Auto da corsa del periodo d’oro dell’automobilismo, parliamo dunque degli anni ’60. Il modello che costa di più in assoluto è la Ferrari 250 GTO, che ha un valore record di 70 milioni di dollari  spesi nel 2018 dal miliardario americano David Mac Neil, fondatore di Weather Tech, società specializzata in commercio di accessori per auto e pickup.

Sicuramente una cifra enorme che potrebbe salire ulteriormente perché inevitabilmente più passa il tempo più assistiamo alla scomparsa delle auto con motore a combustione interna come sostiene Ken Gross, storico dell’auto che considera questi modelli  a giusta causa vere e proprie  opere d’arte industriale del ventesimo secolo.

Ferrari 250 GTO

IMG-20210921-WA0011-320x175 Ferrari 250 GTO  “il Mostro” nata per vincere.
Ferrari 250 GTO- The Web Coffee

La Ferrari 250 GTO è sia un’automobile stradale sia una da corsa prodotta dalla Ferrari agli inizi degli anni sessanta che da tutti viene considerata la Ferrari per eccellenza .

Ma cosa significa la sigla GTO ? Semplice: “Gran Turismo Omologata”.

La frase perentoria pronunciata da Enzo Ferrari ai suoi tecnici nel 1960 fu : “Voglio Vincere”  fu così che nacque  una vettura da competizione in grado di  battere la Jaguar E-Type nel Mondiale Marche del 1962. Il capo ingegnere Giotto Bizzarrini, realizzò in poco tempo partendo dal telaio di una Ferrari 250 GT passo corto una vettura più piccola, leggera ed estremamente veloce:  la 250 GTO  l’auto destinata a diventare la più preziosa di tutti i tempi.

La nascita

IMG-20210921-WA0009-320x178 Ferrari 250 GTO  “il Mostro” nata per vincere.
Ferrari 250 GTO- The Web Coffee

Nell’agosto del 1961 il primo prototipo della vettura era pronto per essere testato sulla pista di Monza , fino a quel momento non si è mai vista una gran turismo davanti alle monoposto”. A Maranello la 250 GTO ormai era soprannominata “il Mostro”. Nome legato alle ottime prestazioni dell’auto, ma soprattutto al suono del 3 litri 12 cilindri che urlava dagli scarichi.

Ne esistono 39 esemplari , ma la curiosità che ha contribuito a renderla ancor più unica  è che sono  tutti diversi tra loro perché costruiti a mano dai battilastra di Maranello guidati da Sergio Scaglietti. Per questo che è diventata l’auto con la quotazione di vendita più alta al mondo.

IMG-20210921-WA0012-320x165 Ferrari 250 GTO  “il Mostro” nata per vincere.
Ferrari 250 GTO- The Web Coffee

La 250 GTO è  desiderata da tutti i più ricchi collezionisti del globo.Tra i fortunati proprietari spiccano  Nick Mason, batterista dei Pink Floyd scomparso in questi giorni e  lo stilista Ralph Lauren. Quando parliamo di eleganza , tecnica e potenza su 4 ruote, ancora una volta la creatività Italiana vince

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *