Cultura

Tra le sette meraviglie del mondo: La Grande Muraglia cinese

La Grande Muraglia cinese

La Grande Muraglia cinese, costruita dal primo imperatore della dinastia Qin (221-206 a.C.) oltre 2000 anni fa, si estende tra le montagne del nord della Cina. Essa è una delle sette meraviglie del mondo, insieme a: la Piramide di Chichén Itzá nella Penisola dello Yucatan (Messico), il Colosseo romano (Roma), il Taj Mahal (India), il Cristo Redentore di Rio de Janeiro (Brasile), Petra (Giordania) e Machu Picchu (Perù).

Il suo nome in cinese significa muro lungo 10.000 Li, unità di misura cinese, che corrisponde a circa 5.000 km. È costruita in muratura, terra battuta e rocce. La Grande Muraglia cinese, durante la dinastia Ming, è stata ampliata fino a raggiungere i 6.400 metri. Costruita nel corso di migliaia di anni la lunghezza stimata, ad oggi, è di quasi 22.000 km.

62c728b0a91b5b4e23ee47a4db07cf80-320x432 Tra le sette meraviglie del mondo: La Grande Muraglia cinese

Perché è stata costruita?

Costruita intorno al 200 a.C. per volere dell’Imperatore Qin Shi Huang, la Grande Muraglia cinese aveva lo scopo di proteggere la Cina dai continui attacchi subiti dagli abitanti della Mongolia. Non sempre questo fu possibile, proprio per via della lunghezza della costruzione, che non permetteva di sorvegliarla per intero. In precedenza, erano già state edificate diverse fortificazioni, che vennero successivamente unificate e cominciò così la costruzione della Grande Muraglia cinese.

All’erezione parteciparono principalmente contadini e/o prigionieri di guerra che, costretti a lavorare fino allo sfinimento, soffrivano spesso la fame e di conseguenza molti persero la vita. Secondo alcune leggende è proprio per questo che la Grande Muraglia Cinese acquisì l’epiteto di cimitero più lungo del mondo.

Il complesso difensivo comprende torrette, che servivano per sorvegliare i confini; le torri faro per le comunicazioni e le torrette al fine di sorvegliare i confini. Durante la dinastia Ming ci furono dei lavori di ricostruzione, soprattutto di alcune sezioni che vennero fortificate.

 

1456ef2522266d5cfcdd16b3244e46c9-320x427 Tra le sette meraviglie del mondo: La Grande Muraglia cinese

Curiosità sulla Grande Muraglia cinese

La Grande Muraglia cinese è uno dei siti turistici più visitati al mondo e secondo la leggenda essa è visibile a occhio nudo dallo spazio. In realtà questa credenza si è rivelata falsa.

Una delle leggende riguardanti la grande costruzione riguarda la storia di un giovane che, durante il periodo della dinastia Qin, fu costretto a lavorare all’edificazione. Nella stagione invernale, non vedendolo tornare a casa, il padre decise di andarlo a cercare.

Sulla collina Songting si incontrarono per caso ed entrambi morirono dalla felicità e dalle risate. Furono entrambi seppelliti in un passo della Grande Muraglia cinese che venne successivamente soprannominato come Passo Xifengkou, ovvero passo del picco felice. Oggi la sezione è coperta dalle acque.

 

b406a031fb2d44260fc8c52dc66d1e3f-320x213 Tra le sette meraviglie del mondo: La Grande Muraglia cinese

 

Un’altra curiosità sulla Grande Muraglia cinese riguarda la comunicazione tra i soldati dalle diverse torrette di vedetta. Questo avveniva bruciando sterco di lupo che creava fumo e permetteva la comunicazione tra le varie fortificazioni. Quando venivano avvistati dei nemici si attuava questa pratica attraverso la quale venivano richiesti rinforzi.

L’importanza della costruzione è così importante per la popolazione cinese che essa viene nominata anche nell’inno nazionale della Repubblica Popolare Cinese.

La Grande Muraglia cinese simbolo della civiltà

È considerata dalla popolazione un simbolo della cultura cinese. Cominciò così ad essere rappresentata persino sulle banconote e sui francobolli, che sono diventati oggi oggetti di collezionismo. Non mancano anche canzoni e opere sulla Grande Muraglia cinese. Mao Ze Dong, per esempio, in uno dei suoi poemi scrive: “Chi non sale sulla Grande Muraglia non è un vero eroe”. Uno dei proverbi cinesi più famosi e importanti è stato tratto proprio da questa frase: “Chi non è in grado di superare le difficoltà non può considerarsi un vero uomo”.

 

8282e4b963d106820b693e806fb4f8dd-320x425 Tra le sette meraviglie del mondo: La Grande Muraglia cinese

 

Per la popolazione cinese l’importanza della Muraglia è quindi immensa e rappresenta per loro uno dei simboli della loro cultura, civiltà e storia. Essa non è però importante solo per la popolazione cinese, in quanto, ogni anno e in ogni periodo dell’anno, turisti da tutto il mondo confluiscono per vedere la Grande Muraglia cinese.

icon-stat Tra le sette meraviglie del mondo: La Grande Muraglia cinese
Views All Time
216
icon-stat-today Tra le sette meraviglie del mondo: La Grande Muraglia cinese
Views Today
1