Come truccarsi al meglio: le irregolarità del viso

Come truccarsi al meglio: le irregolarità del viso

Fin dai tempi antichi a livello anatomico si è cercata la perfezione, la perfetta simmetria, come dimostra il modello anatomico dei Greci, successivamente ripreso nel periodo rinascimentale, ma non per questo le irregolarità, del viso e del corpo devono essere viste come dei difetti, ma come caratteristiche uniche, che ci rendono diversi dal canone; nonostante questo, molti di noi cercano di eliminarle, o al più di camuffarle attraverso il make up: se siete tra questi, in questo articolo vi forniremo alcune preziose dritte per farlo al meglio

Irregolarità del viso: quali sono le più comuni?

Fronte troppo alta o troppo bassa

irregolarità

Per valutare se la fronte è troppo bassa o troppo alta, bisogna fare riferimento alle tre porzioni in cui viene convenzionalmente suddiviso il viso (fronte, naso, naso/mento) e alle proporzioni tra queste.

Naso pronunciato

irregolarità

Si ha quando il naso è lungo, largo oppure sporgente, oppure la combinazione di tutte le caratteristiche; per capire se il nostro naso è pronunciato o meno, analogamente a quanto fatto per le “irregolarità” della fronte, dividete il viso in tre porzioni, tracciando tre linee immaginarie: una che passa per l’attaccatura dei capelli, una che passa per la punta  e la terza per la base del naso. Se il viso è proporzionato, l’altezza delle parti sarà uguale.

Bocca

irregolarità del viso

Le labbra come sappiamo, sono oltre agli occhi un potente strumento di seduzione, soprattutto per le donne, ma anch’esse possono essere non proprio perfette. Tra le irregolarità/imperfezioni più comuni, le rughe, sia agli angoli della bocca, che quelle verticali (responsabili quel fastidioso aspetto a “codice a barre”), oppure quando le labbra sono troppo sottili, o quando la dentatura è sporgente e nasconde la bocca.

Irregolarità del viso: come correggerle con il make up giusto

Fronte alta

Per minimizzare la fronte alta una valida soluzione make up è rappresentata dal contouring, che permette di dare l’effetto “fronte più bassa” valorizzando altre parti del viso, come gli occhi, attraverso l’uso di ombretti dai colori scuri e opachi, o le sopracciglia, soprattutto se queste sono molte folte, ma anche e soprattutto le labbra, utilizzando un rossetto dai colori intensi o accesi.

Fronte bassa

Se, invece, si ha una fronte particolarmente bassa che dà al viso un aspetto “schiacciato”, un trucco make up efficace per attenuare questa irregolarità del viso è il cosiddetto strobing.

Si tratta di una tecnica make up basata su un gioco di luci ed ombre, dove l’illuminante viene applicato al centro della fronte, sulle tempie e lungo il naso, allo scopo di ingrandire la parte alta del viso, dandogli maggiore armonia. In alternativa, si può puntare sulle sopracciglia alzandole , applicando un po’ di matita burro ben sfumata sull’arcata sopraccigliare

Naso pronunciato

irregolarità del viso

Il countouring è un’ottima tecnica beauty anche per attenuare e mascherare le irregolarità del naso, utilizzando pochi trucchi, quali un fondotinta coprente, meglio se dello stesso colore dell’incarnato in modo da correggere le piccole imperfezioni e creare una base uniforme, un correttore scuro, per nascondere la gobbetta sul naso

Irregolarità della bocca

Le imperfezioni della bocca e in particolare delle labbra sono molto comuni, e anche in questo caso il make up può venirci incontro, sia se si tratta di correggere piccole asimmetrie e delineare meglio i contorni, ricorrendo al cosiddetto lip contouring, oppure mascherare le rughe verticali, con prodotti come l’acido ialuronico, che rende labbra più carnose e piene

 

Pubblicato da martysmith89

Se dovessi descrivere la mia vita, la definerei come un paesaggio pedemontano, dove rilievi irti e rocciosi si intrecciano con ampie vallate sconfinate. La mia prima grande passione,quella per la scienza, c'è stata fin da piccola ma ha cominciato ad assumere la forma della Biologia in seconda liceo, e dell'Immunogenetica adesso. L'altra, quella per la scrittura, quasi in parallelo, grazie ad eventi casuali: per me è stato come un fulmine, che mi ha colpita e ha lasciato un segno indelebile. Io e la scrittura siamo unite da un filo invisibile ma solido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.