Lily Allen X Womanizer: il sex toy per destigmatizzare la masturbazione femminile

Lily Allen X Womanizer: il sex toy per destigmatizzare la masturbazione femminile

Non parliamo di orgasmo, bensì di empowerment femminile. Lily Allen realizza un sex toy (Lily Allen x Womanizer) per poter permettere alle donne di sentirsi connesse con il proprio corpo ed imparare a fare del proprio piacere una priorità.

Questa “invenzione” è accaduta un po’ per caso, in modo quasi fiabesco. La protagonista di questa fiaba, però, è Lily Allen e il castello fatato è un sexy shop. Visitarlo le ha permesso di iniziare un vero viaggio di esplorazione e liberazione sessuale a cui chiunque dovrebbe prendere parte una volta nella vita.

Poco dopo questa visita inconsueta a New York, la cantante fa nascere un sex toy, Womanizer entra a far parte della collezione della Allen e viene presentato pubblicamente su Instagram.

Lily Allen x Womanizer - the web coffee

Allen diventa, quindi, l’ambasciatrice del brand, guidando la campagna #IMasturbate, per aumentare la consapevolezza per la positività sessuale e la masturbazione femminile.

Il lancio di questo sex toy, Womanizer, è molto particolare e mette in evidenza alcune caratteristiche. Questo gioco sessuale è a fessura e utilizza l’Air Technology, brevettata per il piacere, che fornisce la sensazione pari a quella di una piccola aspirazione della zona, tramite onde ed impulsi di pressione dell’aria.

lily allen x womanizer The Web Coffee
lily allen x womanizer The Web Coffee

A differenze dei vibratori presenti in commercio Lily Allen realizza un sex toy che non tocca direttamente la zona, così da non sovrastimolare le terminazioni nervose più sensibili. Questo rende l’accessorio del piacere molto utile per quelle persone lamentano una sensazione di intorpidimento dovuto alle forti vibrazioni.

 

La versione del Womanizer Liberty realizzato da Lily Allen è disponibile nei colori rosa e arancione, è dotato di una custodia magnetica da viaggio ed ha un’autonomia di 120 minuti prima di dover essere caricato. Inoltre, è resistente all’acqua, è caricabile tramite porta USB ed ha sei diversi livelli di intensità.

Insomma, è adatto a chiunque, senza limitazione alcuna.

Womanizer Liberty: Lily Allen realizza un sex toy per migliorare il rapporto col proprio corpo

Non stiamo parlando più semplicemente di un sex toy, ma di un tentativo di destigmatizzare la masturbazione femminile. La stessa Allen, infatti, afferma che questi accessori l’hanno aiutata fortemente a guarire dal suo rapporto per nulla positivo con il suo corpo, riuscendo a provare piacere.

lily allen x womanizer The Web Coffee

Lei stessa, oltretutto, dichiara di non aver mai provato la pratica della masturbazione fino ai 20 anni, dal momento che non faceva altro che disgustare il suo stesso corpo, finendo con l’odiarlo. La sua idea, partendo dall’esperienza personale, è quella di sensibilizzare le donne a rendersi conto che non è detto che l’orgasmo possa essere raggiunto solo durante l’atto sessuale con il proprio partner, è possibile riuscirci anche da sole.

I sex toys, inoltre, sono ancora oggi, in un mondo moderno e in continua evoluzione, visti come un argomento tabù, poichè legati alla masturbazione ed al piacere femminile, essi stessi rimasti argomenti interdetti. L’unico modo per riuscire a parlarne, eliminando questo inutile veto, è parlarne apertamente e frequentemente senza alcun tipo di vergogna o colpa.

Lily Allen X WOMANIZER: perchè per le donne è un tabù?

Lily Allen x Womanizer - the web coffee

Attualmente, esiste ancora un divario significativo tra la masturbazione femminile e quella maschile e, secondo le statistiche, pare sia del 68%. Questo vuol dire che gli uomini attuano questa pratica ben tre volte in più all’anno rispetto alle donne. Non è un divario giustificabile con il termine “è fisiologico”, bisogna, invece sapere che questa differenza non corrisponde ad una diversità nella libido.

In realtà, tutto potrebbe rifarsi al fatto che alle donne, sin da piccole, viene insegnato a vergognarsi della loro sessualità e controllare il proprio desiderio sessuale, per non essere considerate in maniera “negativa” dalla gente. La buona notizia, però, ce la porta proprio Lily Allen, con questa campagna di sensibilizzazione, in cui spiega quanto si possano superare queste paure e difficoltà, semplicemente con l’ausilio di un sec toy. Provare Lily Allen X Womanizer, potrebbe essere un’esperienza mistica, che potrebbe cambiare per sempre le sensazioni provate nella vostra vita.

In America, le statistiche hanno dimostrato che i prodotti Womanizer, già nel 2017, erano riusciti a lavorare efficacemente sulle donne con disturbo orgasmico che hanno deciso di affidarsi a loro.

Allora, perchè vergognarsi? Il piacere sessuale è qualcosa che chiunque ha il diritto di vivere durante la propria vita, indipendentemente dal sesso e dalla relazione. Tutti meritano un lieto fine, quindi perchè non concedersi un vero e proprio “happy ending”?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.