Lifestyle

Avere una relazione con una persona ansiosa – Come fare?

relazione con una persona ansiosa - the web coffee

Avere una relazione con una persona ansiosa – 5 cose da fare

Avere un disturbo d’ansia non è uno scherzo. L’ansia, che normalmente è una sensazione positiva che dovrebbe aiutarci a proteggerci dagli stimoli negativi attivando il nostro organismo, a lungo andare può trasformarsi in una forma patologica.

Sensazioni come palpitazioni, dolore al petto, tremori si associano a preoccupazione, agitazione, persino paura. Se queste sensazioni si protraggono a lungo, possono disturbare la nostra quotidianità.

Coloro che soffrono d’ansia, imparano a gestirla ma non sempre per chi sta loro intorno è facile. Come fare allora ad avere una relazione con una persona ansiosa?

Avere una relazione con una persona ansiosa, non è facile. Secondo il dottor Gary W. Lewandowski, Jr., professore ed ex presidente del Dipartimento di Psicologia alla Monmouth University ed esperto di relazioni, uscire con qualcuno con disturbo d’ansia può “presentare ulteriori sfide, stress e tensioni alla relazione”.

Tuttavia questo non implica che il rapporto non possa funzionare, anzi. Sarà richiesta soltanto una maggiore dose di comprensione, empatia e comunicazione, tutte caratteristiche che normalmente dovrebbero essere presenti in una relazione affinché funzioni.

Per esempio, se il tuo partner soffre d’ansia e d’improvviso viene travolto da pensieri negativi, verrà aiutato se davanti a sè ha qualcuno che gli chiede come si sente, di cosa ha bisogno in quel momento. E’ importante essere consapevoli di avere accanto a sè qualcuno che può fornire supporto emotivo, anche se non sempre si trovano le parole giuste.

Cosa fare dunque? vediamo cosa fare se si ha una relazione con una persona ansiosa.

doubt-4017807_1280-320x320 Avere una relazione con una persona ansiosa - Come fare?

Relazione con una persona ansiosa – chiedigli di cosa ha bisogno

Secondo lo psicologo clinico Aimee Daramus, Psy.D., quando l’ansia di un partner è alta, è importante essere consapevoli dei suoi bisogni. Se in quel dato momento non sarà in grado di raccontarci in che modo possiamo aiutarlo, potremmo provare a fare delle attività rilassanti: ascoltare musica, giocare con gli animali, fare qualcosa di creativo ed artistico, giocare al cellulare con giochi non impegnativi.

Relazione con una persona ansiosa -non dirgli “calmati” o “rilassati”

Anche se potresti pensare che sia produttivo dire al tuo partner di “rilassarsi”, potrebbe peggiorare la sua ansia. Durante questi momenti molto probabilmente il tuo partner sta già combattendo su come gestire la propria ansia, e quando una persona esterna afferma ciò, può sembrare più una direttiva che un atto di supporto.

Sarà più utile concentrarsi nuovamente su attività calmanti, come la meditazione o il bagno. In altri casi, se la sensazione di ansia è davvero forte, potrebbe sentire la necessità di restare da solo. In questi casi non bisogna prendersela su personale, piuttosto sarà un modo per rispettarlo.

Relazione con una persona ansiosa – leggi sull’argomento

Se il tuo partner soffre di disturbo d’ansia generalizzato (GAD), ansia sociale, ansia da separazione e / o attacchi di panico, è importante imparare il più possibile sul suo tipo di ansia per aiutarlo nel miglior modo possibile. Il dottor Lewandowski afferma che anche se non si è in grado di sapere esattamente come si sente il partner, fare lo sforzo di imparare aiuterà non solo loro ma anche la relazione.

Uno dei modi in cui puoi farlo è leggere articoli o libri sull’argomento, seguire gli account dei social media o chiedere direttamente al tuo partner com’è vivere con l’ansia. Più impari sulla condizione, più sarai in grado di sostenerlo.

flat-design-couple-sofa_23-2148797293-320x320 Avere una relazione con una persona ansiosa - Come fare?

Relazione con una persona ansiosa – non respingere le emozioni

Quando abbiamo una relazione, come afferma il dottor Lewandowski tutto ciò che vogliamo è “sentirci a nostro agio ed essere noi stessi quando siamo con il nostro partner, invece di sentirci come se avessimo bisogno di fingere di essere qualcuno che non siamo”.

Per questo motivo non dovremmo mai sminuire il suo stato ansiogeno dicendo frasi del tipo “stai esagerando” perchè in tal modo gli fai credere che ciò che sta vivendo non sta realmente accadendo; confondi le sue emozioni piuttosto che aiutarlo nel gestirle.

Relazione con una persona ansiosa – fai attenzioni ai sintomi

Sebbene alcuni dei segni più comuni di ansia (ad es, eccessiva preoccupazione, irrequietezza, difficoltà ad addormentarsi) potrebbero essere più facili da individuare, è importante essere consapevoli anche dei segni meno comuni. Ad esempio, il dottor Daramus afferma che il perfezionismo è spesso un segno di un disturbo d’ansia. “Non si rilassano mai, non smettono mai di provare o hanno bisogno di un feedback costante sul fatto che le cose vanno bene. Potrebbero provare più ansia di quanto lasciano intendere”.

In questo caso, l’eccessivo perfezionismo potrebbe essere contrastante con i vostri modi meno rigidi. Si dovrebbe dunque non soltanto cercare di comprenderlo ma anche di fargli capire come noi stessi ci sentiamo.

E’ importante infatti che vengano stabiliti dei confini. Non si può giustificare il comportamento del partner soltanto perchè soffre d’ansia; piuttosto bisognerebbe stabilire dei limiti con loro su determinati comportamenti che possono infastidirci.

Stabilire dei limiti significa entrare in empatia con il proprio partner e sarà questa la base su cui poggiare l’intera relazione.

 

icon-stat Avere una relazione con una persona ansiosa - Come fare?
Views All Time
201
icon-stat-today Avere una relazione con una persona ansiosa - Come fare?
Views Today
1