Buon compleanno MTV: i ricordi dei Millenials

martysmith89

‘Ladies and gentlemen, rock and roll!’

Il 1 agosto 1981, alle ore 12, la TV americana trasmette il celebre lancio del primo astronauta sulla Luna, con a lato dello schermo una sigla che ben presto sarebbe divenuta simbolo che segnerà un’epoca e non solo: nasceva così MTV, un’emittente che ha lanciato diversi talenti, rivoluzionando la musica e il modo di seguirla in tv, lanciando artisti, mode e stili.

MTV : le origini

Gli esordi

MTV (acronimo di Music Television) nasce nei primissimi anni ’80 dalla mente Robert W. Pittman, come canale tematico musicale, con l’intento principale di dare importanza appunto alla musica , ma con un tocco in più: delle immagini introdotti dai disc jockey, “antenati” dei video musicali, coi quali gli artisti presentano i loro lavori, le loro canzoni.

Un’idea che, nonostante una prima censura sembra funzionare, tanto che uno dei primi video ad essere trasmessi è stato  “Video Killed the Radio Star” dei The Buggles, tradotto in italiano ” I video hanno ucciso le star della radio” : un titolo che sembra predire quello che sarebbe accaduto da lì in avanti, ossia l’affermarsi di un nuovo format che porta nei una maggior vendita di dischi e brani di artisti che non avevano trovato nella radio un giusto mezzo di diffusione.

Altra rivoluzione che porta MTV è l’introduzione di una nuova figura, il VJ: conduttore il cui scopo era quello di accompagnare lo spettatore nella lunga selezione di video programmata da MTV,  intervallata da notizie musicali, interviste e promozioni.

L’arrivo in Europa

L’enorme successo di MTV e la rapida influenza che esercita sulla vendita musicale, lo porta oltreoceano, ed approda in Europa alla fine degli anni ’80, esattamente 6 anni dopo dal suo lancio negli USA, il 1 agosto 1987.

Un lancio fatto in grande stile, con il video della celebre “Money For Nothing” dei Dire Straits, che insieme a quelli di altri grandi artisti (Aerosmith, Rolling Stones, Rod Stewart, Phil Collins, Paul McCartney, solo per citarne alcuni) videro le proprie canzoni mandate in onda, e presentate da VJ professionisti e anche improvvisati, come ad esempio Billy Idol, Phil Collins, Simon LeBon, Nick  Tina Turner, Eddie Murphy.

MTV Italia

Millenials

Il 1º settembre 1997 MTV apre un nuovo capitolo della sua storia, quello italiano, lanciato da quello che diventerà uno degli appuntamenti più amati della mittente: l’MTV Day. Il compleanno di MTV, un enorme concerto con esibizioni che durano fino a notte inoltrata, intervallate da aneddotti e ricordi dei VJ.

Un altro appuntamento di MTV che resta nella memoria dei Millenials è sicuramente quello con le varie playlist settimanali : veri e propri contenitori di musica da ascoltare e ballare, intervallati da notizie e curiosità musicali.

Ma ben presto MTV diventa un vero e proprio canale tematico di intrattenimento, che unisce la musica alle serie animate e ai cartoni, alcuni dei quali hanno segnato l’infanzia di molti giovani nati e cresciuti negli anni ’90.

Negli anni 2000 si assiste ad un’autentica rivoluzione, che rende MTV un contenitore televisivo più generalista, mettendo maggiormente in risalto serie TV e film e in secondo piano la musica.

Ma per molti Millenials, nonostante il tempo, certi programmi di MTV restano memorabili: noi di The Web Coffee abbiamo scelto quelli “simbolo”. Pronti con la “lacrimuccia”?

MTV: i programmi cult degli anni ’90

Dancefloor Chart

Millenials

Considerata l’apripista delle playlist settimanali, DanceFloor Chart nasce come programma di MTV Europe nel 1997, approdando in Italia un anno dopo, con il suo carico esplosivo di musica soprattutto elettronica, techno, house: un autentico concentrato di musica da ballare, affiancata a  notizie sugli artisti, dj’s ed eventi importanti. Un programma che portò al successo televisivo diversi conduttori, quali Daniele Bossari, ma soprattutto Kristen Grove e  Kristen Reichert, per i fan semplicemente Kris & Kris.

Hitlist Italia

Per molti Millenials, insieme a Top of  the Pops ha rappresentato uno degli appuntamenti musicali irrinunciabili del sabato pomeriggio, di quelli capaci di non farti uscire di casa fino a quando non fosse finito : stiamo parlando di Hitlist Italia.

TRL (Total Request Live)

Fu soprattutto negli Stati Uniti uno degli ultimi programmi ad avere protagonista assoluta la musica, prima della svolta generalista, che si diffuse in seguito anche in Europa, Italia compresa. Un programma interattivo, ricco di notizie sulla musica, curiosità, ospiti, e l’immancabile classifica delle 10 canzoni più ascoltate  e dei video più amati, il tutto ambientato nelle splendidi cornici di Time Square, a New York (USA) e di Piazza del Duomo a Milano (Italia).

MTV Select

Quanti di voi hanno desiderato almeno una volta di scegliere la vostra canzone preferita da far trasmettere in TV? Bè negli anni ’90, con MTV Select questo sogno poteva realizzarsi. Considerato uno dei programmi storici di MTV Italia, Select era un vero proprio video juke box dove richiedere la canzone del cuore.

Celebrity deathmatch

Immaginatevi di vedervi le due regine del pop degli anni ’90, Britney Spears e Christina Aguilera, sfidarsi su un ring a colpi di tirate di capelli: impossibile direte, invece questo è solo uno degli episodi cult di una delle serie animate simbolo di MTV : Celebrity DeathMatch, parodia del wrestling, dove a scontrarsi sono personaggi famosi del cinema, dello spettacolo, della musica.

Scontri in cui tutto è concesso, che hanno inizio con la frase dell’arbitro Mills Lane, ben presto divenuta un tormentone,”Dateci dentro”, e che vengono commentati in modo scherzoso e ironico dai due presentatori, Johnny Gomez e Nick Diamond.

 

Views All Time
Views All Time
68
Views Today
Views Today
5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Cinema, le uscite di film rimandate a causa del coronavirus

Facebook Twitter LinkedIn Sono passati solamente pochi mesi da quando è scoppiata la pandemia mondiale causata dal nuovo coronavirus, che ha colpito molti settori, come l’economia e lo spettacolo, facendo sì che molti film e serie Tv venissero rimandati. Oltre a ciò, ha costretto la popolazione a una quarantena estenuante, […]
Film

Subscribe US Now