Registrazione di un dominio, come farlo in maniera efficiente

La registrazione di un dominio sul web è un evento straordinario e allo stesso tempo ordinario. Ogni giorno, infatti, nascono migliaia di pagine in tutto il mondo, che reclamano il proprio spazio sulla rete.

Per intraprendere la propria, personalissima, esperienza nel mondo degli hosting, è necessario prima di tutto trovare un nome che non sia mai stato sfruttato per altri website. Un termine univoco, che racconti brevemente la propria attività o il tema del vostro website.

Per intenderci, è inutile chiamare un sito di manga “La casa di Max”: questo nome potrebbe essere sfruttato per un fan club degli 883. Assicuratevi, dunque, un’attinenza tra il nome del vostro dominio e l’argomento che andrete a trattare.
Nel caso, invece, siate alla ricerca di uno spazio per promuovere la vostra attività, cercate di utilizzare la nomenclatura dell’azienda di riferimento.

registrazione di un dominio
registrazione di un dominio

Cosa significa al giorno d’oggi la registrazione di un dominio web?

Il world wild web esiste dal 1991 e, da quasi trent’anni, la maggior parte delle aziende che si sono riversate in questo spazio, detto hosting, sono riuscite ad implementare il proprio volume d’affari.
Al giorno d’oggi, registrare un dominio sul web può essere riassunto in una parola: esistere.
Ogni dominio deve essere, generalmente, rinnovato ogni anno.

Questo succede per assicurarsi che le pagine che risultano inattive spariscano nel nulla e lascino il proprio nome disponibile a chiunque se ne voglia impossessare. È fondamentale, quindi, ricordarsi di rinnovare il proprio dominio.

Come avviene la registrazione di un dominio nuovo? Cosa serve per renderlo affidabile agli occhi degli utenti?

Il primo passo da fare per effettuare la registrazione di un nuovo dominio è trovare la piattaforma di riferimento. Una volta trovato il proprio pacchetto di hosting, va effettuata la procedura per verificare l’unicità del nome e completare l’acquisto.

Sarà poi lo stesso sito internet a fornirvi le istruzioni per completare il processo. Si deve scegliere il proprio piano tariffario e gli eventuali opzioni aggiuntive, come servizi mail o certificazioni SSL.

Queste sono particolarmente importanti al fine di ottenere un hosting particolarmente credibile nel mondo digitale. I servizi mail, infatti, permettono un collegamento diretto con la propria utenza, senza passare da servizi esterni.

La mail info@nomeazienda.it avrà sempre più credibilità di qualsiasi altro client di posta elettronica.
La certificazione SSL, invece, permette al proprio website di essere denominato come sicuro.

Questo servizio, infatti, permette di mantenere segreti i dati sensibili dei propri utenti attraverso la crittografia. È fondamentale per siti internet che gestiscono il passaggio di carte di credito, come gli e-commerce o marketplace.

registrazione di un dominio
registrazione di un dominio

Come funziona la registrazione di un dominio in maniera gratuita?

I domini possono essere sia gratuiti, sia a pagamento. Naturalmente, per un’azienda che cerca di affermarsi nel mondo digitale, la scelta consigliata è sempre quella di pagare un provider.

Questo perché, nelle versioni gratuite, questi servizi tendono a fornire un dominio corredato di estensione. Il vostro website, dunque, non sarà disponibile attraverso la dicitura www.esempio1234.it, ma tramite il www.esempio1234.nomeprovider.org.

L’estensione è quella che permette all’hosting che vi sta ospitando di guadagnare sensibilmente sul vostro traffico. Nessuno offre qualcosa senza essere certo di specularci, ed i servizi gratuiti hanno la certezza di speculare sulle vostre visite.

Questa soluzione è più indicata per i giovani blogger, che hanno poco budget e tanta voglia di farsi conoscere. Un’azienda, però, perde di credibilità affidandosi ad un hosting gratuito.

registrazione di un dominio
registrazione di un dominio

Quanto costa registrare un dominio?

La registrazione di un dominio a pagamento, in fondo, ha un costo davvero esiguo e permette a chiunque di godere di una certa autorevolezza.

Ci sono una miriade di piattaforme che permettono a chiunque di acquistare il proprio dominio, incluso Google.

Il costo di questa operazione parte dai 12€ a salire, in base ai servizi di cui si fa richiesta. In media, un website ha bisogno di circa 50€ all’anno per avere a propria disposizione tutte le funzionalità necessarie. Cosa aspetti, allora, a permettere al tuo business di crescere?

 

Views All Time
Views All Time
157
Views Today
Views Today
1