Beauty

Come truccarsi al meglio: una questione di ‘forma’ (del viso)

Tonda, rettangolare,ma anche a ‘cuore’ o addirittura a ‘diamante’: spesso identifichiamo e inquadriamo e si viene inquadrati caratterialmente proprio dalla forma del viso, che diventa irrimediabilmente un specchio della nostra personalità.

tipologie-di-viso-star Come truccarsi al meglio: una questione di ‘forma’ (del viso)

Solitamente cerchiamo di mettere in risalto (o anche nascondere) la forma del viso con tagli di capelli più o meno lunghi, o più o meno bizzarri, ma anche un corretto make up può dare una mano a risaltarla.

Partiamo dalle basi : come riconoscere la propria forma del viso

2442052129_54491186796b9 Come truccarsi al meglio: una questione di ‘forma’ (del viso)

 

In natura è possibile individuare sette forme diverse del viso: ovale, rotondo, quadrato, diamante o rombo, triangolo, cuore e allungato.

Le differenze tra le varie forme si basano sui rapporti tra 3 porzioni in cui si può suddividere il nostro viso:

  • la porzione della fronte, che si estende dall’attaccatura dei capelli fino alle sopracciglia
  • la porzione del naso, che si estende dalle sopracciglia fino agli zigomi
  • la porzione naso-mento, che va dagli zigomi fino al mento.

Inoltre è importante tener conto di un quarto rapporto, ossia quello tra l’altezza e la larghezza del viso.

Vediamo ora le diverse forme del viso e le loro principali caratteristiche.

Forma ovale

È la forma del viso ‘base’, oltre ad essere quella più comune, dove le tre zone sono pressoché proporzionate tra loro, e la larghezza è esattamente metà dell’altezza del viso leggermente più larga qll altezza delle guance va lentamente a restringere verso il mento che al pari degli zigomi non è pronunciato.

Forma rotonda

È la classica forma ‘paffuta’, dove la larghezza è uguale all’altezza; questa forma non presenta particolari spigolosità, la fronte è ampia e gli zigomi sono mascherati dalle guance piene.

Forma allungata (rettangolare)

È una forma del viso che tende maggiormente a svilupparsi in altezza mentre la larghezza nelle tre porzioni del viso rimane pressoché invariata; essa è caratterizzata da una fronte alta e da un mento poco pronunciato.

Forma quadrata

Tra tutte le forme del viso, è quella dai lineamenti più pronunciati, dove zigomi e mandibola sono evidenti, la fronte è ampia e il mento squadrato.

Forma triangolare

Forma del viso  la cui principale caratteristica è rappresentata dalla zona mandibolare particolarmente pronunciata a discapito di una fronte stretta e di zigomi poco evidenti.

Forma a cuore (o triangolo rovesciato )

Presenta caratteristiche opposte a quelle della forma a triangolo, quindi zona mandibolare poco pronunciata a discapito di una fronte ampia e di zigomi molto evidenti.

Forma a diamante

Forma del viso che rappresenta una via di mezzo tra la forma ovale, della quale conserva il contorno definito, e la forma a cuore, della quale conserva gli zigomi pronunciati.

Come faccio a capire qual è la forma del mio viso?

Per capire qual è la forma del nostro viso bisogna fare un pó come si fa quando si prende le misure per realizzare un abito. Ecco come fare

  1. Coi capelli legati ci si scatta o ci si fa scattare una foto che andrà poi stampata in bianco e nero
  2. Una volta stampata, vanno tracciate tre linee orizzontali: una all’altezza della fronte, da un lato all’altro della testa, una seconda alla base delle sopracciglia
  3. Misurare ed annotare le distanze tra le linee tracciate, oltre a quelle relative all’altezza e alla larghezza del viso

Queste misure e proporzioni consentono di identificare la propria forma del viso.

Ad ogni forma del viso il suo makeup : consigli di bellezza

Forma ovale

Essendo considerata la forma del viso ‘ideale’ date le giuste proporzioni, si presta tutti i tipi di trucco. Tuttavia l’unico aspetto a cui bisogna prestare attenzione ai colori utilizzati nel make up.

Con questa forma di viso, infatti, sono da evitare i prodotti pelati, sia che si tratti di fondotinta o Blush, sia che si tratta di ombretti: questi, infatti, tendono ad ampliare ed allungare il viso.

Forma tonda

Al contrario di quella ovale , non si sviluppa in altezza, che è pari alla larghezza, pertanto necessita di un make up che slanci il viso enfatizzandolo.

  • Per il viso : utilizzare due fondotinta opachi, uno di tonalità scura in modo da creare delle zone d’ombra in corrispondenza della zona degli zigomi/mascella, e uno più chiaro per illuminare il mento e la fronte.
  • Per gli occhi: matite e ombretti atti a scurire la palpebra superiore verso l’esterno.
  • Per le labbra : dare volume creando al centro delle labbra un punto luce con un gloss, che va applicato sopra al rossetto

Forma allungata (rettangolare)

La caratteristica chiave di questa forma del viso è la verticalità, pertanto il punto fondamentale per valorizzarlo è creare un sapiente gioco di ombre, rincorrendo ad un contouring leggero che renda il viso otticamente più corto.

  • Per il viso: ombreggiare, con la terra di una tonalità poco più scura del proprio incarnato, la parte finale del mento e la zona della fronte subito sotto l’attaccatura dei capelli. Inoltre puntare sugli zigomi, applicando il blush e sfumando dall’interno verso l’esterno
  • Per gli occhi : cercare di allargare lo sguardo sviluppando il make up occhi (matita occhi e/o Eyeliner) in senso orizzontale distribuendo il trucco oltre la linea normale dell’occhio

Forma quadrata

Anche in questo caso, il contouring aiuta ad addolcire l’aspetto geometrico e spigoloso caratteristico di questa forma del viso.

  • Per il viso : utilizzare due tonalità di fondotinta, uno di colore più chiaro per illuminare la parte centrale del viso, la cosiddetta zona T, per nascondere gli angoli, e uno più scuro, applicare sull’angolo della mascella, sotto il mento e sulle tempie.
  • Per gli occhi : utilizzare un ombretto chiaro sull’intera palpebra e successivamente uno scuro focalizzandosi sulla palpebra mobile.

Forma triangolare

Si caratterizza dalla zona mandibolare particolarmente pronunciata a discapito di una fronte stretta e di zigomi poco evidenti. Per questo il make up ha lo scopo di esaltare la parte superiore del viso e ridimensionare quella inferiore

  • Per il viso : utilizzare due tipi di fondotinta, uno più chiaro tra occhi e zigomi, ed uno più scuro per riequilibrare la parte inferiore del viso, creando zone d’ombra.
  • Per gli occhi : adottare trucchi occhi elaborati, ad esempio lo smokey eye look

Forma a diamante (o a triangolo rovesciato)

Si caratterizza per una fronte molto ampia, occhi lontani, mascella poco pronunciata, mento sottile e un po’ appuntito. Per valorizzarlo al meglio, il contouring si deve concentrare sulla fronte, che va rimpicciolito, e il mento al fine di smussarne leggermente la punta.

  • Per il viso : utilizzare una terra opaca scura per scurire i lati della fronte e le tempie, ed una di tonalità più chiara per creare un punto luce al centro del mento al fine di ridimensionarlo
  • p er gli occhi : utilizzare ombretti dalle tonalità tenui e non eccessivamente appariscenti

Forma a cuore

La caratteristica principale di questa forma del viso è l’essere più voluminoso nella parte superiore e più sottile nella parte inferiore. Lo scopo del make up è quello uniformare le due parti

  • Per il viso : utilizzare blush per addolcire i tratti, avendo premura di non esagerare con la terra da contouring,ma concentrandola specialmente sulla zona fronte
  • Per gli occhi : puntare su ombretti opachi dai colori scuri

 

 

 

 

 

 

 

 

icon-stat Come truccarsi al meglio: una questione di ‘forma’ (del viso)
Views All Time
540
icon-stat-today Come truccarsi al meglio: una questione di ‘forma’ (del viso)
Views Today
2

One thought on “Come truccarsi al meglio: una questione di ‘forma’ (del viso)

Comments are closed.