Viaggi in aereo: tutto quello che c’è da sapere per non partire impreparati

Viaggi in aereo: tutto quello che c’è da sapere per non partire impreparati

Viaggiare in aereo è il modo più semplice per coprire lunghe distanze in tempi brevi, ma richiede spesso di districarsi tra burocrazia, regolamenti e disposizioni di tutti i tipi. 

Seguire alcuni, semplici accorgimenti aiuta a non farsi trovare impreparati e ad evitare che il volo in aereo si trasformi in una vera e propria fonte di stress.

Risparmiare sull’acquisto del biglietto aereo

Acquistare il biglietto aereo con un po’ anticipo permette di iniziare la vacanza con il piede giusto. 

Per farlo, ci si può affidare a un’agenzia di viaggi sul territorio così come a uno dei tantissimi siti di prenotazione voli online, tramite i quali è possibile confrontare diverse proposte, scegliere quella più conveniente e prenotarla con un semplice click.

Come recarsi in aeroporto senza stress

Dopo aver stabilito orario e giorno della partenza, è importante trovare il modo più semplice per giungere in aeroporto

La necessità di essere più autonomi in genere induce a optare per l’automobile, anche se questa scelta, un po’ per lo stress di doversi mettere al volante poco prima del volo, un po’ per la necessità di depositare il mezzo in un parcheggio custodito, può risultare tutt’altro che pratica.

In assenza di auto, talvolta si tende a preferire il trasporto su rotaie, anche se si tratta di un’alternativa che, il più delle volte, non garantisce un servizio di prossimità. È per questo che oggi la soluzione di mobilità ideale è il trasporto tramite bus navetta, che rappresenta uno dei mezzi più efficienti per raggiungere l’aeroporto in tutta tranquillità.

Ne costituisce un esempio il servizio proposto da Flibco, che da qualche mese è attivo anche in Italia con un bus economico da Torino a Malpensa (clicca qui per saperne di più) dotato di tutti i comfort. Oltre ad assicurare viaggi low cost, Flibco programma le sue linee in base ai calendari arrivi e partenze dell’aeroporto, offrendo un servizio di prossimità, accessibile anche tramite app e prenotazione online.

Viaggi in aereo: quali documenti portare con sé?

Per non partire impreparati, oltre all’aspetto logistico del viaggio, è bene occuparsi per tempo delle questioni burocratiche e dei documenti necessari per salire a bordo dell’aereo

In particolare, se si parte alla volta di una meta italiana o facente parte di un Paese della zona Schengen, basta avere con sé la carta di identità in corso di validità, viceversa è necessario disporre di passaporto.

È importante inoltre ricordare che, per entrare in alcuni Paesi, è spesso richiesto il visto di ingresso. Per sapere quali nazioni sono interessate, basta consultare i servizi online messi a disposizione dal portale della Farnesina, mentre per ottenere il visto vero e proprio si può presentare istanza online tramite il sito dell’ambasciata.

Bagagli in aereo: regole e limitazioni

Al variare della destinazione, l’acquisto di un biglietto aereo può includere o meno la possibilità di imbarcare una valigia nella stiva. In ogni caso, è sempre possibile portare con sé un bagaglio a mano, che può avere peso e dimensioni variabili in base alle regole della compagnia.

Nello specifico, il peso del bagaglio a mano in genere è compreso tra gli 8 e i 15 kg ma, qualora questo limite minimo sia eccessivamente restrittivo, all’occorrenza è sempre possibile aggiungere un bagaglio aggiuntivo alla propria prenotazione. L’alternativa è quella di sforare il peso consentito, ma in questo caso i costi possono essere anche molto elevati.

Per evitare spese extra al check-in e non rischiare di vanificare il risparmio ottenuto grazie a una prenotazione low cost, è bene dunque informarsi per tempo, controllando il regolamento previsto dalla compagnia aerea per quanto riguarda il peso e le dimensioni dei bagagli.

L’importanza del check-in

Quella relativa al check-in è la fase più importante del volo: molte compagnie offrono la possibilità di effettuarlo online prima della partenza, altre direttamente in aeroporto, in ogni caso, a conclusione di questo processo viene rilasciata la carta di imbarco, con la quale è possibile effettuare i necessari controlli di sicurezza.

Superata questa fase, che segna la conclusione di tutti i processi burocratici, ci si può finalmente rilassare ed eventualmente acquistare tutto ciò di cui si ha bisogno prima di accedere al gate per l’imbarco.

Pubblicato da Alex Rossi

Nato con i piedi storti, questo ragazzo ha iniziato ad approcciarsi al giornalismo per colmare la distanza tra sé stesso ed il campo da calcio. Crescendo, ha capito che il mondo è una tavolozza, e ci sono colori molto più belli da descrivere o raccontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.