viva i panini, però anche quelli alla lunga appesantiscono; il tempo per consumare il pasto è poco e anche le finanze non è che siano al massimo, il più delle volte.

Trovare posti in cui si mangia bene a poco prezzo, è quasi impossibile; per quanto mangiare nei fast food sia divertente non è certo l’alternativa migliore; mangiare dev’essere un piacere sano.

Quindi ho pensato di elencare qualche piccolo consiglio per poter mangiare in modo sano, economico e a nostro gusto. Non si tratta di ricette, ma di piccoli consigli adatti anche a chi non se la cava in cucina.

Partiamo da una base che assumerà molte forme: minestrone di verdure. Farlo non è difficile, e lo si può trasformare in moltissime cose come polpette, polpettone, hamburger di verdure, ripieno per torte salate. Mangerete con gusto, potrete portarvi dietro il cibo senza problemi e il vostro portafoglio e la vostra linea vi ringrazieranno!

Amanti delle verdure alla griglia, sbizzarritevi con melanzane e zucchine: le prime possono diventare panini ripieni con una semplice panatura e cottura in forno, i secondi possono diventare un contorno sfizioso ad esempio sotto forma di involtini con prosciutto e formaggio (è solo un esempio, ognuno può sostituirlo con qualsiasi cosa gli piaccia!).

Mangiare fuori casa

Avete avanzi? Perfetto! Vi avanza della carne? Fatela a tocchetti e preparatevi un’insalatona con pomodori e tutto quello che trovate in frigo. Vi avanza della pasta? Insalata di pasta con tonno e verdure. Amate i dolci? Mele cotte, dolci di frutta (con zucchero di canna o stevia), la classica frutta a pezzettoni, frullati di frutta.

Non c’è bisogno di essere grandi chef, basta avere un po’ di fantasia e attitudine al riciclo. Cuciniamo tutti qualcosa, quindi riadattiamo quegli avanzi a un pranzo nuovo, sano e gustoso!

Buon appetito!