La sfida del mese di TikTok è “Schiaffeggia un insegnante”

La sfida del mese di TikTok è “Schiaffeggia un insegnante”

La sfida del mese di TikTok è “Schiaffeggia un insegnante”: Ecco cosa dovrebbero sapere i genitori

L’ultima sfida di TikTokSchiaffeggia un insegnante” è motivo di preoccupazione. Cosa devono sapere i genitori? Come parlarne con i bambini?

TikTok ha recentemente bandito la sfida della cassa del latte per motivi di sicurezza. La tendenza virale dei social media aveva spinto i numerosi sfidanti ad arrampicarsi su una grande pila di casse del latte, rischiando di cadere e farsi male prima di raggiungere la cima.

Con questa nuova opzione per diventare virale, i TikTokers stanno ricorrendo a qualcos’altro. Una tendenza virale ancora peggiore, in quanto comporta il ferimento di qualcun altro, gli insegnanti.

Schiaffeggia un insegnante
Schiaffeggia un insegnante

Si chiama Slap a Teacher Challenge (Schiaffeggia un insegnante challenge), ed è abbastanza auto esplicativo, purtroppo. Gli studenti si avvicinano con calma a un insegnante e lo schiaffeggiano. Se vi domandate se è contro le regole della scuola, la risposta è: Sì, lo è.

Schiaffeggiare un insegnante è qualificabile come aggressione.

La buona notizia è che la sfida non ha ancora preso piede, soprattutto perché è prevista per il 1° ottobre. Ma i funzionari scolastici e i sindacati degli insegnanti in tutto il paese stanno già dando l’allarme.
Il Broward County Teachers Union ha avvertito tramite e-mail i membri della sfida, chiedendo agli insegnanti di guardarsi le spalle a vicenda.

Il sindacato ha anche incoraggiato i membri a segnalare qualsiasi incidente alla polizia locale e a sporgere denuncia contro lo studente che schiaffeggia e quello che filma.
A San Antonio, la IDEA Carver College Preparatory School ha inviato messaggi di testo ai genitori avvertendo che la partecipazione alla sfida avrà gravi conseguenze, secondo un rapporto del San Antonio Express-News.

I funzionari della New Britain High School nel Connecticut hanno indetto lo stesso messaggio in una e-mail ai genitori. I funzionari hanno avvertito che gli studenti che partecipano potrebbero affrontare l’espulsione e l’arresto.

La sfida Slap a Teacher, non è la prima tendenza di TikTok che ha preso di mira le scuole. A settembre, alcuni studenti hanno iniziato a partecipare a una sfida di “leccate subdole“, rubando oggetti come dispenser di sapone dai bagni della scuola e vantandosene sui social media.

Gli utenti di TikTok si stanno preparando per l’ultima sfida, ma Twitter non è impressionato. In molti casi, gli utenti sono giustamente indignati. Uno fra i tanti, ha perfino incoraggiato gli studenti a utilizzare il loro tempo in modo più produttivo.

“Ho appena ricevuto un’e-mail su una nuova sfida di @tiktok_us: schiaffeggiare un insegnante. Davvero? Come può andare bene? Invece di incoraggiare la criminalità, che ne dite di una sfida per presentare i vostri compiti? Leggere un libro? Educati e alzati sfida?”

E un’altra è andata dritta al punto.

“‘Slap a teacher’ Tik Tok challenge è un’aggressione. Parlate con i vostri figli ora”

Quando la sfida Milk Crate era in auge, i genitori hanno discusso con i fornitori di assistenza sanitaria su come parlare ai bambini delle tendenze non sicure dei social media. Nkeiruka Orajiaka, M.D., medico di medicina d’urgenza al Nationwide Children’s Hospital, ha ricordato che il cervello dei bambini si sta ancora sviluppando.

“Dal punto di vista dello sviluppo, i bambini e i giovani adolescenti non hanno ancora il lobo frontale, una parte del cervello, completamente sviluppato. Questa è la parte del cervello che elabora le conseguenze di un’azione prima di intraprenderla. Questo significa che sono più propensi a lanciarsi in tendenze senza pensare o considerare qualsiasi danno potenziale”.

Ma questa non è una scusa per dedicarsi a un comportamento pericoloso o a ferire qualcun altro. Il dottor Orajiaka ha suggerito ai genitori di parlare con i loro figli delle tendenze emergenti e di sviluppare conversazioni sulla sicurezza e sull’uso dei social media.

“I genitori possono anche avere conversazioni continue con i loro figli sui diversi scenari dei social e su cosa farebbero in queste situazioni”.

Schiaffeggia un insegnante
Schiaffeggia un insegnante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.