Come lenire l’allergia di tuo figlio – 5 rimedi casalinghi

Come lenire l’allergia di tuo figlio – 5 rimedi casalinghi

Come lenire l’allergia di tuo figlio in 5 modi naturali

La primavera è una stagione davvero bella e colorata, ci mette voglia di uscire per lunghe passeggiate, di passare più tempo all’aperto, di organizzare viaggi. Complice saranno le giornate più lunghe e il sole che illumina il tutto. Tuttavia, c’è anche un lato “tragico” di questa stagione: le allergie.

La primavera porta infatti con sé l’aumento delle allergie a diverse cose tra cui polvere, polline delle piante, punture di insetti. Oltre queste ovviamente si può essere allergici anche ad altro come ad alcuni cibi o al pelo di animali, allergie presenti tutto l’anno. (Non stagionali).

Quando ci ritroviamo davanti ad un allergia spesso è difficile gestirla soprattutto se di mezzo ci sono i bambini. Le allergie stagionali, note anche come febbre da fieno, infatti sono molto comuni e si verificano in circa il 15% dei bambini. Chiunque può sviluppare allergie stagionali, ma sono più comuni nei bambini piccoli i cui genitori e fratelli hanno allergie.

Prima di vedere come lenire l’allergia di tuo figlio analizziamo i sintomi che vi possono essere.

Vediamo innanzitutto quali sono i sintomi dell’allergia. Ognuno potrà reagire in maniera diversa, ma ci sono alcuni segnali comuni che possono includere:Occhi rossi, starnuti, difficoltà a dormire, tosse, prurito, difficoltà a respirare. Di solito le allergie stagionali iniziano tra i due e i cinque anni, non prima perché ci vogliono due anni per sviluppare un allergia.

Come lenire l’allergia di tuo figlio – 5 rimedi naturali

Se non sai come lenire l’allergia di tuo figlio, i rimedi naturali utilizzabili, c’è il gel di aloe vera. L’aloe grazie alle sue proprietà cicatrizzanti è idonea per punture di insetto, tagli, ustioni e lenisce sintomi di allergia cutanea come il rossore ed il prurito.

Un secondo metodo che puoi provare è il collirio che può aiutare tuo figlio nei casi in cui l’allergia colpisce gli occhi. È utile infatti nei casi di arrossamento, prurito e gonfiore.

Se questi due tipologie di trattamento non ti convincono, o magari il tuo bambino non gradisce il collirio e non hai a disposizione dell’aloe, e non sai come lenire l’allergia di tuo figlio, puoi provare con degli impacchi freddi.Basterà infatti immergere un panno pulito nell’acqua ghiacciata e lasciar agire per una decina di minuti, aiuterà contro rossore e prurito. Indicato per rinite allergica o allergia oculare.

Anche l’acqua salina può essere una soluzione idonea soprattutto per liberare le vie nasali che a causa dell’allergia potrebbero essere intasate e non lasciar respirare bene tuo figlio.

Se invece non sai come lenire l’allergia di tuo figlio, nel caso in cui si trattasse di allergia alimentare, potresti provare attraverso un cambiamento nella dieta.Eliminando alcuni cibi dalla sua alimentazione potrai farlo sentire meglio e darai tempo al suo organismo di smaltire quei prodotti che gli causano un allergia.

Come lenire l’allergia di tuo figlio – si può prevenire?

Non sempre si può prevenire un’allergia perché questa è causata da una risposta del sistema immunitario.

Tuttavia, come abbiamo elencato, esistono diversi metodi che possono aiutare i bambini a sentirsi meglio. Oltre questi rimedi, si possono mettere in pratica anche altre soluzioni.

Per esempio, se il tuo bambino è allergico agli acari della polvere (che tendono a raccogliersi in luoghi come mobili imbottiti, lenzuola, lenzuola e tappeti) potresti lavare la sua biancheria in acqua calda ogni due o tre settimane per uccidere gli acari della polvere.

Anche l’allergia ai pollini è molto comune, perciò in questo caso potresti evitare di uscire la mattina presto o nelle giornate ventose quando la presenza di pollini è più alta.

Nei casi in cui i rimedi casalinghi non agiscono, è utile consultare un professionista.

Pubblicato da Silvia Rosiello

Studio psicologia e amo scrivere. Con la scrittura esprimo parti di me che altrimenti rimarrebbero nascoste. Attraverso la psicologia mi piace scoprire quello che si cela dietro l'animo delle persone e poter aiutare a combattere la loro oscurità. Perché ogni giorno è un "bel giorno per salvare delle vite".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.