Sanremo 2020: i 15 momenti che ricorderemo della 70esima edizione

Giulia

E’ ormai passata una settimana dalla prima puntata della 70esima edizione di Sanremo, e noi ne sentiamo decisamente la mancanza! Quindi, ripercorriamo insieme i momenti più belli di Sanremo 2020.

Non menzioneremo le esibizioni singolarmente, né riprenderemo le bellissime canzoni che questo festival ci ha regalato, ma solo i momenti più divertenti e iconici delle 5 giornate di Sanremo.

Non menzioneremo neanche il meraviglioso discorso di Rula Jebreal, che forse contiene le parole più importanti e profonde pronunciate nella storia del festival di Sanremo.

Senza perdere altro tempo, rientriamo nella malinconia verso l’edizione del festival più trash che la Rai abbia mai prodotto.

[Don Matteo è] l’unico Matteo che funziona in Italia

Il festival si è aperto con il simpaticissimo Fiorello che per tutte le serate ha fatto fare grosse risate al pubblico, vestito da Don Matteo, con il vestito originale del prete più famoso e amato d’Italia!

Ma non si è fermato al solo vestirsi da Don Matteo, ha anche approfittato del nome del Don per fare una frecciatina ai due Matteo politici italiani: Matteo Renzi e Matteo Salvini.

Quest’ultimo che ha anche deciso e fatto sapere più volte sui social che non avrebbe visto l’edizione per la presenza di Junior Cally, che nel 2017 aveva scritto una canzone con un testo molto contestabile.

Lo stesso Junior Cally che nella sua canzone “no grazie”, recita:

Spero si capisca che odio il razzista che pensa al paese ma è meglio il mojito

Junior Cally, “No grazie”

Insomma, il festival si era aperto decisamente on fire.

Le esibizioni di Diletta Leotta e Sabrina Salerno nell’ultima serata di Sanremo

Dopo più di 30 anni dall’uscita del suo famoso singolo, sogno erotico di molti adolescenti di quegli anni, Sabrina Salerno si esibisce sul palco di Sanremo con “Boys”.

Sanremo
Fonte: RaiPlay

L’esibizione è molto… calda, con la donna, sexy e in forma nel 2020 come nel 1987, circondata da uomini a petto nudo. Diciamo che molti ragazzi e uomini hanno dovuto trattenere il fiato durante l’esibizione.

La sua co-valletta, invece, ha fatto insorgere il web con un mash-up sulle note di “Love Yourself” di Eminem, cantando “Ciuri Ciuri”. Dopo lo scandalo fatto dal suo discorso sulla bellezza naturale, la bionda appassionata di calcio è protagonista di un nuovo dramma.

Perché il re del rap non si tocca a prescindere da quanto tu sia bella, o almeno questo è quello che le persone pensano della sua esibizione (cantata in playback, tra l’altro).

Secondo altri, invece, entrambe le presentatrici si sarebbero dovute limitare a fare le presentatrici, vista già l’elevata quantità di ospiti.

In qualsiasi modo la si pensi, entrambe le esibizioni verranno ricordate da tutti.

Sky che spoilera il vincitore di Sanremo 2020

Beh, questo sicuramente non ha fatto piacere a molti, e probabilmente neanche ai concorrenti che si sono anche dovuti improvvisare attori per essere stupiti della vittoria di Diodato.

Ma per chi guardava tutto da casa è stato un momento in bilico tra “are you fuc*ing kiddin’ me?” e “questo Sanremo ha del drama dall’inizio alla fine”.

Perché, sì, insomma, erano circa l’1.45 e i cantanti avevano finito di esibirsi da mezzora e noi ci siamo dovuti subire tutti gli ospiti che non erano entrati sul palco durante le esibizioni, e quindi non ci restava aspettare, e sperare di non fare ancora le 4 di notte.

Dall’altra parte, però, abbiamo aspettato quasi le 2 per questo benedetto vincitore e un giornalista che si è addormentato (cosa che ce lo fa anche invidiare parecchio) ci ha rovinato tutto il momento di scoprire chi ci rappresenterà all’Eurovision.

Gigi d’Alessio canta “AAAAAAA” Al Bano style

Il personaggio famoso per i suoi “AAAA” era Al Bano, ma sembra proprio che qualcuno stia cercando di rubargli la scena.

Gigi d’Alessio, infatti, con una carica che non sapeva neanche lui di avere, urla la famosa vocale per cui Al Bano è conosciuto dai più giovani. E’ forse stata una sfida?

Dua Lipa che entra, si esibisce con un pezzo e sparisce

Sanremo
Fonte: optimagazine

Famosissima e amatissima artista internazionale amata in Italia quanto all’estero, ma fa una canzone di 3 minuti e sparisce, neanche il tempo di dire “buonasera”.

Ma, in fin dei conti, non sono tutti come Tiziano Ferro che si esibiscono più volte durante la serata ogni volta con 3 canzoni diverse.

Ad ogni modo, la canzone e la coreografia di Dua Lipa fanno sì che le venga perdonata qualsiasi cosa.

Sabrina Salerno incastrata nelle temibili scale dell’Ariston di Sanremo

Sono forse l’incubo di tutte le donne che indossano tacchi a spillo o semplicemente dei tacchi alti, le scale di Sanremo hanno fatto l’ennesima vittima.

Non importa quanto tu riesca a destreggiarti su un tacco 12, quanto tu ormai indossi più tacchi che scarpe da ginnastica, perché loro non hanno pietà per nessuno. Neanche per la meravigliosa Sabrina Salerno.

La donna, infatti, è letteralmente rimasta incastrata fra i gradini ed è dovuto intervenire il principe azzurro, meglio noto come Amadeus, per soccorrere la donzella indifesa.

Per fortuna, tutto è bene quel che finisce bene.

Non solo le donne: le scale stavano per farci perdere Al Bano

Esatto, sempre loro. Forse Al Bano e Romina stavano scendendo le scale troppo velocemente, entrambi molto emozionati per dover esibirsi su quel palco importante anche con la presenza di loro figlia.

Ma stava andando tutto bene, tutto liscio, finché, verso gli ultimi gradini, l’uomo scivola e stava per finire di schiena a terra.

Ma la parte più divertente è la sua compagna che, invece, di dargli una mano, se la ride beatamente.

Romina sei tutti noi!

Mara Venier che si toglie le scarpe per scendere le scale

Zia Mara, come sempre, non si fa alcun problema nell’essere se stessa, tanto che, nonostante i suoi non fossero tacchi poi così alti, si toglie le scarpe e scende i gradini velocemente, uno dopo l’altro, a piedi nudi!

Probabilmente è la scelta che in molte avrebbero voluto fare e che molte di noi avrebbero fatto se fossero state al suo posto.

Sanremo
Fonte: la Repubblica

Zia Mara, come sempre, una di noi.

Piero Pelù cleptomane

Piero Pelù era forse uno dei cantanti favoriti, sia dal pubblico adulto che dai più giovani: canzone energica, divertente, con un bel ritmo, proprio come lui.

Ogni giorno con delle scritte diverse sul proprio petto, spesso indirizzate alle donne, vere protagoniste di quest’edizione di Sanremo. Ma non è solo in questo modo che Pelù ha fatto divertire e stupire i suoi fans.

Bene o male tutte le esibizioni di tutti i cantanti sono state sempre particolari, ma nell’ultima i concorrenti si son dati da fare per far parlare di sé. E Piero Pelù non si è tirato indietro.

Infatti, mentre camminava, o meglio correva, fra il pubblico cantando la sua “Gigante”, gli è “rimasta fra le mani” la borsetta di una signora.

Qui c’è uno scippo di mezzo“, scherza poi il cantante, dopo aver finito la sua esibizione. Sarà poi Amadeus a riportare alla povera vittima la sua borsa.

La caduta del finto Ghali

Inutile negarlo, in quel momento tutti abbiamo trattenuto il fiato perché pensavamo che fosse tutto vero e che ci avessimo appena rimesso Ghali.

Tuttavia, il burlone era solo un stuntman del cantante che si buttava letteralmente dalle scale, infatti, rivedendo dopo la caduta, a mente lucida e sapendo che era un falso, si nota bene come il ragazzo si spinga con le proprie gambe.

Decisamente un’entrata a effetto che ha lasciato tutti con il fiato sospeso, qualcuno terrorizzato e altri sconvolti. Ma fortunatamente il vero Ghali è poi entrato in scena facendo tranquillizzare tutti.

Fiorello vestito da Maria de Filippi e… la chiamata di Maria de Filippi

Già vedere Fiorello vestito da Maria de Filippi e imitarla con la sua voce, era fin troppo divertente, ma quando la vera Maria ha poi chiamato in diretta l’uomo e lui ha risposto, è divenuto tutto esilarante.

Vestito con gonna e collant, Fiorello ha sceso le scale dell’Ariston con dei tacchi e una parrucca bionda. Si è seduto sulle scale come Maria, ha imitato la sua voce e ha fatto ridere tutti.

Tutto ciò è stato fatto perché lo pseudo Maria aveva perso una scommessa: infatti, se la prima serata avrebbe superato il 40% di share, che hanno raggiunto il 52%, si sarebbe dovuto vestire da Maria de Filippi.

Detto fatto, e in più la donna ha anche chiamato l’amico per prenderlo in giro e divertirsi insieme a lui, aiutandolo con il playback della sua voce.

Elettra Lamborghini che twerka con il maestro

Se nella seconda serata Elettra ha twerkato timidamente sulle note di “Musica (e il resto scompare)”, nell’ultima serata, quella della finale che avrebbe stabilito il vincitore, la twerking queen non si è trattenuta (per fortuna).

Ma la scena più epica non è stata lei che twerka davanti a vecchietti che non faranno che giudicarla su Rai 1, ma il momento in cui il maestro dell’orchestra si è unito a lei!

Sanremo
Fonte: Il resto del Carlino

Ce lo siamo chiesto tutti chi fosse l’uomo che ha fatto invasione di campo durante l’esibizione della Lamborghini, molto divertiti dai due che twerkano.

Il suo nome è Vincenzo Campagnoli ed è un direttore d’orchestra, precisamente il direttore dell’orchestra di Elettra Lamborghini, che evidentemente proprio non è riuscito a trattenersi dal ballare insieme alla meravigliosa donna (che ha anche avuto un incidente con il vestito).

Scena epica!

“Bacismo” sul palco di Sanremo

La settantesima edizione di Sanremo è stato il festival del drama, del trash, dei colpi di scena, ma anche del… “bacismo”.

Infatti, ci sono stati diversi baci che tra l’altro hanno fatto parlare molto, in primis quello tra Achille Lauro e Boss Domds. Ma non ci fermiamo mica a loro!

Sanremo

Tiziano Ferro e Fiorello, Elettra Lamborghini e Myss Keta, Ghali e Fiorello, Riccardo Zanotti (Pinguini Tattici Nucleari) e Mara Venier e, infine, Achille Lauro e Boss Doms.

Un festival pieno d’amore, che elimina pregiudizi e arcobaleno! Quello che l’Italia del 2020 dovrebbe essere.

Mogan che modifica la canzone e Bugo che abbandona il palco

Eravamo tutti stanchi e aspettavamo solo che tutti finissero di esibirsi, ma poi ecco che Sanremo ci stupisce ancora.

Morgan ci aveva già avvisato che si sarebbe vendicato del tentato sabotaggio, del fatto che non riuscisse a provare e tutti i problemi che aveva trovato. Ma mai ci saremmo aspettati qualcosa del genere.

La tua brutta figura di ieri sera
La tua ingratitudine
La tua arroganza
Fai ciò che vuoi mettendo i piedi in testa
Certo il disordine è una forma d’arte
Ma tu sai solo coltivare invidia
Ringrazia il cielo sei su questo palco
Rispetta chi ti ci ha portato

Morgan

Sono queste le parole che Morgan canta a Bugo, che abbandona il palco. E il mood della vita è Morgan che, una volta che il suo partner lo lascia lì, dopo averlo insultato e dopo avergliene cantate di tutti i colori, chiede: “Che succede?“.

Poi lo rincorre e “Bugo ‘ndo vai?”, come se lui sarebbe dovuto rimanere sul palco più importante d’Italia a farsi insultare.

Sì, insomma, Morgan sei un grande. Indimenticabile.

Achille Lauro e i suoi outfit

Lo abbiamo lasciato per ultimo ma di sicuro non per importanza, perché si può dire che le puntate di Sanremo iniziassero tutte con “Chissà cosa si inventerà oggi Achille”, e non ha mai deluso!

Achille Lauro ha portato sul palco di Sanremo non solo la musica ma anche la libertà, con i suoi outfit definiti in tutti i modi peggiori, ma lui se ne frega. E noi anche!

Sanremo

Quando lo abbiamo visto nella prima serata, siamo rimasti stupidi, ci siamo innamorati di lui e del suo coraggio, perché spogliarsi su Rai 1 in prima serata e rimanere con un body glitterato, non può che essere segno di coraggio e forza.

In particolare considerando la mentalità chiusa di molti italiani, che preferiscono vedere uomini che picchiano le donne piuttosto che un uomo con abiti da donna.

Con i suoi abiti, i suoi personaggi, la sua interpretazione, Achille Lauro ha dominato il palco del festival anche senza vincere.

Perché, insomma, non importa se Achille Lauro non ha vinto neanche quest’edizione di Sanremo, perché, quando in futuro si penserà a Sanremo 2020, la prima cosa che verrà in mente sarà: Achille Lauro.

Views All Time
Views All Time
315
Views Today
Views Today
1
Next Post

Estate 2020, potrebbe essere la piu calda degli ultimi 100 anni

Facebook Twitter LinkedIn È febbraio ma sembra a tutti gli effetti primavera. Il freddo non è pungente, ci sfiora appena per ricordarci che siamo in inverno. L’aria è leggera, con temperature sopra la media stagionale: 13° a Milano, 15° a Roma, 15° a Bologna, per citarne alcune. Si può dire […]
estate

Subscribe US Now