Georgina Rodriguez: da wag a valletta di Sanremo

Georgina Rodriguez: da wag a valletta di Sanremo

Le voci si erano rincorse da tempo, si diceva “ci sarà”, poi “non ci sarà“, ma alla fine lo stare semplicemente dietro al compagno (e che compagno) Cristiano Ronaldo e ai loro figli le stava un pò stretto, e così alla fine ha ceduto al fascino del palco dell ‘Ariston: Georgina Rodriguez farà parte del cast di vallette di Sanremo 2020.

Non è stata un’impresa semplice convincere la “Signora Ronaldo”, per via del cachet.

I rumors, addirittura, l’avevano data come una “partita già persa in partenza”: infatti il cast del Festival aveva proposto a Georgina come cachet 50 milioni di euro (che, per la cronaca, è poco di più di quello che guadagna attualmente il suo caro compagno) ma lei avrebbe chiesto quattro volte tanto.

Alla fine non sapremo mai (forse) come è andata a finire: quel che è certo che Georgina è arrivata nella cittadina ligure e farà parte del cast.

Ad accompagnarla un “ometto d’eccezione” : Cristiano Jr., primogenito di CR7, dal quale non si separa mai.

Altro dettaglio che ha lasciato di stucco i rumors e i fans, l’apparente sobrietà di Georgina.

https://www.instagram.com/p/B7wOcvAlhey/?utm_source=ig_embed

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, Lady Ronaldo al suo arrivo blindatissimo, ha sfoggiato un look sportivo: pantalone e giacca grigia, shirt azzurrina, sneakers bianche Nike e borsa rossa super chic di Prada.

Ma quello che più di altri, ha lasciato stupiti tutti , dai fan ai paparazzi, è la scelta della location per il soggiorno sanremese: non la suite super-lusso di un hotel 5 stelle, ma la camera di un 3 stelle nelle strette vicinanze dell’Ariston.

Nonostante questo, l’arrivo di Georgina divide l’opinione pubblica.Tra chi ipotizza l’arrivo a sorpresa di CR7 al Festival, e chi sostiene che la Rai avrebbe dovuto investire meglio i suoi soldi.

Non ci resta che aspettare l’inizio del Festival, e in particolare il 6 febbraio, nella cui serata Georgina sarà sul palco insieme alla conduttrice albanese Alketa Vejsiu.

Georgina

Chissà se ci sarà la “reunião de família” con l’arrivo di CR7 all’Ariston.

Pubblicato da martysmith89

Se dovessi descrivere la mia vita, la definerei come un paesaggio pedemontano, dove rilievi irti e rocciosi si intrecciano con ampie vallate sconfinate. La mia prima grande passione,quella per la scienza, c'è stata fin da piccola ma ha cominciato ad assumere la forma della Biologia in seconda liceo, e dell'Immunogenetica adesso. L'altra, quella per la scrittura, quasi in parallelo, grazie ad eventi casuali: per me è stato come un fulmine, che mi ha colpita e ha lasciato un segno indelebile. Io e la scrittura siamo unite da un filo invisibile ma solido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.