Colori pastello: il must della primavera 2020

Colori pastello: il must della primavera 2020

Che parliamo di moda o arredamento, i colori pastello saranno un vero e proprio must nei prossimi mesi. Ci aspetta dunque una primavera sfavillante e colorata, ecco qualche consiglio per abbinarli al meglio.

La primavera è alle porte e anche se è ancora presto per pensare al cambio armadio, possiamo sempre fantasticare sulle giornate che ci aspettano.

I colori pastello sono stati tra i protagonisti delle ultime passerelle di tutto il mondo e saranno un must nei prossimi mesi, vediamo dunque come possiamo abbinarli ai look di tutti i giorni.

Come abbinare i colori pastello negli outfit

Sembra proprio che il rosa sarà uno dei protagonisti dei prossimi mesi: Alberta Ferretti, Prada e Laura Biagiotti sono solo alcune maison che hanno riscoperto questa tinta tenue e femminile.

Il segreto per abbinare il rosa, secondo i meglio informati, è accostarlo ad altri capi rosso ciliegia oppure bianco, per creare un piacevole contrasto.

L’azzurro e il verde mare sono anch’essi molto gettonati, poiché versatili nella maggior parte degli outfit: il suggerimento è mettere i colori più scuri come il blu cielo sulle parti che si preferiscono mimetizzare (i fianchi per esempio), e quelle più chiare come il verde mare, dove si vuole attirare l’attenzione.

Il giallo stimola l’attenzione e il risveglio intellettivo, ma come abbinarlo?

Se non volete strafare potete limitarvi a giocare con gli accessori che  illumineranno e daranno carattere al look , ma se volete osare di più potete accostarlo ad altri capi rosa cipria, al blu navy o all’azzurro, un rosso ciliegia o perfino un argento.

Insomma, le combinazioni sono infinite e adatte a tutte le occasioni – vogliamo forse non citare i mitici tailleur della Regina Elisabetta?-.

Colori pastello moda
Fonte: Pinterest

Per evitare l’effetto bomboniera con qualsiasi tono pastello però, e per non strafare, la decisione migliore è abbinarli a un semplice denim, l’effetto è assicurato.

I colori pastello nell’arredamento.

Negli ultimi anni i colori pastello hanno conquistato anche gli appassionati di homestyle.

La conoscenza della cromoterapia, inoltre, può essere di grande aiuto a chi decide di dare un tocco di colore alla propria casa, ma non sa da che parte iniziare.

Anche se, in generale, i colori pastello sono usati maggiormente nelle camere da letto – viola, azzurro, verde smeraldo, acquamarina e blu polvere i più gettonati, in grado di richiamare l’ acqua, il cielo e la luce e una grande serenità – ultimamente la moda li richiede anche nel resto della casa.

Il fatto di avere a disposizione numerosissime palette di colori, da poter poi abbinare a tessuti e complementi d’arredo, vi mette di fronte a infinite possibilità e combinazioni, come nella moda.

Colori pastello nell'arredamento
Fonte: Pinterest

Anche in questo caso, si può scegliere di osare con il colore su pareti e complementi, o tendere a utilizzare tinte tenui e neutre solo per gli accessori (come cuscini, vasi…).

Gli accorgimenti da tenere a mente quando si scelgono i colori pastello per tinteggiare le pareti sono sostanzialmente due: la tinta del pavimento e l’arredamento.

Utile è sapere anche a cosa corrispondono i vari colori, prima di scegliere quali utilizzare.

Il viola (o il lilla) per esempio è definito stimolante, l’acquamarina infonde senso di serenità, semplicità ed eleganza, l’azzurro ha un grande potere rilassante ed riequilibrante sulla sfera emotiva e così via.

Articolo di Tina Brooks

Pubblicato da Margherita Giacovelli

Redattrice, copywriter e pubblicitaria. Grazie alla sua esperienza in comunicazione, e una dote innata per la scrittura, è riuscita a conseguire risultati importanti sin dalla tenera età, collezionando premi e certificazioni. Ha iniziato a collaborare con importanti testate nazionali dal 2002, e nel 2007 ha aperto Shopping & We, uno dei primi pionieristici blog di moda. Dopo aver conseguito la laurea in Scienze dell’Amministrazione nel 2013, è diventata Editor in Chief di The Web Coffee, webzine nato allo scopo di formare futuri content creators.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.